Il concerto del 31 agosto P.v. vedrà al pianoforte il Dario Bonuccelli che si esibirà con Patrizia Patelmo e Ivan Defabiani.
—————————Con il Patrocinio di: — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — —Con il Patronato di:

Copia di loghi finali

Stacks Image 113796
Valdidentro 28.08 Centro Polifunzionale Rasin ore 21.00 - Fantasia
Valdidentro 29.08 Sala consiliare del comune ore 21.00 - Lo stupore infantile
Valdidentro 30.08 Centro Polifunzionale Rasin ore 17.00 - Il festival dei giovani
Valdidentro 30.08 Centro Polifunzionale Rasin ore 21.00 - Concerto à la carte
Valdidentro 31.08 Centro Polifunzionale Rasin ore 12.00 - Il festival dei giovani
Valdidentro 31.08 Centro Polifunzionale Rasin ore 17.00 - Il festival dei giovani
Valdisotto 01.09 Casermetta del Forte - Oga ore 21.00 - Il festival dei giovani
Valdidentro 01.09 Centro Polifunzionale Rasin ore 21.00 - The sound of music
Tresivio 10.09 Casa di Loreto in Valtellina ore 21.00 - Vienna-Algeri: sola andata!
Sponsors e Supporters
Stacks Image 6545
Stacks Image 6547
Stacks Image 6549
Stacks Image 111266
Stacks Image 6551
Stacks Image 6553
Stacks Image 6555
Stacks Image 6557
Stacks Image 6562
Stacks Image 6564
Stacks Image 6566
Stacks Image 6568
Stacks Image 6570
Stacks Image 6572
Stacks Image 6574
Mediapartners
Stacks Image 5773
Stacks Image 5881
Stacks Image 5887
Stacks Image 5885
Supportaci





Stacks Image 8033

Il bambino e l’artista dimorano nello stesso paese. Quando un giornalista chiese a Eduardo De Filippo di spiegare la vita d’artista, questi la paragonò alla sala d’attesa di uno studio dentistico dove, in un angolino, erano disposti diversi giocattoli al fine di intrattenere i pazienti più piccoli: “l’artista è come uno di questi bambini, sempre pronto a giocare perché presente che, presto o tardi, si dovrà togliere il dente”. L’edizione 2016 del Festival LeAltreNote, con il suo titolo parzialmente in inglese, non vuole fare dell’esotismo linguistico ma ambisce a evidenziare come per diverse culture (ad esempio quelle anglofone, francofone e germanofone) il legame tra suonare e giocare sia indissolubile. Gioco e suono, dimensioni esistenziali imprescindibili di ciò che il grande intellettuale dai mille e un orizzonte Elémire Zolla ha magistralmente descritto come “lo stupore infantile”, un felice stato dello spirito, innato in chi muove i primi passi nel mondo ma che può essere vissuto anche da alcuni grandi dallo sguardo illuminato e sicuramente da tutti i veri artisti. La presenza al Festival di Grazia Marchianò, eminente orientalista e compagna di vita di Zolla, è per noi un vero onore e ci incoraggia a intraprendere un percorso tra alcune delle opere musicali direttamente o indirettamente legate al tema della gioventù e del gioco, proponendo viste e panorami inaspettati. Il programma dedicato alle giovanili “opere prime” quartettistiche di Beethoven e Viotti offertoci dal Quartetto Viotti guidato da Franco Mezzena, gran signore dell’aristocrazia violinistica italiana; l’affascinante Ludus Triumphorum ispirato ai “tarocchi del Mantegna” e ideato dal quartetto di musica antica La Selva; il concerto dedicato a “favole e mattacchioni” propostoci dalle poliedriche personalità artistiche di Pietro Mossa e Massimo Viazzo, qui in veste di voce recitante e pianista alle prese con la Storia dell’elefantino Babar di Poulenc e le Storie di Celestino della scrittrice valtellinese Tiziana Compagnoni; i concerti della Nuova Orchestra Pedrollo, un complesso di musicisti, guidato dal pianista-direttore Gabriele Dal Santo, che presenterà, tra l’altro, un bellissimo doppio concerto scritto da uno stupefacente Mendelssohn quattordicenne; l’esplorazione dei canti popolari di montagna e di quelli giapponesi e napoletani – specchi d’innocenti albori dell’umanità – da parte della voce di Akiko Kozato e della chitarra di Walter Lupi (il concerto si terrà in una sede, il Santuario della Madonna della Misericordia di Oga, che ben si sposa con il Giubileo della Misericordia); i canti d’amore (non solo espressione di uno degli stati d’animo più totalizzanti nella gioventù ma veicoli di emozioni talmente potenti da trasformare i non più giovani in novelli Peter Pan) del mezzosoprano Patrizia Patelmo e del tenore Ivan Defabiani, accompagnati al pianoforte da Carmine Calabrese; il programma per violino e chitarra presentato dal musicologo Nicola Cattò ed eseguito dal chitarrista Bruno Giuffredi e dal sottoscritto, completamente dedicato agli slanci lirici di Paganini e Schubert, due artisti che, come diversi altri esponenti del Romanticismo, hanno incarnato un vitalismo giovanile sfortunatamente spentosi troppo repentinamente e tragicamente; i Carmina Burana di Orff, rievocazione musicale modernista delle goliardie di medioevali clerici vagantes, propostici in una trascrizione strumentale dall’Orchestra di Fiati della Valtellina diretta da Lorenzo Della Fonte; tutto questo, in forza del potere della musica di “formare” (e in qualche caso “fermare”) il tempo, evocherà in noi gli stati di grazia dello “stupore infantile”.

Jacques Thibaud, uno dei più grandi violinisti del ventesimo secolo, ha sostenuto nelle sue memorie che nei gesti di uno strumentista alle prese con una composizione studiata ed eseguita sin da piccolo convergono e si (con)fondono passato e presente: i gesti strumentali di oggi sono i medesimi di ieri, richiamando così sensazioni ed emozioni consegnate alla memoria più remota, attualizzate però nell’hic et nunc presente della coscienza. Così la musica mantiene coloro che la praticano degli “eterni fanciulli”. Uno di questi “eterni fanciulli” è indubbiamente Andrea Bacchetti, star italiana della tastiera tra le più riconosciute a livello internazionale. Nel nostro Festival collaborerà con Stefano Parrino e con la musicologa Patrizia Conti, accompagnandoci in un viaggio che, partendo da alcune opere giovanili di Mozart e Beethoven, ci farà approdare alla Sonata per flauto e pianoforte di Poulenc, compositore dalla voce innocente e ingenuamente sincera. Il senso dello stupore contraddistingue i componenti del Quartetto Musagète che, a mo’ di contrappunto, interagiranno con il critico e musicologo Alberto Cantù, autore del libro L’universo di Puccini, al fine di offrire un ritratto avvincente del musicista toscano, cantore perdutamente appassionato di beltà fanciullesche. Questo concerto sarà dedicato a Fiona Albek, giovane e bravissima pianista che, insieme alla sorella Ambra, avrebbe dovuto partecipare al Festival ma che ci ha troppo prematuramente lasciato. Le giornaliste e scrittrici Eliana Liotta, autrice del best seller La dieta smartfood, e Roberta Cervi (che l’anno passato ha presentato al Festival il suo Il volo di Simorgh) parleranno dell’arte di mantenersi giovani e in salute a tavola mentre la flautista Monica Finco e i Flauti di Toscanini, diretti da Paolo Totti, daranno il proprio autorevole contributo a un Festival dedicato alla gioventù. Dulcis in fundo, gli artisti della parallela Masterclass LeAltreNote, che si tiene annualmente in Valdidentro. Tutti i corsisti – anche se si devono particolarmente ricordare coloro i quali sono stati individuati nella passata edizione della Masterclass per essere invitati ad esibirsi al Festival di quest’anno: Julia Ilomäki, Gabriele Imbesi e Ginevra Paniati – e gli straordinari concertisti e docenti – Dimitri Ashkenazy, Carmine Calabrese, Giorgio Colombo-Taccani, Gloria D’Atri, Bruno Giuffredi, Sophie Hallynck, Ann Lines, Valentina Messa e Stefano Parrino – sapranno condividere con noi i più alti valori della musica. Negli ultimi due anni abbiamo avuto l’onore e il privilegio di vedere firmate le copertine delle nostre brochure da grandi artisti come Giorgio Forattini e Sandro Dossi. Questa piccola tradizione continua con la pubblicazione di un disegno poetico e perfettamente evocante il tema a firma del Maestro Paolo Cazzaniga, in arte “Decalab”. Non abbiamo parole per esprimergli la nostra ammirazione e gratitudine! Nel chiudere la presentazione del Festival LeAltreNote 2016 mi preme citare un passaggio di un articolo che la prestigiosa rivista “Musica” ha pubblicato, a firma del suo direttore Nicola Cattò, in conclusione della passata edizione del nostro evento:

Un Festival, questo pensato e guidato dai fratelli Parrino, realizzato con umiltà e certosina cura, e dai risultati inversamente proporzionali alla dovizia dei mezzi: un esempio, senza dubbio, per tante pseudo manifestazioni estive, che nel migliore dei casi esistono solo per giustificare l’ego ipertrofico di chi ne è protagonista, e nel peggiore per consentire un passaggio di soldi immorale e truffaldino.

