———Con il Patronato di:Con il Patrocinio di:

patron

Supportaci




Mediapartners
Stacks Image 5773
Stacks Image 5881
Stacks Image 5887
Stacks Image 5885

Stacks Image 8033

Dopo la fortunata edizione 2014, tutta dedicata alla musica della Grande Guerra, quest’anno sembra opportuno, alla luce delle innumerevoli inquietudini e dei grandi drammi che attanagliano la contemporaneità, proporre alcuni elementi di riflessione riguardo ai confini che, consapevolmente o inconsapevolmente, l’umanità si dà o subisce. Come da tradizione del Festival LeAltreNote, gli eventi affronteranno il tema prescelto – per l’appunto “Oltre i confini” – da diversi punti di osservazione e, ambendo ad assicurare momenti in cui la riflessione non sia disgiunta dal godimento e dallo svago, con leggerezza. Noemi Manzoni, poliedrica personalità culturale, aprirà il festival in veste di attrice con la collaborazione dell’arpista Alessia Luise e del flautista Stefano Parrino. Questi artisti elaboreranno un percorso che esprime l’esigenza e il sogno di pace e di mutua comprensione delle popolazioni in guerra. Altro evento di grande significato ed importanza è la conversazione su Gerusalemme della grande scrittrice e giornalista Paola Caridi, una dei massimi esperti di questioni mediorientali, con Monsignor Andrea Caelli, intellettuale e religioso la cui preziosa opera pastorale qui in Valtellina non necessita di presentazioni. Un appuntamento da seguire sarà anche la prima esecuzione assoluta di x AMORE, composizione di Delilah Gutman su testo appositamente scritto dal poeta Manrico Murzi. Frutto del laboratorio creativo curato dalla compositrice per la Masterclass LeAltreNote, la pièce vedrà allievi e docenti dei corsi collaborare con due prestigiose personalità come Valentina Lo Surdo, importante voce della RAI e vitale animatrice di eventi culturali, e Fathi Hassan, apprezzatissimo pittore che, grazie alla sua performance di arte estemporanea, aggiungerà un ulteriore livello di significato a un lavoro che vuole essere un appassionato canto di pace e di dialogo interculturale. Ispirati al tema sono anche i concerti che, per così dire, congiungeranno i quattro punti cardinali, ossia quelli dell’Ensemble Nord-Sud, diretto da Andrea Raffanini e composto da dieci scelti talenti provenienti dai Conservatori “Giuseppe Verdi” di Como e “Arcangelo Corelli” di Messina, e quello dell’Orchestra a fiati “Rosmini” di Rovereto che, sotto la sapiente guida del suo direttore stabile Andrea Loss, proporrà un programma intitolato Oriente-Occidente. Mentre il concerto del Quartetto DuePiùDue esplora punti di contatto e differenze nei quartetti con flauto di Mozart e di alcuni dei più significativi compositori italiani coevi, il programma intitolato “Sfide, amore e fantasia”, che prevede la presenza dell’emergente giovane star del violino Anna-Liisa Bezrodny e della nota musicologa Patrizia Conti, guarda al rapporto artistico di amore-competizione che segna pressoché invariabilmente il repertorio per due strumentisti. In questo caso, il violino diventa contemporaneamente un ponte e un confine tra due diverse soggettività. La presenza straordinaria del più grande flautista vivente, Patrick Gallois, artista che ha solcato i più prestigiosi palcoscenici, condividendo la sua raffinata e intensa sensibilità musicale con i pubblici del mondo intero, obbliga a porci domande sulle imperscrutabili ragioni per cui alcune anime, pur mantenendo spiccate individualità culturali, dovute anche alle tradizioni intellettuali delle proprie terre d’origine, assurgono non semplicemente a una dimensione cosmopolita ma all’universale. Con il programma dei cantanti Marina Bruno e Giuseppe Parisi, i quali collaborano con il flautista Filippo Staiano e il pianista Giuseppe di Capua, i confini esplorati e completamente trascesi sono quelli temporali tra passato e presente: l’ultracentenaria tradizione melodica napoletana sembra possedere il segreto dell’eterna giovinezza e la capacità di nutrirsi delle proprie radici per creare forme sempre nuove e, contemporaneamente, sempre fedeli alla propria funzione archetipica. I concerti che chiuderanno il Festival, e che prevedono la prestigiosa presenza dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo sotto la bacchetta dei direttore Roberto Gianola, guardano invece ai confini tra arte e natura proponendo, tra l’altro, il Concerto “dell’Alderina”, una pagina raramente eseguita del grande compositore Giorgio Federico Ghedini (nonché maestro di Claudio Abbado, Luciano Berio, Guido Cantelli, Niccolò Castiglioni, Maurizio Pollini e moltissimi altri grandi musicisti...) nel cinquantenario della sua morte. Anche se non direttamente legate con il tema del Festival, i concerti del grande clarinettista Dimitri Ashkenazy e dei vincitori del Premio Mozart saranno imperdibili sia per la straordinaria bravura dei musicisti che per il bellissimo programma che propongono. Altrettanto imperdibili sono da considerare il concerto dell’Orchestra Sinfolario con il suo direttore stabile Roberto Gianola e la soprano Sooyeon Kim e i concerti dei solisti de LeAltreNote (Beatriz Arnuncio, Niccolò e Lorenzo Dainelli, Ginevra Paniati, Alessio Porcello, Gabriele Roccella), degli allievi e del prestigioso staff docente dell’omonima Masterclass. Last but not least, la presentazione del libro Il volo di Simorgh della giornalista e scrittrice Roberta Cervi. Questa presentazione non può essere chiusa prima di ringraziare tutte le Istituzioni pubbliche e private e i singoli che continuano a dare il loro prezioso e significativo appoggio al progetto. Le parole finali devono essere espresse per rendere pubblica la gratitudine del Festival nei confronti del Maestro Sandro Dossi, uno dei più grandi e amati disegnatori italiani, per la bellissima, centratissima e originale copertina da lui creata per il presente libretto, facendo di esso un pezzo da collezione. Buona musica a tutti!

