Trasparenza
Informazioni ai sensi dell’articolo 9 della Legge 112 del 7 ottobre 2013
Il principio generale della trasparenza, come enunciato nel D.lgs. n. 33 del 14 marzo 2013, è inteso come “accessibilità totale” delle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività dell’associazione. Obiettivo della norma è quello di favorire un controllo diffuso sull’operato e sull’utilizzo delle risorse. I seguenti dati sono pubblicati in ottemperanza agli obblighi disposti dall’articolo 9 della Legge 112 del 7 ottobre 2013.

Stefano Parrino Presidente e Legale Rappresentante dell’Associazione Musicale Le Altre Note
Conferimento incarico Consiglio Direttivo del 26/03/2019 verbale 24 Compenso annuale ruolo istituzionale € 0,00 Compenso annuale amministrativo (2021) € 0,00 (importo lordo comprensivo di oneri a carico dell’azienda)

Curriculum vitae

Pluridiplomato nelle più importanti scuole musicali europee (Milano, Ginevra, Londra, Parigi e Lugano), ha studiato con docenti come Maxence Larrieu, Patrick Gallois, William Bennett e Peter-Lukas Graf, che di lui ha detto: "ho avuto l'opportunità di conoscere Stefano Parrino. È un flautista con qualità tecniche, interpretative e musicali superiori alla media, unite ad una straordinaria personalità". Stefano si dedica all'attività concertistica sia come solista che come camerista. Si è esibito in Europa, Asia, Nord e Sud America, ottenendo sempre ampi riscontri di pubblico e di critica. Come solista ha collaborato con le orchestre da camera “Gli Armonici”, "Bartolomeo Bruni", Bellagio Festival Orchestra, Stesichoros, Symphonia della Royal Academy of Music di Londra nonché con le compagini sinfoniche della RSI, "Arturo Toscanini", Filarmonica di San Pietroburgo, Sinfonica Siciliana, Orchestra della Provincia di Catanzaro, Sinfonica di Sanremo, esibendosi con le prime due anche in diretta televisiva e radiofonica per la RSI e la RAI. Come camerista, è principalmente attivo come membro fondatore del Trio Albatros Ensemble. Ha inoltre collaborato con eminenti musicisti come Stephen Burns, Patrick Gallois, Peter-Lukas Graf, Vladimir Mendelssohn, Susan Milan e Antony Pay. Affianca all'attività concertistica quella di docente, essendo titolare della cattedra di flauto presso il Conservatorio "Antonio Vivaldi" di Alessandria e rinomato insegnate di flauto e respirazione circolare (tecnica di cui è ricercatore e divulgatore) ha tenuto masterclass presso prestigiose Istituzioni asiatiche, europee e americane (Hong Kong Academy of Arts, Royal Academy of Music e Royal College of Music, Trinity-Laban College di Londra, Royal Northern College of Music and Drama di Manchester, Royal Welsh College of Music and Drama, Conservatorio Superior de Navarra, Pamplona; Musikkhøgskolen, Oslo; St. Petersburg National State Conservatoire; Oulu Polythecnic of Music, Finlandia; Conservatori Giuseppe Verdi, Milano; Benedetto Marcello, Venezia; Nino Rota, Monopoli; Guido Cantelli, Novara; Cesare Pollini, Padova; Vincenzo Bellini, Palermo; Pietro Morlacchi, Perugia, Gubbio Oltre Festival, Conservatorio Superior de musica de Madrid, Pontificia Universidad Catolica di Santiago del Cile, Yale University, Hartt School of Music, University of Wisconsin Madison, UCLA, UCSD, Oberlin Conservatoire, ecc.). Sia in veste di solista che di musicista da camera, ha all'attivo molte prime registrazioni assolute del repertorio classico e romantico (Campagnoli, Cambini, Viotti, Mercadante, Kuhlau) nonché del 900 storico e contemporaneo (Damase, Gaslini, Ghedini, Malipiero, Martinu, Rota, Ornstein, Taccani). Registra per Brilliant Classics e Stradivarius. È l'unico membro italiano dei "Caballeros del traverso" artista Altus-Azumi e Bulgheroni wooden flutes. Come Presidente de LeAltreNote Valtellina Festival (www.lealtrenote.org) è impegnato in un progetto culturale che ambisce a coniugare eccellenza artistica, sensibilità per i giovani e sviluppo territoriale. È il curatore della Vivaldi Flute Week, un evento dedicato al flauto che ha luogo preso il Conservatorio Vivaldi di Alessandria.