I risultati raggiunti in pochi anni da questa iniziativa non sarebbero stati neanche lontanamente immaginabili senza il supporto e l’aiuto di tutte quelle Istituzioni, organizzazioni e singole persone che hanno dimostrato con i fatti di credere in noi, e la costante calorosa presenza che il pubblico ha riservato alle nostre iniziative è stata la maggiore gratificazione che potessimo sperare di ricevere. Il successo di questo Festival deve essere ascritto a tutti questi amici e, in ultima analisi, rappresenta il successo di un’intera comunità, quella della Valtellina. Grazie dunque a tutti voi! Per quanto è umanamente possibile, e in considerazione dei tempi attuali molto difficili per l’arte e la cultura, tutte le persone coinvolte nell’organizzazione del Festival LeAltreNote continueranno a fare del loro meglio per onorare le aspettative di chi guarda ad esso come ad un appuntamento significativo del calendario culturale estivo valtellinese e nazionale. Buona musica a tutti!


Francesco Parrino

Enter the name for this tabbed section:

A

Stacks Image 8786

Dimitri Ashkenazy clarinetto
È nato a New York, A dieci anni ha iniziato lo studio del clarinetto con Giambattista Sisini. Nel 1993 ha conseguito il diploma al Conservatorio di Lucerna. Si è laureato in diversi concorsi per la gioventù e ha fatto parte dell'Orchestra giovanile Svizzera e dell'Orchestra Gustav Mahler. È stato invitato da prestigiose instituzioni in tutto il mondo, suonando con orchestre come la Royal Philharmonic, i Filarmonici di San Pietroburgo, la Deutsches Symphonie-Orchester Berlin, i FIlarmonici della Scala, la Sinfonia Varsavia, i Filarmonici di Helsinki, e la Camerata Academica Salzburg. Ha inciso vari CD e registrato produzioni televisive e radiofoniche. E’ stato invitato a tenere corsi di perfezionamento in Europa, Australia ed USA. Ha suonato in prima esecuzione il concerto per clarinetto e orchestra “Piano Americano” di Marco Tutino alla Scala di Milano, e “Passages” di Filippo del Corno con l'Orchestra “I Pomeriggi Musicali di Milano”.

Enter the name for this tabbed section:

B

Stacks Image 8790

Andrea Bacchetti pianoforte
Pianista italiano tra i più accreditati a livello internazionale, dopo il suo debutto in Sala Verdi a 11 anni coi Solisti Veneti, ha intrapreso una carriera nazionale e internazionale come solista e camerista, esibendosi nelle più prestigiose sale da concerto e teatri in tutto il mondo. Collabora con importanti musicisti (direttori e solisti) e Compositori del ‘900 quali Vacchi, Boccadoro, Del Corno gli hanno dedicato loro composizioni. Incide in esclusiva per Sony Classical e la sua discografia comprende le sonate di Cherubini, “ e Scarlatti Restored Manuscript” “Invenzioni e Sinfonie” di Bach, e “ e Italian Bach”.

Stacks Image 115016

Dario Bonuccelli si diploma con Luciano Lanfranchi e Marco Vincenzi al Conservatorio Paganini di Genova col massimo dei voti e menzione speciale. Si perfeziona all'accademia di Pinerolo con Franco Scala e Andrea Lucchesini e all'accademia di Fiesole con Pietro De Maria, dove si diploma anche al corso triennale di musica da camera di Bruno Canino. Ha al suo attivo più di 600 concerti in Italia e all'estero, sia come solista sia come camerista, suonando in formazioni dal duo al quintetto e collaborando con artisti di fama internazionale. È diplomato anche in composizione e molto suoi lavori sono stati eseguiti in pubblico.

Enter the name for this tabbed section:

C

Stacks Image 8800

Alberto Cantù musicologo

Ha insegnato storia della musica al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Como. Scrive per le principali riviste di settore, tra cui Musica e Amadeus, e collabora con università, teatri italiani e stranieri, RAI. È stato critico musicale de Il giornale dal 1976 al 2006. Si occupa delle storia del violino e di drammaturgia musicale e fa parte del comitato scienti co dell'Istituto di studi paganiniani di Genova, dell'Istituto di studi pucciniani di Milano e del Centro studi Felice Romani di Moneglia.

Stacks Image 111274

Nicola Cattò musicologo
Nicola Cattò ha studiato musicologia a Milano con Emilio Sala e Francesco Degrada, laureandosi con una tesi su Pizzetti; ha proseguito gli studi con un Master, organizzato dalla SDA Bocconi e dal Teatro alla Scala, in management per lo spettacolo. Già responsabile marketing dell’Orchestra Verdi di Milano, è direttore della storica rivista MUSICA dal 2014. È inoltre attivo come traduttore (dall’inglese, francese e tedesco) e storico della musica , nonché come autore di molte voci pubblicate nella serie delle Guide della Zecchini Editore e di programma di sala per diversi teatri italiani

Stacks Image 8806

Roberta Cervi giornalista
Roberta Cervi nasce a Voghera (Pavia). Laureata alla Scuola Superiore Interpreti e Traduttori di Milano e Bologna risiede a Bormio dove si occupa di pubbliche relazioni e organizzazione di eventi. Pubblicista, lavora come corrispondente e fotografa dell’Alta Valtellina per il settimanale Centrovalle di Sondrio. Sportiva, ama la musica, il canto, la natura, le escursioni, i viaggi, la fotografia, gli animali, il suo nipotino Jacopo. Sogna di realizzare un agriturismo con pensione anche per i quattro zampe, dove, nei momenti di relax, potersi dedicare alle traduzioni e alla scrittura.

Stacks Image 8809

Giorgio Colombo Taccani compositore
Giorgio Colombo Taccani (1961) si laurea con una tesi in Storia della Musica sull’Hyperion di Bruno Maderna. Consegue inoltre i Diplomi in Pianoforte ed in Composizione a Milano con Pippo Molino e Azio Corghi, perfezionandosi quindi con Franco Donatoni, Azio Corghi, György Ligeti e presso l’IRCAM. Sue composizioni sono state premiate in numerosi concorsi, sono eseguite in tutto il mondo, trasmesse da varie emittenti radiofoniche e pubblicate dalle Edizioni Suvini Zerboni di Milano. Dal 1999 insegna Compo- sizione presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino e dal 2005 collabora con il Conservatorio della Svizzera Italiana – Lugano.

Stacks Image 8812

Patrizia Conti musicologa
Musicologa, pianista e clavicembalista, ha svolto attività di ricerca, concertistica, didattica e organizzativa in contesti pubblici e privati, nazionali e internazionali. Dal 2004 al 2011 ha diretto il Conservatorio Statale di Musica di Genova in cui dal 1992 è docente di Storia e storiografia della musica, Sociologia della musica, Filosofia della musica, Didattica dell'ascolto e Organizzazione dello spettacolo. È stata membro del Comitato Direttivo della Società Italiana di Musicologia, del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Teatro Carlo Felice e della Consulta per lo spettacolo. È stata inoltre co-fondatrice della Scuola popolare di musica di Cremona, di Mus-e Italia Onlus, del Polo Mediterraneo per le Arti e, al di fuori dell'ambito musicale, della Scuola di formazione politica Antonino Caponnetto.

Enter the name for this tabbed section:

D

Stacks Image 8820

Gloria D’Atri pianoforte
Ha studiato con sua madre, Riccardo Risaliti, Homero Francesch, Maria Tipo. Si è esibita al Mozarteum di Salisburgo, Festival Brescia e Bergamo, Tonhalle di Zurigo, Festival “Mozart” di Rovereto, Herkulessaal di Monaco di Baviera, Filarmonica di Colonia, Festspiele Mecklenburg-Vorpommern, Sala Verdi di Milano per la “Società dei Concerti” e per la RAI e come solista con l’Orchestra della Svizzera Italiana, la Kölner Kammerorchester, I Solisti Veneti, l’European Community Chamber Orchestra, I Pomeriggi Musicali, l’Orchestra Giovanile Italiana e con musicisti quali Julia Fischer, Homero Francesch, Luca Benucci, Francesco Dillon. Suona con Cecilia Radic e con il pianista svizzero Oliver Schnyder. Ha inciso CD per varie etichette discogra che ed ha registrato per emittenti radiofoniche e televisive in Italia e all’estero. Ha cattedra al Conservatorio di Firenze.

Stacks Image 8823

Gabriele Dal Santo pianoforte-direttore
Si è diplomato in pianoforte e il diploma accademico di secondo livello in Discipline Musicali presso il Conservatorio di Vicenza sotto la guida del M° Rigobello. Si è perfezionato coi Maestrii Margarius e Kravtchenko e all’Accademia Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola. Numerosi i premi a concorsi pianistici nazionali e internazionali. Si è esibito in recital solistici e concerti con orchestra diretto dai maestri Andretta, Misto, Dini-Ciacci, Renzetti, Lu Jia, Calvi. Collabora intensamente con l’Ensemble Musagète e con il medesimo ensemble, ha registrato dei CD per Velut Luna con musiche di Schubert e Campogrande. Ha diretto l’Orchestra di Padova e del Veneto, i Pomeriggi Musicali e l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza.