Francesco Parrino

Direttore artistico

Enter the name for this tabbed section:

A

Stacks Image 8777

Alessandro Andriani violoncello
Nato ad Acqui Terme, ha intrapreso giovanissimo lo studio del violoncello, diplomandosi con il massimo dei voti. Ha studiato violoncello con Adriano Vendramelli, Rocco Filippini, Ivan Monighetti, Paolo Beschi (violoncello barocco); musica da camera con Felix Ayo, Roland Baldini e col Quartetto Amadeus. Ha inciso per Bayer Records, Camerata Tokyo, Decca, Urania Records, Brilliant Classics, Dynamic. Ricopre il ruolo di primo violoncello presso l’Europa Galante di Fabio Biondi. Docente presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali pareggiato ai Conservatori di Stato “Orazio Vecchi - Antonio Tonelli” di Modena.

Stacks Image 8780

Claudio Andriani viola
Diplomato in violino ed in viola, si è perfezionato in viola con Bruno Giuranna, Christoph Sciller ed in violino con Dora Schwartzberg, Emmanue- le Baldini, Cinzia Barbagelata, in musica da camera con Milan Skampa, Piero Farulli e il Quartetto Amadeus. Ha inciso per Dynamic, Amadeus, Bayer Records, Brilliant Classics, Camerata Tokyo e Gallo. Grandissimo successo sta riscuotendo il suo ultimo CD, edito da Dynamic, con l’integrale delle sonate a tre di Galuppi, in prima registrazione assoluta. Attualmente collabora da Prima viola con l’ Orchestra LaVerdi Barocca. Dal 2010 collabora con l’ensemble barocco “Il Giardino Armonico”. Insegna presso il conservatorio di “Egidio Romualdo Duni” di Matera.

Stacks Image 8783

Beatriz Arnuncio flauto
É nata a Pamplona (Spagna). Ha una laurea in Storia presso la Universitá di Valladolid ed un Master in Musica Spagnola conseguito nella stessa Universitá. Ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Musica del Principado de Asturias (Oviedo). Ha seguito masterclass di Magdalena Martinez, Robert Winn, Julia Gállego e Stefano Parrino. Ha suonato in Francia, Portogallo e Spagna con l ́Orchestra dell’Universitá di Valladolid e con l’orchestra barocca “Arbor Tristis”. Attualmente colabora con l’Orchestra Classica Europea e come musicista da camera suona con vari ensembles.