Francesco Parrino
Direttore Artistico dell’Associazione Musicale Le Altre Note
Conferimento incarico Consiglio Direttivo del 26/03/2019 verbale 24 Compenso annuale ruolo istituzionale € 0,00 Compenso annuale amministrativo (2021) € 0,00 (importo lordo comprensivo di oneri a carico dell’azienda)

Curriculum vitae

“Uno dei più noti e preparati violinisti italiani” (musicvoice.it), annovera il Diploma di violino del Conservatorio di Milano, la Laurea Magistrale “Docerend Musicus” della Hogeschool voor de Kunsten di Utrecht, il Master of Music (MMus) in Performance della Royal Academy of Music, King’s College e University of London (tesi su Beethoven, Furtwängler e i risvolti letterari e umanistici della Sinfonia “Pastorale”) e il Doctor of Philosophy (PhD) del Royal Holloway, University of London (tesi di ricerca sull’estetica e la politica di Alfredo Casella). Vanta numerose borse di studio di merito e il suo Dottorato di Ricerca è stato inoltre sostenuto dai finanziamenti dal Central Research Fund della University of London. La sua Tesi di Dottorato è citata in importanti monografie (un paio di esempi: Ben Earle, Luigi Dallapiccola and Musical Modernism in Fascist Italy, Cambridge University Press, 2013; Benjamin George Martin, The Nazi-Fascist New Order for European Culture, Harvard University Press, 2016) ed è tuttora considerata “la più completa e penetrante disamina del pensiero di Alfredo Casella” (Ben Earle, 2019). Ha studiato con importanti violinisti (Norbert Brainin, Howard Davis, Maurice Hasson, Lewis Kaplan, Eeva Koskinen, Siegmund Nissel, Igor Oistrakh, Viktor Pikaizen, Corrado Romano, Kati Sebestyén, Keiko Wataya e Dénes Zsigmondy) ma chi lo ha maggiormente influenzato è David Takeno (membro fondatore del leggendario Quartetto di Tokyo e titolare della “Eugène Ysaÿe International Chair of Violin” alla Guildhall School of Music and Drama di Londra) e Yfrah Neaman (importante esponente della scuola violinistica franco-belga e uno dei migliori allievi di Jacques Thibaud, Carl Flesch e Max Rostal). La carriera solistico-cameristica lo ha portato a esibirsi in importanti sale da concerto in tutto il mondo, suonando da solista con varie orchestre sinfoniche e da camera (Orchestra Accademica della Filarmonica di San Pietroburgo, Solisti di Sofia, Orchestra Sinfonica Rossini, Orchestra Sinfonica Siciliana, Orchestra Sinfonica di Sanremo, Orchestra Filarmonica di Torino, Orchestra della Provincia di Catanzaro “La Grecìa”, Orchestra da camera di Aarad, Bellagio Festival Orchestra, Orchestra “Gli armonici”, Orchestra “Bartolomeo Bruni”, Orchestra da camera di Kosice, Orchestra da camera Stesichoros ecc.). Ha scritto articoli per periodici americani, austriaci e italiani e ha presentato relazioni a conferenze internazionali organizzate dalle Università di Cambridge, Londra, Oxford, Strasburgo e York nonché ad Indianapolis per l’American Musicological Society e a Genova, sia per il Festival della Scienza che per il Convegno internazionale di studi “Paganini: genesi ed eredità di un mito” organizzato dal Centro Paganini di Genova e patrocinato dalla Società Italiana di Musicologia. Nel corso degli anni, le sue attività di ricerca hanno ricevuto l’apprezzamento di eminenti musicologi quali Ben Earle, Amanda Glauert, William Kinderman, Erik Levi, Luca Marconi, Roger Parker, Pierluigi Petrobelli e Richard Taruskin. Già membro del Dipartimento di Ricerca del Conservatorio di Genova, siede nel Tavolo della Ricerca del Conservatorio di Como. È stato membro del comitato scientifico della rivista “Il Paganini” e ha collaborato come critico