Stacks Image 8826

Ivan Defabiani tenore
Si diploma nel 2016 al triennio nuovo ordinamento al conservatorio di Milano. Vincitore del secondo premio ai concorsi Lirici Internazionali Bazzini e Neroni. Nel 2011 debutta nel ruolo di Normanno nell'opera Lucia di Lammermoor al Teatro Comunale di Faenza per poi seguire con Spoletta nell'opera Tosca , Borsa nel Rigoletto ( Sferisterio macerata ), Altoum nella Turandot, seguendo da solista con “ La Cambiale di Matrimonio “ e “Rita”. Nel 2015 al teatro Municipale di Piacenza con l'amico Fritz sotto la direzione del maestro D. Renzetti e la regia di Leo Nucci , successivamente nei teatri di Modena e Ravenna. Nel marzo 2016 , Piacenza , Macdu nell'opera Macbeth di G. Verdi sotto la direzione del Maestro Francesco Ivan Ciampa.

Stacks Image 111283

Lorenzo Della Fonte direttore
Docente titolare di Strumentazione per Orchestra di Fiati al Conservatorio di Torino e insegna in corsi di altri Conservatori, Enti e Associazioni italiane. È spesso chiamato quale direttore ospite di orchestre di ati di fama internazionale (ha diretto quasi 100 orchestre in 16 Paesi del mondo), dirige stabilmente anche l’Orchestra di Fiati del Conservatorio di Messina e la Brass Band del Conservatorio di Torino. È inoltre compositore e arrangiatore di musica per banda, scrittore di saggi e romanzi di argomento musicale.

Enter the name for this tabbed section:

E

Stacks Image 111292

Ensemble La Selva
Francesco Divito sopranista
Carolina Pace flauto dolce
Rebecca Ferri violoncello barocco
Michele Carreca tiorba e direzione

La Selva è un gruppo nato nel 2005. Negli anni ha realizzato vari progetti, in formazioni che vanno dal duo all’insieme di più voci e strumenti, sostenendo una attività concertistica di grande qualità e di respiro internazionale. L’ensemble, attualmente diretto da Carolina Pace e Michele Carreca, ha inciso il cd “Divisions and Sonatas”, dedicato alla musica francese ed inglese del primo Settecento per auto dolce e liuto, “Alla Luna-intorno” alle musiche di B.Marini stampate a Parma da Viotti nel 1622), “La Selva-musica strumentale del Seicento italiano”. Ha inoltre partecipato con le proprie musiche all’edizione del libro d’arte “Botticelli Art to Hear” e alla colonna sonora del lm d’arte “Le donne, i sonetti, gli amori di Ra aello” di Luciano Emmer.

Enter the name for this tabbed section:

F

Stacks Image 8839

Monica Finco flauto
Veneziana, si diploma presso il Conservatorio B.Marcello di Venezia alla scuola di Guido Novello e completa la propria formazione con R.Greiss, A.Marion e Conrad Klemm, sua guida tecnica e stilistica per diversi anni, attraverso il quale conosce ed acquisisce, tra l'altro, il metodo Alexander. Ha fatto parte delle orchestre del Teatro La Fenice di Venezia, Filarmonia Regionale Veneta, Sinfonica di Sanremo. Dal 2004 è professore di flauto al Benedetto Marcello di Venezia. Tiene regolarmente masterclass ed è componente di giuria a concorsi nazionali ed internazionali. Ha registrato i Cd relativi alle collane “ 12 studi dai nomi improbabili “ per flauto e pianoforte di L.Tortona e “Giardino musicale” per flauto e chitarra di A.Boschian pubblicati da Sinfonica Edizioni Musicali. Monica Finco è artista Flauti Briccialdi Italia. Dal 2014 è Art Director del Festival dei Colli a San Gemini, Terni.

Enter the name for this tabbed section:

G

Stacks Image 8842

Bruno Giuffredi chitarra
Diplomatosi con il massimo dei voti e lode presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, ha intrapreso fin dall’inizio della sua carriera una intensa attività concertistica e discografica. Conta numerosi CD per le etichette discografiche Agorà, Sinfonica e Seicorde (con musiche di Bach, Bratus, Coste, Llobet, Margola, Tarrega e Villa-Lobos) e ha anche curato un DVD video dedicato alla figura del liutaio Pietro Gallinotti. È autore di un fortunato metodo, indirizzato ai giovani chitarristi, dal titolo “A scuola con la chitarra”. Insegna presso il Conservatorio “Luca Marenzio” di Darfo Boario Terme e ai corsi dell’Accademia chitarristica “Giulio Regondi” di Milano.

Enter the name for this tabbed section:

H

Stacks Image 8853

Sophie Hallynck arpa
Dopo aver studiato al Conservatoire National Supérieur di Parigi, ha ottenuto presso il Con- servatoire Royal de Musique di Bruxelles le lauree con lode in arpa e in musica da camera sotto la guida di Francette Bartholomée. Due giorni dopo è diventata l’arpa solista dell’Opéra Royal de Wallonie dopo un difficile concorso. Sophie è fortemente impegnata nella vita musicale belga. È stata vicepresidente delle “Jeunesses musicales de la Communauté Française de Belgique”, è presidente dell’associazione “Les Amis de la harpe mosane”, che organizza la International Harp Competition Félix Godefroid e l’“Harp day”. Attualmente insegna arpa e musica da camera in due università belghe: l’IMEP di Namur e la Hogeschool Antwerpen.

Enter the name for this tabbed section: I
Stacks Image 8872

Julia Ilomaki flauto
Nata nel 1994, ha studiato presso il conservatorio di Tampere sotto la guida di Annaleena Puhto, Anja Voipio-Mansnerus, attualmente studia alla Sibelius Academy con Hanna Juutilainen. Ha seguito i corsi di perfezionamento strumentali e orchestrali di Murikka, Kälviä, Orivesi, Vito- ria e la Masterclass LeAltreNote 2015 sotto la guida di Hanna Juutilainen, Mikael Helasvuo, Stefano Parrino, Johanna Kiviharju, Päivi Pöyhönen, Elina Raijas. Durante la Masterclass LeAltreNote 2015 è stata scelta per far parte dello staff artistico del Festival LeAltreNote 2016.

Stacks Image 8869

I flauti di Toscanini
Prima orchestra italiana stabile ad utilizzare l’intero Consort della fami- glia del Flauto traverso, è nata nel 2003 e vanta più di 200 concerti in tutta Italia e all’estero: Tunisia, Francia, Germania e Spagna dalle lusinghiere recensioni giornalistiche. Ha inciso due dischi per l’etichetta Alfamusic: uno di essi con la partecipazione di Guy Touvron alla tromba è stato presentato su Radio Vaticana e Rai Radio 3 ed è realizzato in totale bene cenza per l’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti. Riconosciuti ed inseriti come uno dei 40 Ensemble giovanili italiani che possono fregiarsi di tale titolo nel “Sistema dei cori infantili e delle Orchestre Giovanili Italiane”, recentemente l’Ensemble ha avuto l’onore di accompagnare in concerto Peter-Lukas Graf, considerato uno dei massimi flautisti viventi.

Stacks Image 8866

Gabriele Imbesi chitarra
Gabriele Imbesi, nato a Palermo nel 1996 comincia lo studio della chitarra alla scuola media musicale "Leonardo Da Vinci" con il maestro Andrea Anselmi. Diplomato presso il Liceo Musicale "Regina Margherita", attualmente studia al conservatorio "Vincenzo Bellini" di Palermo con il maestro Marco Cappelli e si perfeziona con il maestro Damiano Busardò. Partecipa alle masterclass "Le Altre Note" dall'edizione del 2010,nel 2015 vince il premio "Le Altre Note" che lo chiama a far parte del Festival internazionale "Le Altre Note 2016".

Enter the name for this tabbed section:

K

Stacks Image 8883

Akiko Kozato soprano
Ha cominciato gli studi di canto all'età di quindici anni, entrando quindi alla Tokyo National University of Fine Arts and Music, dove si è laureata nel 1992. Dal 1994 si è stabilita in Italia, diplomandosi nel 2002 e proseguendo gli studi di perfezionamento con Bianca Maria Casoni. Nello stesso anno ha frequentato il corso di perfezionamento per artisti del Coro lirico - sinfonico del Teatro alla Scala. Dedicatasi in particolare al repertorio moderno e contemporaneo,in ambito cameristico ha tenuto concerti sia con ensemble sia interamente per voce sola in numerosi festival, fra i quali il “5 Giornate per la Nuova Musica” , “Spaziomusica” , “Risuonanze, “Festival di Bellagio e del lago di Como”, “Nanko Sunset Hall” (Osaka)etc. Hanno scritto appositamente per lei molti compositori contemporanei.

Enter the name for this tabbed section:

L

Stacks Image 111310

Ann Lines violoncello
Dopo aver completato un corso di esecuzione musicale di quattro anni alla Guildhall School of Music & Drama, Ann ha svolto il ruolo di primo violoncello con l’Orchestra Giovanile “Arturo Toscanini” di Parma. Da quando è ritornata a Londra, ha svolto una varia carriera da freelance, suonando nelle principali orchestre londinesi, sia sinfoniche che cameristiche che operistiche. Ha suonato in vari musical nel West End londinese e ha anche registrato con molti artisti popo- lari come i Colplay, Muse e Spandau Ballet. Oltre ad insegnare studenti di tutte le età, collabora regolarmente con l’Orchestra dell’English National Ballet e con l’Orchestra della BBC. È da alcuni anni che è molto ricercata come musicista camerista pronta a cimentarsi con un’ampia varietà di repertori. Ha recentemente suonato con l’Emmanuel String Quartet a Creta.