Stacks Image 8786

Dimitri Ashkenazy clarinetto
È nato a New York, A dieci anni ha iniziato lo studio del clarinetto con Giambattista Sisini. Nel 1993 ha conseguito il diploma al Conservatorio di Lucerna. Si è laureato in diversi concorsi per la gioventù e ha fatto parte dell'Orchestra giovanile Svizzera e dell'Orchestra Gustav Mahler. È stato invitato da prestigiose instituzioni in tutto il mondo, suonando con orchestre come la Royal Philharmonic, i Filarmonici di San Pietroburgo, la Deutsches Symphonie-Orchester Berlin, i FIlarmonici della Scala, la Sinfonia Varsavia, i Filarmonici di Helsinki, e la Camerata Academica Salzburg. Ha inciso vari CD e registrato produzioni televisive e radiofoniche. E’ stato invitato a tenere corsi di perfezionamento in Europa, Australia ed USA. Ha suonato in prima esecuzione il concerto per clarinetto e orchestra “Piano Americano” di Marco Tutino alla Scala di Milano, e “Passages” di Filippo del Corno con l'Orchestra “I Pomeriggi Musicali di Milano”.

Enter the name for this tabbed section:

B

Stacks Image 8790

Anna-Liisa Bezrodny violino
Nasce in una famiglia di musicisti moscoviti. All’età di due anni inizia lo studio del violino con i suoi genitori e li prosegue alla Sibelius Academy di Helsinki. Nel 2006 conclude i suoi studi presso la Guildhall School of Music and Drama di londra con la Medaglia d’oro. Negli anni Anna-Liisa ha suonato come solista sotto la bacchetta di Leif Segerstam, Nikolay Alekseyev, Eri Klas, Paavo Järvi, Olari Elts, Sian Edwards, Sascha Goetzel, Juha Kangas, Mihkel Kutson, Robin O’Neil, Arvo Volmer, Paul Magi, ecc. Si esibisce in duo con il pianista Ivari Ilja, con il quale ha inciso un cd per Alba Records. Il suo repertorio si estende dalla musica barocca a quella contemporanea. Dal 2007 Anna-Liisa insegna nella Estonian Music Academy ed alla Guildhall School of Music and Drama. Anna-Liisa suona su un violino Amati concesso in uso dalla Finnish Cultural Foundation.

Stacks Image 8793

Marina Bruno voce
Ha lavorato dal 1995 da protagonista nelle opere di Roberto De Simone: La gatta Cenerentola, Li Turchi Viaggiano, L’Opera Buffa del Giovedì Santo, Requiem in memoria di Pier Paolo Pasolini. Si è esibita in importanti teatri in Italia e all‘estero. Ha lavorato con: Roberto De Simone, Glauco Mauri, Javier Girotto, James Senese, Anthony Strong, Gabriele Mirabassi, Solis String Quartet, Francesco Nastro, Antonio Sinagra, Ernesto Lama, Peppe Barra, Alfio Antico, Enzo Pietropaoli, Armando Pugliese, Enrico Fagnoni, Media Aetas, Walter Proost, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Neapolis Ensemble, Nuova Orchestra Scarlatti, I solisti di Napoli, Antonello Paliotti, Gianfranco Jannuzzo, Mariangela D’Abbraccio, Mimmo Maglionico & Pietrarsa, DotGuitar Quartet.

Stacks Image 8796

David Brutti sassofono
Ha studiato saxofono con Jean-Marie Londeix e Marie Bernadette Charrier presso il Conservatorio di Bordeaux e musica da camera con Pier Narciso Masi presso l’“Accademia Pianistica Internazionale di Imola”. Premiato in oltre quindici competizioni tra cui il Gaudeamus Interpreters Competition, suona regolarmente nei principali auditorium e festival del mondo. Ha eseguito oltre 30 opere originali e collaborato con diversi compositori che hanno scritto per lui. Dal 2001 suona stabilmente in duo con Filippo Farinelli - Duo Disecheis. Ha registrato per Stradivarius, Radio France, Radio 3, Cam Jazz, Parco della Musica Records e Brilliant Classics. David Brutti suona sassofoni Rampone & Cazzani R