musicale con la rivista “Musica”. Possiede tre preziosi violini e suona anche su un Gagliano (c. 1790-1805) prestato dagli eredi del grande direttore Gino Marinuzzi. Benoit Rolland ha creato per lui due archi e un anonimo ammiratore gli ha donato un Eugène Sartory del 1930. Ha curato oltre 100 prime esecuzioni nazionali e mondiali di lavori del Novecento (Ghedini, Concerto “dell’Alderina”, prima ripresa moderna a cinquant’anni dalla prima e unica esecuzione; Martinů, Concerto per violino, flauto e orchestra, prima italiana) e contemporanei (Morricone, Chailly, Bettinelli, Gaslini, Mosca, Solbiati, Fedele, Betta ecc.), molti dei quali a lui dedicati, e la sua discografia presenta una nutrita serie di prime registrazioni mondiali – elogiate dai più importanti critici e storici del violino (Alberto Cantù, Jean-Michel Molkhou, Robin Stowell ecc.) e premiate dalla stampa specializzata (Diapason, Classic Voice, Amadeus, Gramophone, Musica, Ritmo, The Strad ecc.) – di opere di obliate figure del Classicismo come Cambini, Campagnoli e Viotti, compositori-virtuosi ottocenteschi come Rolla (in fase di registrazione la prima mondiale dei suoi lavori per violino solo), Spohr (prima mondiale delle opere per violino e pianoforte) e Vieuxtemps (prima mondiale dei lavori per violino solo), autori del modernismo novecentesco come Bettinelli, Chailly, Gaslini, Ghedini (prima mondiale del Concerto “dell’Alderina”), Goedicke (prima mondiale dei lavori per violino e pianoforte), G. F. Malipiero (prima mondiale del Secondo Concerto per violino e orchestra) e Ornstein (prima registrazione completa dei lavori per violino e pianoforte), voci della musica contemporanea come Colombo Taccani, Fedele e Scogna, nonché incisioni di lavori raramente eseguiti di A. Clementi, Donatoni, Rota e Martinů (tutto pubblicato da Brilliant Classics e Stradivarius). Docente presso il Conservatorio di Como, è invitato a tenere masterclass in importanti Istituzioni e Festival internazionali (Fundación Orquesta Sinfónica Juvenil del Ecuador, Pontificia Universidad Católica de Santiago de Chile, Pontificia Universidad Católica del Ecuador, Hong Kong Academy of Arts, Gubbio Oltre Festival ecc.) ed è membro dello staff docente della masterclass And Vision di Tokyo. Durante il lockdown per il COVID-19, è stato invitato dall’Ambasciatrice d’Italia in Myanmar come curatore della rassegna “Note oltre la paura”, che ha presentato sulla pagina dell’Ambasciata oltre quaranta eventi, tutti inclusi dal Ministero degli Esteri nella pagina ufficiale della Farnesina dedicata alle iniziative di prestigio a promozione della cultura italiana nel mondo. I suoi prossimi impegni includono produzioni discografiche per Brilliant Classics e concerti solistici e cameristici in Italia e all’estero.


Gabriella Buffi Segretaria dell’Associazione Musicale Le Altre Note
Conferimento incarico Consiglio Direttivo del 26/03/2019 verbale 24 Compenso annuale ruolo istituzionale € 0,00 Compenso annuale amministrativo (2021) € 0,00
(importo lordo comprensivo di oneri a carico dell’azienda)
Curriculum vitae
Diplomata in pianoforte al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, si è dedicata principalmente all’insegnamento dopo gli esordi concertistici che l’hanno portata ad esibirsi in Italia ed all’estero. Docente di pianoforte ed educazione musicale, è sempre stata coinvolta nell’organizzazione di eventi musicali, ha collaborato con gli Amici della Musica di Palermo e con la Gioventù musicale d’Italia oltre che curare la stagione concertistica “aperitivo in concerto” del Lions Club di Castelvetrano (Tp)


Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Musicale Le Altre Note è stato riconfermato dall'assemblea dei soci del giorno 26 marzo 2019 verbale n° 24 nei suoi componenti uscenti, ovvero:
Stefano Parrino, Francesco Parrino, Gabriella Buffi.
Il Presidente e legale rappresentante dell'Associazione è il Stefano Parrino, il cui curriuculum 
è consultabile al presente link e scaricabile
Il Direttore Artistico dell'Associazione è il M° Francesco Parrino, il cui curriculum 
è consultabile al presente link e scaricabile
La segretaria dell'Associazione è il Gabriella Buffi, il cui curriculum è consultabile al presente link e scaricabile
Il Presidente dell'Associazione, il Direttore Artistico e i componenti tutti del Consiglio Direttivo non percepiscono alcun tipo di remunerazione da parte della stessa, né sotto forma di emolumenti veri e propri, né come rimborsi spesa, gettoni di presenza o altro.

Adempimenti ex legge 124/2017
anno 2021


Adempimenti ex legge 124/2017
anno 2020


Adempimenti ex legge 124/2017
anno 2019


Adempimenti ex legge 124/2017
anno 2018


INFORMATIVA PRIVACY
Informativa ex art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016
Gentile Utente, desideriamo informarLa che il regolamento UE (GDPR) n. 679/2016 in materia di protezione dei dati personali prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi della vigente normativa, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:
L’informativa è resa solo per il sito 
www.lealtrenote.org e non per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link.
Finalità del trattamento La raccolta ed il trattamento dei dati possono essere effettuati per:
1)     Finalità di servizio: a)     adempimento degli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti in essere; b)     garanzia e assistenza tecnica pre e post vendita;
2)     Finalità di marketing (newsletter): c)     inviti ad eventi informativi o promozionali; d)     invio di materiale informativo e promozionale; e)     analisi statistiche per aggregazione generica della clientela nell’ottica del continuo miglioramento dell’offerta;
3)     Finalità diverse: f)      valutazione richieste di lavoro o collaborazione (recruiting – selezione e reclutamento del personale); g)     evasione di istanze e richieste specifiche.
Liceità del trattamento Rapporti contrattuali – finalità di servizio I dati personali forniti dagli utenti che effettuano acquisti sul sito indicato sono utilizzati, in base agli obblighi contrattuali assunti, al solo fine di eseguire l’ordine effettuato e sono comunicati ai fini esclusivi dell’evasione dell’ordine, agli enti terzi incaricati del recapito o di analoghi servizi accessori.
Dati forniti volontariamente dall’utente – finalità di marketing e diverse L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nel messaggio. Specifiche informative di sintesi vengono riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta, per i quali pertanto la base giuridica del trattamento risiede nel consenso dell’interessato.
Facoltatività del conferimento dei dati A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di registrazione, in quelli di conferma della procedura di acquisto o comunque richiesti per sollecitare l’invio di materiale informativo o di altre comunicazioni.
Il loro mancato conferimento, tuttavia, potrebbe comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto  laddove  Il trattamento dei dati personali richiesti fosse indispensabile per la conclusione e l’esecuzione del contratto ed in loro assenza gli ordini effettuati non potessero essere eseguiti.
Modalità e durata del trattamento
I dati personali sono sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e/o automatizzato per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Fatte salve le esigenze di cui all’ art. 17 c. 3 e le necessità del Titolare del trattamento di disporne con finalità probatorie da utilizzare in caso di ispezioni degli organi di vigilanza e/o in sede di contenzioso,  i dati saranno cancellati (oltre che su eventuale richiesta dell’interessato) al termine del trattamento, o quando sarà venuta meno la finalità per cui sono stati raccolti.
Accesso, comunicazione, diffusione e trasferimento dei dati
Ai dati possono accedere dipendenti e collaboratori del Titolare, nella loro qualità di incaricati e/o responsabili interni del trattamento e/o amministratori di sistema.