Stacks Image 8889

Eliana Liotta scrittrice-giornalista
Giornalista, scrive per “Sette” e “Io donna” (settimanali del “Corriere della Sera”). Il suo blog su iodonna.it è “Il bene che mi voglio”. In RCS è stata direttore del mensile, del sito e della collana di libri “OK Salute” e vicedirettore del settimanale “Oggi”

Stacks Image 8913

Walter Lupi chitarra
Raffinato chitarrista di provenienza classica da sempre apprezzato in Italia e all’estero, Walter Lupi, assiduo ricercatore di un proprio linguaggio stilistico e musicale, si distingue nell’ambito del Fingerstyle per la forte impronta lirica, un’abilità esecutiva e scenica accattivanti e una tecnica pulita e rigorosa sempre al servizio delle sue composizioni. Ha pubblicati a suo nome nove dischi e due metodi didattici sulla tecnica da lui battezzata “Flatfinger”. Noto nel panorama Fingerstyle internazionale, il suo nome compare in programmi di festival e rassegne assieme a quelli di artisti e capi scuola della della sei corde quali; John Rembourn, Alex De Grassi, Tim Sparks, Roland Dyens, Birèli Lagrène, Dominic Miller, Stanley Giordan , Tommy Emmanuel e molti altri.

Enter the name for this tabbed section:

M

Stacks Image 8922

Grazia Marchianò scrittrice
già professore ordinario di Estetica e Storia e Civiltà dell’Asia orientale all’Università di Siena-Arezzo, ha vissuto e studiato in India e in Giappone. Per le sue ricerche nelle tradizioni estetiche e spirituali mondiali, in particolare l’ advaita vednta indiano e il buddhismo shingon giapponese, la Open University, Edinburgo, le ha conferito il dottorato honoris causa. Ha diretto collane di estetica e orientalistica, pubblicando volumi e saggi per editori e periodici internazionali. In Italia ha tradotto e introdotto opere di Ananda K. Coomaraswamy, Nisargadatta Maharaj, Alain Daniélou, I.P. Culianu. Responsabile del Fondo Scritti Elémire Zolla e autrice della biografia intellettuale dello scrittore, Il conoscitore di segreti (Marsilio 2012), cura e introduce presso lo stesso editore la ristampa dell’Opera Omnia zolliana. Il titolo più recente con un suo saggio introduttivo è il volume: E. Zolla, Archetipi. Aure. Verità segrete. Dioniso errante. Tutto ciò che conosciamo ignorandolo (2016).

Stacks Image 8935

Luigi Marasca clarinetto
Diplomatosi a Vicenza con il massimi dei voti e la Lode, ha studiato con i M.° F. Meloni, A. Carbonare e G. Sobrino. Collabora con numerose Orchestre in Italia, tra le quali: Orchestra del Teatro alla Scala, Orchestra dell’Arena di Verona, Orchestra Sinfonica nazionale della RAI, Orchestra Sinfonica “G. Verdi” di Milano, Orchestra del Teatro di Trieste, Orchestra del Festival di Brescia e Bergamo, Orchestra del Teatro di Genova, Orchestra Filarmonia Veneta, Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza e altre. Molto attivo nell'eseuzione della musica contemporanea. E’ membro fonda- tore dell’”Ensemble Musagete”, gruppo con il quale da anni approfondisce il repertorio cameristico del XIX° e del XX° secolo, con il quale si è esibito varie volte in diretta su Rai Radio Tre.

Stacks Image 111319

Valentina Messa pianoforte
Si diploma nel ‘99 al Conservatorio di Venezia sotto la guida di G. Lovato con il massimo dei voti, lode e menzione speciale. Nel 2007 ha poi conseguito il Diploma accademico di II livello presso il Conservatorio di Genova con 110, lode e menzione speciale. Ha studiato con Piero Rattalino a Portogruaro, ottenendo il Diploma di Concertismo, e successivamente si e’ perfezionata con L. B. Arcuri, P. Masi ed E. Pace; B. Petrushanski, S. Pedroni, A. Specchi, K. Helvigg, J. Achucarro, M. Damerini, B.Canino. Svolge intensa attivita’ cameristica in duo, col violinista Ermir Abeshi e col violoncellista Riccardo Agosti. E’ membro stabile dell’Eutopia Ensemble, gruppo in residence al Teatro della Tosse di Genova, Valentina collabora con l’Ensemble Nuove Musiche. Attualmente ricopre il ruolo di pianista accompagnatore delle classi di strumento presso il conservatorio N. Paganini di Genova e della classe di violino del Maestro Adrian Pinzaru all’Accademia di Musica di Pinerolo è pianista u ciale del concorso Premio Paganini

Stacks Image 111328

Pietro Mossa attore
Riconosciuto come attore di rara espressività, Pietro Mossa è anche musicista, regista, insegnante. E’ molto apprezzato per la capacità non comune di adattare la sua didattica (che definisce “continuamente in progress”) alla personalità e ai bisogni del singolo. Allievo di grandi Maestri (Alain Maratrat, Lenard Petit, Petru Vutcarau, Jean-Paul Denizon, Yurij Alschitz, Zigmunt Molik...), giudica Mikhail Chekhov, straordinario attore e pedagogo del ‘900, l’ispiratore della sua poetica. Nel 2011 la critica ha definito la sua interpretazione di Puck, dal “Sogno di una notte di mezz’estate” di Shakespeare, “superba”. Nel 2012 ha ricevuto, dalla Royal Academy of Dramatic Art di Londra, la “note of congratulations” per la sua interpretazione di Hamlet.

Enter the name for this tabbed section:

O

Stacks Image 8902

Orchestra “Arrigo Pedrollo”
La Nuova Orchestra Pedrollo coinvolge quindici musicisti professionisti che vantano decenni di attività concertistica e didattica. I componenti hanno collaborato con orchestre e gruppi cameristici nazionali e internazionali, anche in qualità di solisti, esibendosi in innumerevoli sale da concerto e teatri importanti come il Lincoln Center di New York, il Gran Teatro la Fenice, la Cappella Paolina del Quirinale in diretta radio, il Teatro Olimpico di Vicenza, il Teatro Comunale di Vicenza e il Musikverein di Vienna. La direzione artistica è a data al M° Gabriele Dal Santo.

Stacks Image 8905

Orchestra di fiati della Valtellina
Nata nel 1991, l’Orchestra di Fiati della Valtellina svolge da tempo un’attività di livello internazionale. Dalla sua fondazione l’Orchestra (cui presidente dal 2010 è Grazia Bertini) è diretta da Lorenzo Della Fonte, e da alcuni anni affianca all’organico principale uno più piccolo e una formazione cameristica di grande validità artistica e storica, ha ottenuto importanti riconoscimenti a concorsi internazionali. Ha inciso 8 CD per Agorà, Stormworks, Animando, Mirasound, AI Music. Ha dato in prima esecuzione mondiale o italiana numerosi capolavori del repertorio atistico, da Berlioz, a Giorgio Gaslini , John Corigliano, Michael Daugherty. Ha collaborato con solisti importanti quali Gabriele Cassone, Corrado Coliiard, Diego Dini Ciacci, Jaques Mauger, Maurizio Giammarco e Fabrizio Bosso. una “Harmoniemusik” dalle origini danubiane e dal futuro globale.

Enter the name for this tabbed section:

P

Stacks Image 8910

Ginevra Paniati pianoforte

Nata a Genova nel 1995, ha iniziato gli studi pianistici sotto la guida di Angela Serapione. Partecipa alla Masterclass "LeAltreNote" dal 2010. Ha al suo attivo numerose collaborazioni con strumentisti, cantanti e orchestre, sia all'interno che all'esterno del Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova, dove studia pianoforte principale con Marco Vincenzi e musica da camera con Massimiliano Damerini ed è borsista accompagnatrice per l’a.a. 2014-15, distinguen- dosi per duttilità esecutiva e spiccata attitudine alla collaborazione cameristica. Nello scorso Novembre ha collaborato con il Teatro Vittorio Emanuele di Messina.

Stacks Image 8919

Francesco Parrino violino
Compie gli studi musicali e umanistici in prestigiose università e accademie inglesi, italiane e olandesi, perfezionandosi in violino con Yfrah Neaman e David Takeno. Ha fatto tour concertistici in Austria, Cile, Cina, Colombia, Croazia, Francia, Germania, Hong Kong, Italia, Perù, Regno Unito, Romania, Russia, Slovenia, Svizzera e Turchia, e ha suonato da solista con varie orchestre (Filarmonica di San Pietroburgo, Filarmonica diTorino, Orchestra Sinfonica Siciliana ecc.). Ha scritto vari articoli musicologici e tenuto conferenze presso le Università di Cambridge, Londra, Oxford e York nonché all’American Musicological Society. Suona su un violino Giuseppe & Antonio Gagliano (1790-1805 circa) prestatogli dalla famiglia del grande direttore Gino Marinuzzi. Incide per Stradivarius e insegna presso il Conservatorio “Nicolò Paganini”, Genova.