Enter the name for this tabbed section: C
Stacks Image 8800

Andrea Caelli teologo

Nato a Sondrio, prete della diocesi di Como: ordinato nel 1986 si licenza presso la Pontificia Università Gregoriana in Teologia Spirituale. Dal 1988 al 2010 educatore e docente presso il seminario di Como nelle veci di vice-rettore, padre spirituale del seminario minore e dal 1999 al 2010 Rettore del Seminario maggiore. Ha pubblicato libri sulla vita e sul ministero presbiterale e collaborando con riviste teologico-pastorali italiane. Per un decennio ha fatto parte della Com- missione presbiterale italiana e per un quinquennio della Commissione presbiterale europea. Dopo un anno sabbatico in un monastero benedettino nel 2012 è nominato parroco di San Nicolò Valfurva dove da tre anni svolge il ministero pastorale.

Stacks Image 8803

Emanuele Cardi organo
Organista e cembalista di fama internazionale tra i suoi docenti annovera Wijnand van de Pol. La sua attività concertistica lo porta ad essere ospite di alcune tra le istituzioni musicali più prestigi- ose del mondo in Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia Germania, Inghilterra Irlanda, Norvegia, Olanda, Polonia, Rep. Ceca, Svezia, Svizzera, Spagna, Ungheria, Russia, Stati Uniti, Brasile ed Uruguay, suonando alcuni dei più noti strumenti mai costruiti, da St. Thomas a New York, a Passau, da Edimburgo a Mosca, S. Pietroburgo, fino a Irkutsk. Docente di Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza, incide regolarmente per le case discografiche La Bottega Discantica, Prio.

Stacks Image 8806

Paola Caridi scrittrice
Giornalista e storica, è esperta di sistemi politici del Medio Oriente e di Nord Africa, regione dove ha lavorato sino al 2012. Dal 2001 al 2003 è stata corrispondente dal Cairo sui fatti del mondo arabo. Per i successivi dieci anni ha vissuto e lavorato a Gerusalemme, per poi scegliere di trasferirsi in Sicilia. Nel 2007 ha scritto, per Feltrinelli, “Arabi Invisibili”, vincendo il Premio Capalbio 2008. Con la stessa casa editrice ha pubblicato anche, nel 2009, “Hamas”, poi uscito in edizione aggiornata e ampliata negli Stati Uniti nel 2012. A Gerusalemme ha dedicato un libro pubblicato, sempre da Feltrinelli, nel 2013, dal titolo Gerusalemme senza Dio. Ne poi ha tratto un testo teatrale, Cafè Jerusalem, prodotto e messo in scena dal Teatro Stabile di Genova, con le musiche originali dei Radiodervish. Cura da oltre sei anni un blog su politica e pop culture in Medio Oriente, invisiblearabs.com. Amante del teatro e della musica, attualmente dirige il Teatro L’Idea di Sambuca di Sicilia.

Stacks Image 8809

Roberta Cervi giornalista
Roberta Cervi nasce a Voghera (Pavia). Laureata alla Scuola Superiore Interpreti e Traduttori di Milano e Bologna risiede a Bormio dove si occupa di pubbliche relazioni e organizzazione di eventi. Pubblicista, lavora come corrispondente e fotografa dell’Alta Valtellina per il settimanale Centrovalle di Sondrio. Sportiva, ama la musica, il canto, la natura, le escursioni, i viaggi, la fotografia, gli animali, il suo nipotino Jacopo. Sogna di realizzare un agriturismo con pensione anche per i quattro zampe, dove, nei momenti di relax, potersi dedicare alle traduzioni e alla scrittura.

Stacks Image 8812

Patrizia Conti musicologa
Musicologa, pianista e clavicembalista, ha svolto attività di ricerca, concertistica, didattica e organizzativa in contesti pubblici e privati, nazionali e internazionali. Dal 2004 al 2011 ha diretto il Conservatorio Statale di Musica di Genova in cui dal 1992 è docente di Storia e storiografia della musica, Sociologia della musica, Filosofia della musica, Didattica dell'ascolto e Organizzazione dello spettacolo. È stata membro del Comitato Direttivo della Società Italiana di Musicologia, del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Teatro Carlo Felice e della Consulta per lo spettacolo. È stata inoltre co-fondatrice della Scuola popolare di musica di Cremona, di Mus-e Italia Onlus, del Polo Mediterraneo per le Arti e, al di fuori dell'ambito musicale, della Scuola di formazione politica Antonino Caponnetto.