I dati possono essere comunicati a:
a) soggetti che forniscono servizi per la gestione del sistema informativo aziendale e delle reti di telecomunicazioni (ivi compresa la posta elettronica); b) società di servizi per l’acquisizione, la registrazione ed il trattamento di dati provenienti da documenti, o supporti forniti ed originati dagli stessi clienti ed aventi ad oggetto lavorazioni massive relative a pagamenti, effetti, assegni ed altri titoli; c) soggetti che svolgono attività di trasmissione, imbustamento, trasporto e smistamento delle comunicazioni con la clientela; d) soggetti che svolgono attività di assistenza alla clientela (es. call center, help desk, ecc.); e) studi o società nell’ambito di rapporti di assistenza e consulenza; f) soggetti che svolgono adempimenti di controllo, revisione e certificazione delle attività poste in essere dall’azienda anche nell’interesse della clientela; I dati non sono soggetti a diffusione. In considerazione dell’esistenza di collegamenti telematici, informatici o di corrispondenza, i dati possono essere trasferiti anche all’estero, all’interno dell’Unione Europea. In caso di trasferimento in paesi extra-UE il Titolare assicura sin d’ora che il trasferimento dei dati extra-UE avverrà in conformità alle disposizioni di legge applicabili stipulando, se necessario, accordi che garantiscano un livello di protezione adeguato e/o adottando le clausole contrattuali standard previste dalla Commissione Europea.
Diritti degli interessati (Artt. 15-21 GDPR) I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di:
1. ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
2. ottenere l’indicazione: a) dell’origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’art.. 3, comma 1, GDPR; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati;
3. ottenere: a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi hanno interesse, l’integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;
4. opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che li riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che li riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, mediante l’uso di sistemi automatizzati di chiamata senza l’intervento di un operatore mediante email e/o mediante modalità di marketing tradizionali mediante telefono e/o posta cartacea. Si fa presente che il diritto di opposizione dell’interessato, esposto al precedente punto b), per finalità di marketing diretto mediante modalità automatizzate si estende a quelle tradizionali e che comunque resta salva la possibilità per l’interessato di esercitare il diritto di opposizione anche solo in parte. Pertanto, l’interessato può decidere di ricevere solo comunicazioni mediante modalità tradizionali ovvero solo comunicazioni automatizzate oppure nessuna delle due tipologie di comunicazione.
Ove applicabili, hanno altresì i diritti di cui agli artt. 16-21 GDPR (Diritto di rettifica, diritto all’oblio, diritto di limitazione di trattamento, diritto alla portabilità dei dati, diritto di opposizione, diritto di revoca del consenso), nonché il diritto di reclamo all’Autorità Garante.
Il Titolare del trattamento dei dati è Ass. Mus. Le Altre Note, via Vittoria 22, 23032 Bormio
Il Responsabile del Trattamento, cui è possibile rivolgersi per esercitare i diritti di cui all’Art. 12 e/o per eventuali chiarimenti in materia di tutela dati personali, è raggiungibile all’indirizzo:
news@lealtrenote.org
Minori Questo Sito e i Servizi del Titolare non sono destinati a minori di 18 anni e il Titolare non raccoglie intenzionalmente informazioni personali riferite ai minori. Nel caso in cui informazioni su minori fossero involontariamente registrate, il Titolare le cancellerà in modo tempestivo, su richiesta degli utenti.
Modifiche alla presente Informativa La presente Informativa può subire variazioni. Si consiglia, quindi, di controllare regolarmente questa Informativa e di riferirsi alla versione più 

Adempimenti ex legge 124/2017
anno 2021

Stacks Image 9487

Adempimenti ex legge 124/2017
anno 2020

Stacks Image 9483

Adempimenti ex legge 124/2017
anno 2019

Stacks Image 9479

Adempimenti ex legge 124/2017
anno 2018

Stacks Image 9438

Associazione Musicale Le Altre Note
Sede Legale - Via Vittoria, 22 - 22032 Bormio  (so)
Sede Operativa - Via Mac Mahon, 30 - 20155 Milano
Partita Iva 02345970814 Codice fiscale 02345970814