Stacks Image 8916

Stefano Parrino flauto
Pluridiplomato nelle più importanti scuole musi- cali europee, con docenti come Peter-Lukas Graf, Maxence Larrieu, Patrick Gallois, William Bennett, Stefano si dedica all’attività concertisti- ca sia come solista che come camerista. Si è esibito in Europa, Nord e Sud America e ha suonato da solista con molte orchestre (Filarmonica di San Pietroburgo, Toscanini di Parma, Orchestra Sinfonica Siciliana ecc.). Affianca all’attività concertistica quella di docente. Ha tenuto masterclass in tutta Europa, Sud e Nord America sia di flauto che di respirazione continua, tecnica della quale Stefano è ricercatore e divulgatore internazionalmente riconosciuto. Insegna presso il conservatorio “Arcangelo Corelli” di Messina. Registra per Stradivarius. E’ ambasciatore Azumi Italia

Stacks Image 111337

Patrizia Patelmo mezzosoprano
Mezzosoprano di grandi mezzi vocali e di spiccate doti interpretative. Si è perfezionata all’Accademia Chigiana di Siena con Carlo Bergonzi, e a Milano con R. Scotto, L. Gencer e F. Mattiucci. Ha calcato le scene dei Teatri più importanti interpretando sempre ruoli da protagonista e continua la sua carriera internazionale in Europa, Amer- ica, Asia e Africa. Svolge attività didattica nei Conservatori di musica. Molte le registrazioni: La Messa di Requiem di Verdi con l'Orchestra Sinfonica "Toscanini" diretta dal M° Gandolfi ed il Coro del Teatro Regio di Parma, “Falsta ”, Aida, Jolanta di Cajkovskij, il DVD dell’Haensel und Gretel di Humperdinck . Si è esibita con Bergonzi, Panerai, Manca Di Nissa, Banaudi, Licitra, Ballo, Aronica, Cedolins, Ricciarelli, Nucci, e sotto la direzione di Oren, Bartoletti, Campanella, Campori, Chailly, Terkanov, Veronesi, Luisi, De Burgos, Palumbo. Ha pubblicato “Fare Musica con Corpo ed Anima” edizioni Artemide.

Enter the name for this tabbed section:

Q

Stacks Image 8946

Quartetto dell’Ensemble Musagete

Tommaso Luison violino
Tiziano Guarato violino
Michele Sguotti viola
Giordano Pegoraro violoncello

L'ensemble nasce dalla collaborazione tra il maestro Giovanni Guglielmo, già primo violino solista di grandi orchestre e un gruppo di musicisti, con l'intento di approfondire il grande repertorio cameristico. Fin dall'esordio l'ensemble ha potuto contare sul sostegno di Intesa Sanpaolo e le Gallerie d'Italia di palazzo Leoni Montanari sono quindi diventate la residenza ufficiale del'Ensemble Musagète L’ensemble è stato ospite di importanti rassegne e sale concertistiche. Nel 2011, in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, l'ensemble ha suonato per I Concerti del Quirinale di Radio 3. L'ensemble si dedica alla divulgazione rivolta ai più giovani con laboratori didattici e spettacoli realizzati nell'ambito del progetto Romantici in erba promosso dal palazzetto Bru Zane di Venezia.

Stacks Image 8927

Quartetto Viotti

Franco Mezzena
violino
Nancy Barnaba violino
Luca Ranieri viola
Maria Cecilia Berioli violoncello

Il Quartetto Viotti ha debuttato a Perugia nel 2014 ottenendo grande successo di pubblico e di critica. La recensione di Elisabetta Valori di Agenzia Stampa Italia, rende l’idea della qualità del gruppo: “Un Concerto di Natale, che è stato un gran bel dono per il pubblico umbro, l'occasione di ascoltare in anteprima una formazione quartettistica di cui sentiremo ancora parlare: per l'esegesi testuale, limpida ed esaustiva; per l'eleganza dei fraseggi, la cura del vibrato, splendidamente omogeneo e tale da fare del quartetto un solo strumento; per la misura espressiva, in ne, naturale e calda senza mai tuttavia indulgere all'istrionismo....La dote che il Quartetto Viotti può vantare e che lo inserisce senz'ombra di dubbio in linea di continuità diretta con i grandi interpreti della tradizione classica è la qualità del suono. Un suono che incanta. Un suono perlato, arioso, frizzante e caldo, emozionante...”. Il quartetto Viotti inciderà l’integrale dei Quartetti di Giovanni per Brilliant Classics.

Enter the name for this tabbed section:

T

Stacks Image 8943

Paolo Totti direttore
è nato e si è formato a Roma compiendo gli studi musicali di Flauto al Conservatorio Santa Cecilia e laureandosi in loso a all’Università La Sapienza. Autore di Saggi monogra ci, articoli di rivista e revisioni. Fondatore e Direttore stabile dell’orchestra “I Flauti di Toscanini” per la quale cura tutte le trascrizioni. Ha al suo attivo più di 1200 concerti, gli ultimi dei quali come Direttore con solisti quali: Emmanuel Rossfelder, il Trio Cardoso, Guy Touvron, Nicola Mazzanti, Peter-Lukas Graf. Membro di commissione in Concorsi autistici internazionali e Lauree di Conservatorio, ha inciso 6 Cd sempre con musiche in prima assoluta mondiale, per l’Etichetta Alfamusic. Testimonial per la azienda artigianale italiana Briccialdi, ha avuto da questa ultima una linea dedicata di speri- mentazione e produzione di auti traversi a taglio grave denominata Magister T88 con il I prototipo di auto basso Albisiphone mai prodotto in Italia.

Enter the name for this tabbed section:

V

Stacks Image 3508

Massimo Viazzo pianoforte
inizia a tre anni e mezzo gli studi musicali. Si diploma giovanissimo al Conservatorio G. Verdi di Milano con Alberto Mozzati intraprendendo l’attività concertistica anche in formazioni cameristiche, duo pianistico, collaborando costantemente con cantanti e attori. La passione per la musicologia prende presto il sopravvento conducendolo verso itinerari formativi a più ampio respiro. Attualmente insegna all’Università IUAV di Venezia e collabora con riviste specializzate nazionali ed internazionali e con istituzioni musicali per la compilazioni di testi critici. Ha ottenuto recentemente un grande successo di critica e di pubblico in tournée in Messico al Festival Cervantino, La critica gli riconosce una musicalità genuina unita ad una rara sensibilità timbrica e ad una attenta cura del fraseggio.

Enter the name for this tabbed section: 04.08
Stacks Image 7427
Valdisotto 04.08
Chiesa di S. Lorenzo ore 21.00




“Recondita armonia”
letteratura e musica
Presentazione del libro
L'universo di Puccini da Le Villi a Turandot
di Alberto Cantù Introduzione di Daniele Gatti Zecchini Editore, Varese, 2016

Luigi Boccherini (1743-1805)
Quartetto op. 8 n. 5 in re maggiore
Presto - Rondò: Allegro

Giovanni Paisiello (1740-1816)
Quartetto III
Largo cantabile/Allegro - Grave maestoso - Allegro
(omaggio nel secondo bicentenario della morte)

Giacomo Puccini (1858-1924)
Crisantemi
Giacomo Puccini (1858-1924)
Quartetto in re maggiore
Allegro moderato

Alberto Cantù
musicologo

Quartetto dell’Ensemble Musagète:

Tommaso Luison - Tiziano Guarato
violini
Michele Sguotti
viola
Giordano Pegoraro
violoncello

Enter the name for this tabbed section: 05.08
Stacks Image 7442
Aprica 05.08
La passeggiata musicale inizierà su Corso Roma alle ore 21.00




Notturno d’archi



Felix Mendelssohn (1809 - 1847)
Sinfonia n.2 in re maggiore
Allegro - Andante - Allegro vivace

Arrigo Pedrollo (1878 - 1964)
Brani per archi
Canto eroico Elegia

Gerald Finzi (1901 - 1956)
Bagatelle per clarinetto e archi

Dimitri Schostakovic (1906 - 1975)

Fragments from the film music
Youth - Contredanse - Jemma's Room - Gallop

Nuova Orchestra Pedrollo

Massimiliano Tieppo Eleonora Dal Santo Lucia Gafà Alessandro Gasparini Tiziano Guarato
Violini
Nicola Possente Elena Gelmi Martina Pettenon
Viole
Sara Giolo
Contrabbasso


Luigi Marasca
clarinetto
Gabriele Dal Santo
direttore

Enter the name for this tabbed section: 06.08
Stacks Image 7446
Bormio 06.08
Kuerc dalle ore 16.30






A colpi d’arco


Felix Mendelssohn (1809 - 1847)
Sinfonia n. 2 in re maggiore
Allegro - Andante - Allegro vivace

Arrigo Pedrollo (1878 - 1964)
Canto eroico Elegia

Gerald Finzi (1901 - 1956)
Bagatelle per clarinetto e archi

Dimitri Schostakovic (1906 - 1975)

Fragments from the film music
Youth - Contredanse - Jemma's Room - Gallop

Nuova Orchestra Pedrollo

Massimiliano Tieppo Eleonora Dal Santo Lucia Gafà Alessandro Gasparini Tiziano Guarato
Violini
Nicola Possente Elena Gelmi Martina Pettenon
Viole
Sara Giolo
Contrabbasso

Luigi Marasca
clarinetto
Gabriele Dal Santo
direttore

Enter the name for this tabbed section: 06.08
Stacks Image 9088
Grosio 06.08
Chiesa di San Giorgio
ore 21.00






Ludus Triumphorum
programma di concerto ispirato ai “Tarocchi del Mantegna”