Stacks Image 8815

Laura Costa fagotto
Si è diplomata presso il Conservatorio “Cesare Pollini” di Padova sotto la guida del M° Armellini. Ha proseguito i suoi studi presso l'Accademia della della Scala sotto la guida dei maestri Zucchiatti e Dall’Oca, entrambi primi fagotti del Teatro alla Scala. Studia anche lo strumento antico sotto la guida del M° Grazzi presso il Conservatorio “Evaristo Felice Dell’Abaco” di Verona. Ha collaborato con varie orchestra e risultata idonea in vari concorsi. Ha vinto il primo premio al Concorso nazionale Mozart per l’interpretazione dei concerti mozartiani per fiati e nel 2006 il Concorso Internazi- onale “Audimozart” di Rovereto. Come solista ha collaborato con l’Orchestra Haydn e con l’Orchestra Toscanini.

Enter the name for this tabbed section: D
Stacks Image 8820

Lorenzo Dainelli clarinetto
Lorenzo Dainelli è nato a Busto Arsizio (VA) il 17 dicembre 1995 ed è diplomato in clarinetto presso il conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano con il massimo dei voti e la lode. Ha iniziato all’età di 6 anni suonando nella banda cittadina e a 10 è stato ammesso al Conservatorio di Milano. Si è distinto in diversi concorsi nazionali e internazionali, ottenendo riconoscimenti e premi. Nel novembre 2011 è stato ospite alla trasmissione televisiva Il gran concerto andata in onda su Rai3. Dal 2014 fa parte dell’ “Orchestra giovanile del Lago Maggiore” e di recente è stato selezionato come membro della neonata orchestra barocco-classica “Le coin du Roi”. Parallelamente alla frequenza del Biennio a Milano, prende parte ai corsi di alto perfezionamento musicale dell’Accademia Santa Cecilia di Roma con Alessandro Carbonare.

Stacks Image 8823

Niccolò Dainelli clarinetto
Niccolò Dainelli è nato a Busto Arsizio nel 1999. Inizia all'età di 6 anni a studiare musica nella banda cittadina e all'età di 9 anni supera l'esame di ammissione al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, studiando clarinetto col Luigi Magistrelli. E’ iscritto attualmente al VII corso. Si è distinto in diversi concorsi nazionali e internazionali, ottenendo molti premi e riconoscimenti. Dopo aver superato le selezioni indette nei conservatori italiani, partecipa alla trasmissione televisiva Il gran concerto andata in onda su Rai3, esibendosi in duo con il fratello. Dal 2009 partecipa annualmente ai concerti della rassegna Concertiamo del Conservatorio G. Verdi di Milano.

Stacks Image 8826

Giuseppe Di Capua pianoforte
Si è diplomato in pianoforte con il massimo dei voti e la lode. Dall’età di 15 anni si è dedicato alla attività concertistica. Ha lavorato con Marina Bruno, “NTL Jazz Quartet”, Francesco Nastro, “Pompei Mysterium”, Aldo Vigorito, Tommaso Scannapieco, Gianfranco Campagnoli. Pierpaolo Bisogno, Gerry Popolo. Ha lavorato per il teatro con Arman- do Pugliese, Ernesto Lama, Gaetano Amato. E’ stato pianista dell’Orchestra del Conservatorio “Domenico Cimarosa” e del Teatro Carlo Gesualdo, E’ attivo nel campo dell’organizzazione di eventi musicali e nella produzione e management artistici. Dal 2011 cura la direzione artistica del Fiano Music Festival. Dal 1999 è titolare di cattedra presso l’Istituto di Alta Formazi- one Artistica e Musicale “Domenico Cimarosa” di Avellino.