Musiche di:
Girolamo Kapsberger (1580-1651), Andrea Falconieri (ca.1585-1656), Dario Castello (ca 1590-ca 1658), Alessandro Scarlatti (1660-1725), Antonio Vivaldi (1678-1741), Johan Adolf Hasse (1699-1783), Georg Friederich Haendel (1685-1759), Johann Sebastian Bach (1685-1750)


Le condizioni umane :

Miserio, Fameio, Artixan, Merchadante, Zintilomo, Chavalier, Doxe, Re, Imperator, Papa

Apollo e le Muse :

Calliope, Urania, Tersicore, Erato, Polimnia, Talia, Melpomene, Euterpe, Clio, Apollo

Le arti liberali :

Grammatica, Loica, Rhetorica, Geometria, Aritmetricha, Musicha, Poesia, Philoso a, Astrologia, Theologia

I principi cosmici e le virtù cristiane :

Iliaco, Chronico, Cosmico, Temperancia, Prudencia, Forteza, Iusticia, Charita, Speranza, Fede

I pianeti, le sfere celesti e Dio :

Luna, Mercurio, Venus, Sol, Marte, Jupiter, Saturno, Octava Spera, Primo Mobile, Prima Causa

Ogni gruppo tematico è abbinato a una serie di brani musicali. Il pubblico determina l'ordine e parte della scelta dei brani tramite le carte dette “tarocchi del Mantegna”, una delle versioni più antiche del popolare gioco di carte e di divinazione.

La Selva
Francesco Divito
sopranista
Carolina Pace
auto dolce
Rebeca Ferri
violoncello barocco
Michele Carreca
tiorba e direzione

Enter the name for this tabbed section: 07.08
Stacks Image 9114
Tirano 07.08
Piazza della Basilica della Madonna ore 21.00




De vino et veritate


Johann Strauss (1825-1899)
Vino, donna e canto! (Wein, Weib und gesang !), Op. 333
trascr. John Gready

Carl Orf
(1895-1982)
Carmina burana
trascr. John Krance

O Fortuna-Fortune Plango Vulnera Tanz – Uf dem Anger Floret Silva - In Taberna Quando Sumus Dulcissime - Fortuna Imperatrix Mundi

Dirk Brossé
(1960)
Oscar for amnesty

Claude Debussy (1862-1918) La puerta del vino
trascr. Lorenzo Della Fonte prima esecuzione

Andrew Lloyd Webber (1948)
Evita arr. Marcel Peeters

Joseph Horovitz
(1926)
Bacchus on blue ridge
Moderato - Blues - Vivo


Orchestra di fiati della Valtellina


Lorenzo Della Fonte
direttore

Enter the name for this tabbed section: 08.08
Stacks Image 9101
Valdidentro 08.08
Chiesa di S. Gallo - Premadio ore 21.00







Ludus Triumphorum
programma di concerto ispirato ai “Tarocchi del Mantegna”


Musiche di:
Girolamo Kapsberger (1580-1651), Andrea Falconieri (ca.1585-1656), Dario Castello (ca 1590-ca 1658), Alessandro Scarlatti (1660-1725), Antonio Vivaldi (1678-1741), Johan Adolf Hasse (1699-1783), Georg Friederich Haendel (1685-1759), Johann Sebastian Bach (1685-1750)


Le condizioni umane :

Miserio, Fameio, Artixan, Merchadante, Zintilomo, Chavalier, Doxe, Re, Imperator, Papa

Apollo e le Muse :

Calliope, Urania, Tersicore, Erato, Polimnia, Talia, Melpomene, Euterpe, Clio, Apollo

Le arti liberali :

Grammatica, Loica, Rhetorica, Geometria, Aritmetricha, Musicha, Poesia, Philoso a, Astrologia, Theologia

I principi cosmici e le virtù cristiane :

Iliaco, Chronico, Cosmico, Temperancia, Prudencia, Forteza, Iusticia, Charita, Speranza, Fede

I pianeti, le sfere celesti e Dio :

Luna, Mercurio, Venus, Sol, Marte, Jupiter, Saturno, Octava Spera, Primo Mobile, Prima Causa

Ogni gruppo tematico è abbinato a una serie di brani musicali. Il pubblico determina l'ordine e parte della scelta dei brani tramite le carte dette “tarocchi del Mantegna”, una delle versioni più antiche del popolare gioco di carte e di divinazione.

La Selva
Francesco Divito
sopranista
Carolina Pace
auto dolce
Rebeca Ferri
violoncello barocco
Michele Carreca
tiorba e direzione

Enter the name for this tabbed section: 09.08
Stacks Image 7462
Teglio 09.08
Chiesa di Santa Eufemia ore 21.00






Opera prima

Giovan Battista Viotti (1755 - 1824)
Quartetto in mi bemolle Maggiore Op. 1 No. 3
Adagio/Allegro Allegro


Ludwig van Beethoven (1770 - 1827)
Quartetto in do minore Op. 18 No. 4
Allegro ma non tanto Andante scherzoso quasi Allegretto
Menuetto Allegretto


Aleksandr Por r'evič Borodin (1833 - 1887)
Quartetto No. 2 in re Maggiore
Allegro moderato Scherzo Notturno Finale


Quartetto Viotti
Franco Mezzena - Nancy Barnaba
violini
Luca Ranieri
viola
Maria Cecilia Berioli
violoncello

Enter the name for this tabbed section: 10.08
Stacks Image 7466
Valfurva 10.08
Chiesa di S. Nicolò ore 21.00

Opera prima

Giovan Battista Viotti (1755 - 1824)
Quartetto in mi bemolle maggiore Op. 1 No. 3
Adagio-Allegro Allegro


Ludwig van Beethoven (1770 - 1827)
Quartetto in do minore Op. 18 No. 4
Allegro ma non tanto Andante scherzoso quasi Allegretto Menuetto Allegretto


Aleksandr Por r'evič Borodin (1833 - 1887)
Quartetto No. 2 in re maggiore
Allegro moderato Scherzo Notturno Finale


Quartetto Viotti
Franco Mezzena - Nancy Barnaba
violini
Luca Ranieri
viola
Maria Cecilia Berioli
violoncello

Enter the name for this tabbed section: 11.08
Stacks Image 7470
Chiesa Valmalenco 11.08

Chiesa dei SS. Giacomo e Filippo ore 21.00





Angeli senza paradiso

Niccolò Paganini (1782-1840)
Sonata op. 3 n. 4 in la minore
Andante: Largo - Allegretto: Motteggiando

Sonata M.S. 112 n. 2 in re maggiore

Adagio cantabile - Rondoncino: Tempo di Polacca (Andantino) - Minore

Sonata concertata M.S. 2 in la maggiore

Allegro spiritoso - Adagio: assai espressivo - Rondeau: Allegretto con brio, (Scherzando)


Franz Schubert
(1797-1828)

15 Danze originali
Sonata in la minore D821 “Arpeggione”
Allegro moderato; Adagio; Allegretto


Nicola Cattò

musicologo
Francesco Parrino
violino
Bruno Giuffredi
chitarra

Enter the name for this tabbed section: 12.08
Stacks Image 7474
Valfurva 12.08
Casa del Parco Nazionale dello Stelvio ore 21.00





Angeli senza paradiso

Niccolò Paganini (1782-1840)
Sonata op. 3 n. 4 in la minore
Andante: Largo - Allegretto: Motteggiando

Sonata M.S. 112 n. 2 in re maggiore

Adagio cantabile - Rondoncino: Tempo di Polacca (Andantino) - Minore

Sonata concertata M.S. 2 in la maggiore

Allegro spiritoso - Adagio: assai espressivo - Rondeau: Allegretto con brio, (Scherzando)


Franz Schubert
(1797-1828)

15 Danze originali
Sonata in la minore D821 “Arpeggione”
Allegro moderato; Adagio; Allegretto


Nicola Cattò

musicologo
Francesco Parrino
violino
Bruno Giuffredi
chitarra

Enter the name for this tabbed section: 13.08
Stacks Image 7478
Valdidentro 13.08
Alpe Boron dalle ore 12.00




Flauti all’Opera
La Storia della della vocalità italiana dal Rinascimento a Puccini


Claudio Monteverdi (1567- 1643)
Toccata da “Orfeo”

Giovanni Battista Pergolesi (1710- 1736)
Concerto in Sol Maggiore

Domenico Cimarosa (1749- 1801)
Ouverture da “Il Matrimonio Segreto”

Vincenzo Bellini (1801- 1835)
Sinfonia da “Norma”

Giacomo Puccini (1858 - 1875)
Coro Muto da “Madama Butterfly”

Gioacchino Rossini (1792- 1863)
Ouverture da “L’Italiana in Algeri”

Giuseppe Verdi (1813- 1901)
Sinfonia da “Nabucco”

Gaetano Donizetti (1797- 1848)
Concertino per Flauto

I flauti di Toscanini
Annamaria Lanciani
ottavino

Luigi Rodorigo - Mauro Baiocchi
flauti I
Marcella Piccinini - Chiara Pacifico
flauti II

Alberto Massari - Fabrizia Urbani
flauti III

Francesco Majone - Emilio B. Incerto
flauti in sol

Giulia Cellini - Ida Paris
flauti bassi

Francesca Grosso
flauto contrabasso

Monica Finco
flauto solista
Paolo Totti
direttore

Enter the name for this tabbed section: 13.08
Stacks Image 7482
Poschiavo 13.08
Casa Console ore 20.30
Ingresso: CHF 15 / € 14 - CHF 10 / € 9 (soci Pgi, studenti e apprendisti)