Enter the name for this tabbed section: F
Stacks Image 8831

Borja Feal-Calvo flauto

Nato a Santander (Spagna). Ha una laurea in Geografia presso l’Università di Cantabria e un Master in Gestione Ambientale. Si è diplomato con il massimo dei voti presso il Conservatorio “Jesús de Monasterio” di Santander con Jaime Salas. Ha studiato con Horacio Parravicini e seguito delle masterclass con Stefano Parrino. Attualmente studia con Raquel Fernandez Berdión presso il Conservatorio di Musica del Principato delle Asturie. Negli ultimi 10 anni ha e seguito oltre 400 concerti come membro di vari gruppi folk e altri tipi di ensemble, tra cui spicca il Luétiga Ensemble.

Enter the name for this tabbed section: G
Stacks Image 8836

Patrick Gallois flauto
Uno dei più grandi musicisti francesi viventi, ha studiato flauto con Jean-Pierre Rampal al Con- servatorio di Parigi. Giovanissimo, diviene primo flauto dell’Orchestra di Lille e poi dell’Orchestra Nazionale di Francia, collaborando con i più grandi maestri della bacchetta e studiando direzione con Leonard Bernstein e Sergiu Celibidache. Artista con una carriera internazionale straordinaria, ha al suo attivo più di settanta CD, tutti best sellers. Già direttore stabile della Sinfonia Finlandia Jyväskylä, attualmente è impegnato in progetti discografici che lo vedono sul podio della Orchestra Sinfonica di Barcellona (Massenet), dei London Mozart Players (Mozart), e dell’Orchestra da Camera Ceca (Haydn). Continua ad affiancare l’attività flautistica a quella direttoriale, suonando regolarmente a Londra, New York e Parigi, e registrando importanti cicli di lavori per flauto e orchestra come i concerti di Devienne e Mercadante.

Stacks Image 8839

Roberto Gianola direzione
Considerato attualmente uno dei più giovani ed interessanti direttori della nuova generazione, intraprende in poco tempo importanti collabo- razioni con orchestre in tutto il mondo che lo invitano ripetutamente a dirigere in Usa, Russia, Messico, Austria, Francia, Turchia, Spagna, Portogallo, Ungheria, Repubblica Ceca, Ucraina, Bulgaria, Serbia, Romania, Brasile, Venezuela, Egitto e negli Emirati Arabi. A soli 34 anni ha debuttato nella prestigiosa Carnegie Hall di New York dove ha diretto nel gennaio 2009 con grande successo nella Sala Grande. Ha già diretto oltre 50 differenti orchestre e in Italia l'Orchestra dell'Arena di Verona, l'Orchestra Sinfonica Siciliana, l'Orchestra della Provincia di Bari, l'Orchestra Sinfonica di Sanremo e l'Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano. Attualmente è Direttore Stabile al Teatro dell'Opera di Istanbul. Debutterà a Novembre al MusikVerein di Vienna.

Stacks Image 8842

Bruno Giuffredi chitarra
Diplomatosi con il massimo dei voti e lode presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, ha intrapreso fin dall’inizio della sua carriera una intensa attività concertistica e discografica. Conta numerosi CD per le etichette discografiche Agorà, Sinfonica e Seicorde (con musiche di Bach, Bratus, Coste, Llobet, Margola, Tarrega e Villa-Lobos) e ha anche curato un DVD video dedicato alla figura del liutaio Pietro Gallinotti. È autore di un fortunato metodo, indirizzato ai giovani chitarristi, dal titolo “A scuola con la chitarra”. Insegna presso il Conservatorio “Luca Marenzio” di Darfo Boario Terme e ai corsi dell’Accademia chitarristica “Giulio Regondi” di Milano.

Stacks Image 8845

Delilah Gutman pianoforte - composizione
Compositrice, pianista e cantante. Fondatrice e presidente dell’Associazione Culturale DGMA a Rimini. Diplomata in pianoforte, composizione e musica elettronica al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, ha studiato con Bruno Zanolini, Niccolò Castiglioni, Alessandro Solbiati, Riccardo Sinigaglia e Lidia Baldecchi Arcuri. Laureanda in Discipline Musicali Composizione Teatrale, al Conservatorio “Gioacchino Rossini” di Pesaro, con Filippo Maria Caramazza, con l’opera “Jeanne e Dedò”, sul libretto di Manrico Murzi. Ha seguito masterclass con György Ligeti, Salvatore Sciarrino e Luca Francesconi. Studia canto con Sandro Bertocchi. Come pianista e cantante svolge attività solistica e cameristica in Italia e all’estero. Come compositrice, conta, fino ad oggi, più di cento prime assolute in Italia ed all’estero, trasmissioni radio, pubblicazioni, diverse incisioni discografiche.