Angeli senza paradiso

Niccolò Paganini (1782-1840)
Sonata op. 3 n. 4 in la minore
Andante: Largo - Allegretto: Motteggiando

Sonata M.S. 112 n. 2 in re maggiore

Adagio cantabile - Rondoncino: Tempo di Polacca (Andantino) - Minore

Sonata concertata M.S. 2 in la maggiore

Allegro spiritoso - Adagio: assai espressivo - Rondeau: Allegretto con brio, (Scherzando)


Franz Schubert
(1797-1828)

15 Danze originali
Sonata in la minore D821 “Arpeggione”
Allegro moderato; Adagio; Allegretto


Nicola Cattò

musicologo
Francesco Parrino
violino
Bruno Giuffredi
chitarra

Enter the name for this tabbed section: 14.08
Stacks Image 7706
Stelvio Livrio 14.08
Terrazza ore 12.00
Biglietto scontato per Livrio: € 16





Flauti all’Opera
La Storia della della vocalità italiana dal Rinascimento a Puccini


Claudio Monteverdi (1567- 1643)
Toccata da “Orfeo”

Giovanni Battista Pergolesi (1710- 1736)
Concerto in Sol Maggiore

Domenico Cimarosa (1749- 1801)
Ouverture da “Il Matrimonio Segreto”

Vincenzo Bellini (1801- 1835)
Sinfonia da “Norma”

Giacomo Puccini (1858 - 1875)
Coro Muto da “Madama Butterfly”

Gioacchino Rossini (1792- 1863)
Ouverture da “L’Italiana in Algeri”

Giuseppe Verdi (1813- 1901)
Sinfonia da “Nabucco”

Gaetano Donizetti (1797- 1848)
Concertino per Flauto

I flauti di Toscanini
Annamaria Lanciani
ottavino

Luigi Rodorigo - Mauro Baiocchi
flauti I
Marcella Piccinini - Chiara Pacifico
flauti II

Alberto Massari - Fabrizia Urbani
flauti III

Francesco Majone - Emilio B. Incerto
flauti in sol

Giulia Cellini - Ida Paris
flauti bassi

Francesca Grosso
flauto contrabasso

Monica Finco
flauto solista
Paolo Totti
direttore

Enter the name for this tabbed section: 16.08
Stacks Image 7721
Valfurva 16.08
Casa del Parco Nazionale dello Stelvio ore 21.00






Favole e mattacchioni Babar e Celestino


“L’Histoire de Babar le petit éléphant”

testo di
Jean De Brunhoff
musica di
Francis Poulenc (1899-1963)

Come iniziò la storia di Babar? Si dice che nacque dietro l’insistenza di una nipotina annoiata. “Dai, suona questo!” sembra abbia detto allo zio Francis Poulenc appoggiando al leggio la sua favola preferita. E lo zio, per accontentarla, cominciò ad improv- visare gli accordi che diedero vita poi al poetico mosaico per voce e pianoforte che è “L’Histoire de Babar”



“Celestino col vento in poppa”
favole di
Tiziana Compagnoni
musica di
Massimo Viazzo

Le magiche storie di Celestino, un bambino dall’innocente sguardo sul mondo, magistralmente raccontate da Pietro Mossa con l’accompagnamento pianistico originale di Massimo Viazzo.


Pietro Mossa
attore
Massimo Viazzo
pianoforte

Enter the name for this tabbed section: 17.08
Stacks Image 9140
Valdidentro 17.08
Sala Associazioni del Comune ore 21.00




Favole e mattacchioni Babar e Celestino


“L’Histoire de Babar le petit éléphant”

testo di
Jean De Brunhoff
musica di
Francis Poulenc (1899-1963)

Come iniziò la storia di Babar? Si dice che nacque dietro l’insistenza di una nipotina annoiata. “Dai, suona questo!” sembra abbia detto allo zio Francis Poulenc appoggiando al leggio la sua favola preferita. E lo zio, per accontentarla, cominciò ad improv- visare gli accordi che diedero vita poi al poetico mosaico per voce e pianoforte che è “L’Histoire de Babar”



“Celestino col vento in poppa”
favole di
Tiziana Compagnoni
musica di
Massimo Viazzo

Le magiche storie di Celestino, un bambino dall’innocente sguardo sul mondo, magistralmente raccontate da Pietro Mossa con l’accompagnamento pianistico originale di Massimo Viazzo.


Pietro Mossa
attore
Massimo Viazzo
pianoforte

Enter the name for this tabbed section: 18.08
Stacks Image 9153
Livigno 18.08
Chiesa di S. Maria Nascente ore 21.00




Giochi di gioventù

Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)
Sonata BWV 1030 in Si minore
Andante - Largo e dolce - Allegro

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Sonata KV 14 in Do maggiore
Allegro - Allegro - Menuetto primo - Menuetto secondo en Carillon

Ludwig van Beethoven (1770 - 1827)
Sonata in Si b maggiore
Allegro - Polonaise - Largo - Tema con variazioni

Francis Poulenc (1899-1963)
Sonata
Allegro malinconico - Cantilena: Assez lent - Presto giocoso

François Borne (1840 -1920)
Fantaisie brillante sur Carmen
Sur l’opéra de George Bizet

Patrizia Conti
musicologa

Stefano Parrino
flauto

Andrea Bacchetti
pianoforte

Enter the name for this tabbed section: 19.08
Stacks Image 9166
Bormio 19.08
Chiesa del Santo Croce sso ore 21.00






Giochi di gioventù

Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)
Sonata BWV 1030 in Si minore
Andante - Largo e dolce - Allegro

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Sonata KV 14 in Do maggiore
Allegro - Allegro - Menuetto primo - Menuetto secondo en Carillon

Ludwig van Beethoven (1770 - 1827)
Sonata in Si b maggiore
Allegro - Polonaise - Largo - Tema con variazioni

Francis Poulenc (1899-1963)
Sonata
Allegro malinconico - Cantilena: Assez lent - Presto giocoso

François Borne (1840 -1920)
Fantaisie brillante sur Carmen
Sur l’opéra de George Bizet

Patrizia Conti
musicologa

Stefano Parrino
flauto

Andrea Bacchetti
pianoforte

Enter the name for this tabbed section: 19.08
Enter the name for this tabbed section: 20.08
Stacks Image 114916
Bormio 20.08
Via De Simoni, 50 fienile dalle ore 21.00
ingresso “Al Scur”







Le vette del mondo

Melodie e canti popolari della tradizione Giapponese dal 1400 al 1800
(riadattamenti musicali di Walter Lupi)
Asadoya Yunta - Otemoyan - Takeda No Komoriuta - Kokiriko Bushi

Canzoni della tradizione classica Napoletana

Luigi Denza-GiuseppeTurco
Funiculì Funiculà

Ernesto De Curtis-Giambattista De Curtis
Torna a Surriento

Edoardo Nicolardi- E. A. Mario
Tammurriata Nera

Eduardo Di Capua-Giovanni Capurro
O Sole Mio

Canti di Montagna della I e II Guerra Mondiale
Anonimo
Monte Canino

Anonimo
O Bella Ciao

Fiorenzo Carpi-Giorgio Strehler
Ma Mi

Nino Piccinelli
Tapum

Akiko Kozato
soprano
Walter Lupi
chitarra

Enter the name for this tabbed section: 22.08
Stacks Image 112346
Valdisotto 21.08
Santuario della Beata Vergine di Caravaggio - Oga ore 17.30




Tapum...tapum...tapum...


Melodie e canti popolari della tradizione Giapponese dal 1400 al 1800
(riadattamenti musicali di Walter Lupi)
Asadoya Yunta - Otemoyan - Takeda No Komoriuta - Kokiriko Bushi

Canzoni della tradizione classica Napoletana

Luigi Denza - GiuseppeTurco
Funiculì Funiculà

Ernesto De Curtis - Giambattista De Curtis
Torna a Surriento

Edoardo Nicolardi - E. A. Mario
Tammurriata Nera

Eduardo Di Capua - Giovanni Capurro
O Sole Mio

Canti di Montagna della I e II Guerra Mondiale
Anonimo
Monte Canino

Anonimo
O Bella Ciao

Fiorenzo Carpi-Giorgio Strehler
Ma Mi

Nino Piccinelli
Tapum

Akiko Kozato
soprano
Walter Lupi
chitarra

Enter the name for this tabbed section: 22.08
Stacks Image 7753
Valdidentro 22.08
Centro Polifunzionale Rasin - Isolaccia ore 21.00


Cibo e musica: elisir di lunga vita


presentazione del libro Smartfood a cura dell'autrice Eliana Liotta in conversazione con Roberta Cervi
Musiche di Marco Betta
Smart food pieces
Valentina Messa
pianoforte

Questo libro fa finalmente chiarezza su cosa, quanto e come mangiare per vivere di più e meglio. Alcuni alimenti, si comportano come farmaci, capaci di proteggere l’organismo e mantenerci giovani. In questo libro, la giornalista Eliana Liotta spiega in modo semplice come inserirli nei menù e rivoluzionare in poche mosse il nostro stile di vita. Si è scoperto che certe molecole contenute negli alimenti influenzano l’espressione dei geni e quindi il nostro stato di salute. Le sostanze degli Smartfood sembra che facciano ancora di più: imbavagliano i geni dell’invecchiamento e accendono i geni della longevità.


Enter the name for this tabbed section: 24.08
Stacks Image 7757
Bormio 24.08
Hotel Cima Bianca ore 17.30
ingresso con obbligo di consumazione




Entr’acte

Francesco Molino (1768-1847)

Notturno n. 1 op 37 per flauto e chitarra

Georg Philipp Telemann (1681 - 1767)

Fantasia per violino n. 7

per chitarra sola

Mario Castelnuovo-Tedesco (1895-1968)

Sonatina op.205
Allegretto grazioso - Tempo
di siciliana - Scherzo - Rondo
per flauto e chitarra

Sergio Assad (1952)
Aquarelle
per chitarra sola

Jacques Ibert (1890-1962)

Entr’acte
per flauto e chitarra

I Solisti de LeAltreNote


Stefano Parrino
flauto
Gabriele Imbesi
chitarra

Enter the name for this tabbed section: 25.08
Stacks Image 7761
Bormio 25.08
Bar Rezia ore 12.00
ingresso con obbligo di consumazione



Aperitivo tra le note
Johann Nepomuk Hummel (1778- 1837)
Sonata in re maggiore op. 50
Allegro con brio - Andante - Rondò pastorale

Robert Schumann
(1810 –1856)
Tre Romanze op. 94
I. Nicht schnell - II. Einfach, innig - III. Nicht schnell

Philippe Gaubert
(1879- 1941)
Nocturne et Allegro scherzando

Gaetano Donizetti
(1797 –1848)
Sonata in do maggiore per flauto e pianoforte

I Solisti de LeAltreNote

Julia Ilomäki
flauto
Ginevra Paniati
pianoforte

Enter the name for this tabbed section: 26.08
Stacks Image 113055
Bianzone 26.08
Santuario della Madonna del piano ore 21.00



Le meraviglie del giovane Felix

Felix Mendelssohn (1809 - 1847)
Sinfonia n.2 in re maggiore
Allegro - Andante - Allegro vivace

Arrigo Pedrollo (1878 - 1964)
Salon music
Tango Canto eroico Notturno

Felix Mendelssohn (1809 - 1847)
Concerto per violino, pianoforte e orchestra d’archi

Allegro - Adagio - Allegro molto

Nuova Orchestra Pedrollo

Massimiliano Tieppo Eleonora Dal Santo Lucia Gafà Alessandro Gasparini Tiziano Guarato
Violini
Nicola Possente Elena Gelmi Martina Pettenon
Viole
Sara Giolo
Contrabbasso

Francesco Parrino
violino
Gabriele Dal Santo
pianoforte e direttore

Enter the name for this tabbed section: 27.08
Stacks Image 113064
Bormio 27.08
Hotel Miramonti ore 17.30
ingresso con obbligo di consumazione



Pomeriggio in musica

Mauro Giuliani (1781 - 1829)
Tre polonaises concertanti op 137
per due chitarre


Johan Sebastian Bach(1685 - 1750)
Fantasia per violino n 7 per chitarra sola


Ludwig van Beethoven (1770 - 1827)
Allegro e Minuetto per due flauti


Georg Philipp Telemann (1681 - 1767)
Fantasia in Re minore
Dolce - Allegro - Spirituoso

Fantasia in Sol minore
Grave - Allegro - Grave -Allegro - Dolce -Allegro/Presto
per flauto solo

Giuseppe Saverio Mercadante (1795-1870)

Duetto Concertante n°1
Allegro affettuoso - Larghetto - Rondò
per due flauti


I Solisti de LeAltreNote

Julia Ilomäki - Stefano Parrino
flauto

Gabriele Imbesi - Bruno Giuffredi
chitarra

Enter the name for this tabbed section: 28.08
Stacks Image 113073
Valdidentro 28.08
Centro Polifunzionale Rasin - Isolaccia ore 21.00



Fantasia!


Un concerto unico, con repertori inusuali, scelti e proposti dai docenti della masterclass e da i Solisti de LeAltreNote, che cooperando creano delle atmosfere sorprendenti. Un evento imperdibile!





Dimitri Ashkenazy
clarinetto

Sophie Hallynck
arpa

Ann Lines
violoncello

Francesco Parrino
violino

Julia Ilomäki - Stefano Parrino
flauto

Gabriele Imbesi - Bruno Giuffredi
chitarra

Gloria D’atri - Valentina Messa
pianoforte

Enter the name for this tabbed section: 29.08
Stacks Image 7992
Valdidentro 29.08
Sala Consiliare del Comune ore 21.00

Lo stupore infantile:
giochi e fiabe sapienti




Si è soliti pensare la sapienza come qualcosa di arcano e irraggiungibile nella vita ordinaria, mentre basterebbe esplorare le fiabe di use in tutto il mondo dai tempi più remoti e i giochi tradizionali dei bambini per riconoscervi le tracce vive e pulsanti di una morfologia simbolica che connette l’uomo, la terra e il cosmo, e che non cessa di stupire e incantare. L’esame della trama e dei motivi-chiave di alcune famose fiabe europee e asiatiche fa da sfondo a una riflessione sui poteri della musica, della poesia, del mito di suscitare la meraviglia e l’amore alla vita.

Enter the name for this tabbed section: 30.08
Stacks Image 7996
Valdidentro 30.08
Centro Polifunzionale Rasin - Isolaccia ore 21.00


Concerto à la carte


Un programma appetitoso, una scelta di gusti e sapori provenienti da tutto il mondo...musicale, un menù che associa e coniuga le culture senza porre limiti all’esigenza di condivisione.
Imperdibile esperienza artistico - geografica!


Enter the name for this tabbed section: 31.08
Stacks Image 8000
Valdidentro 31.08
Centro Polifunzionale Rasin - Isolaccia ore 21.00

Canto d’amore
Christoph Willibald Gluck (1714-1787)
Che farò senza Euridice

Giuseppe Verdi (1813-1901)
La donna è mobile

Giuseppe Verdi (1813-1901)
Stride la vampa

Giuseppe Verdi (1813-1901)
da Tovatore
Madre non dormi

Georges Bizet (1838-1875)
Habanera

Giacomo Puccini (1858-1924)
Nessun dorma

Giacomo Puccini (1858-1924)
Dal labbro mio

Francesco Paolo Tosti (1846-1916)
La chanson de l’adieu Sogno Santa Lucia

Giuseppe Verdi (1813-1901)
Stornello

Stanislao Gastaldon (1861-1939)
Musica proibita

Francesco Paolo Tosti (1846-1916)
Non t’amo più

Franz Lehár (1870-1948)
Tace il labbro

Patrizia Patelmo
mezzosoprano

Ivan Defabiani
tenore

Dario Bonuccelli
pianoforte

Enter the name for this tabbed section: 01.09
Stacks Image 113089
Valdidentro 01.09
Centro Polifunzionale Rasin - Isolaccia ore 21.00


The Sound of Music tutti insieme...appassionatamente

La fine della Masterclass LeAltreNote 2016, sfocia nell’ultimo concerto in collaborazione col Festival LeAltreNote 2016. La masterclass da l’arrivederci all’edizione 2017!

Premiazione e consegna dei diplomi di partecipazione delle borse di studio e dei premi:

Premio
“Gori Buffi ”
per giovani musicisti Valtellinesi

Premio

“Rotary Bormio Contea”

Premio

“L’Olio degli Avi”

Premio

“Enzo Vay”

Premio

“Marinuzzi-Pierotti Cei”
per violinisti

Premio

“Giovanni Bauer-Azumi”
per flautisti

Premio
lan 16
gli assegnatari faranno parte dello sta artistico del festival
LeAltreNote 2017




Enter the name for this tabbed section: 10.09
Stacks Image 113087
Tresivio 10.09
Casa di Loreto della Valtellina ore 21.00

Vienna – Algeri: sola andata!

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Divertimento in re maggiore KV 136
Allegro - Andante - Presto

Giovanni Paisiello (1740 – 1816)
Quartetto III
Largo cantabile/Allegro - Grave maestoso - Allegro
(omaggio nel secondo bicentenario della morte)

Luigi Boccherini (1743 – 1805)
Quartetto op. 8 n. 5 in re maggiore
Presto - Rondò Allegro

Giacomo Puccini
(1858 – 1924)
Crisantemi

Giacomo Puccini (1858 – 1924)
Quartetto in Re maggiore
Allegro moderato

Gioacchino Rossini (1792 – 1868)
Overture dall’ “Italiana in Algeri”

Quartetto dell’Ensemble Musagète:
Massimiliano Tiempo - Tiziano Guarato
violini
Michele Sguotti
viola
Giordano Pegoraro
violoncello

Enter the name for this tabbed section: Il festival dei giovani
Stacks Image 113091

Una serie di appuntamenti imperdibili con i giovani artisti che hanno seguito la masterclass LeAltreNote 2016; un modo semplice per supportare ed ascoltare gli artisti del futuro.


Gli appuntamenti:

30.08 ore 17.00 Centro Polifunzionale Rasin - Isolaccia

31.08 ore 12.00 Centro Polifunzionale Rasin - Isolaccia

31.
08 ore 16.00 Centro Polifunzionale Rasin - Isolaccia

01.09 ore 16.00 Casermetta del Forte - Oga