Enter the name for this tabbed section: H
Stacks Image 8850

Sophie Hallynck arpa
Dopo aver studiato al Conservatoire National Supérieur di Parigi, ha ottenuto presso il Con- servatoire Royal de Musique di Bruxelles le lauree con lode in arpa e in musica da camera sotto la guida di Francette Bartholomée. Due giorni dopo è diventata l’arpa solista dell’Opéra Royal de Wallonie dopo un difficile concorso. Sophie è fortemente impegnata nella vita musicale belga. È stata vicepresidente delle “Jeunesses musicales de la Communauté Française de Belgique”, è presidente dell’associazione “Les Amis de la harpe mosane”, che organizza la International Harp Competition Félix Godefroid e l’“Harp day”. Attualmente insegna arpa e musica da camera in due università belghe: l’IMEP di Namur e la Hoges- chool Antwerpen.

Stacks Image 8853

Jukka Harju corno
Ha rappresentato la Finlandia come musicista a 11 anni, quando si è esibito per la European Broadcasting Union in un concerto da solista a Dublino. In seguito ha partecipato con successo a numerosi concorsi internazionali di musica vincendo il 2 °premio al concorso Holger Fransman nel 2005. Lieksa Brass Week lo ha nominato come il "Brassplayer dell'anno 2006" grazie al successo sui palcoscenici internazionali. Ultimamente si è esibito regolarmente sia come solista sia in musica da camera in tutta Europa. Ha collaborato come primo corno con l’orchestra di Tampere ed Helsinki. Dal 2009 è corno solista della Finnish Radio Symphony Orchestra diretta da Sakari Oramo.

Stacks Image 8856

Fathi Hassan pittore
Nasce a il Cairo, da famiglia Nubiana, nel 1957. Il padre Hassan è sudanese, sua madre Fatma originaria di Toshka (Kom Ombo - alto Egitto). Una borsa di studio nel 1979 è l'occasione per l'ingresso alla Accademia di Belle Arti di Napoli, dove si iscrive. Nel 1988 è il primo artista africano presente alla sezione "Aperto 88", Biennale di Venezia. È presente nella collezione del Metropolitan Museum of Art “Heilbrunn Timeline”. Le sue opere sono nella collezione permanente del Victoria & Albert Museum e il British Museum di Londra e nel Museo Nazionale di Arte Africana Smithsonian, Washington DC. Attualmente lavora con “Rose Issa Projects“ di Londra e vive tra le Marche, Londra ed Edinburgo.

Enter the name for this tabbed section: K
Stacks Image 8861

Sooyeon Kim soprano
Artista originaria della Corea del Sud, ha studiato alla Julliard School e all’Indiana University (USA). Ha ricoperto ruoli principali (Santuzza, Violetta, Donna Anna, Armide, Marchesa Violante ecc.) in diverse produzioni di prestigiose istituzioni (Metropolitan di Seul, Metropolitan di New York, Julliard School, ecc.). Moltissime apparizioni concertistiche in importanti sale (Carnegie Hall, Smetana Hall, Alice Tully Hall, Brahms Salon, Arts Center di Seul, Suntori Hall ecc.). All’International Cesky Krumlov Music Festival è stata partner musicale di Jonas Kaufmann nel concerto di gala dell’Orchestra Sinfonica della Radio di Praga offerto a migliaia di persone e tenuto alla presenza del Presidente della Repubblica Ceca. Apprezzata liederista, propone regolarmente nei suoi recital le maggiori opere del repertorio vocale cameristico.

Enter the name for this tabbed section: L
Stacks Image 8866

Ann Lines violoncello
Dopo aver completato un corso di esecuzione musicale di quattro anni alla Guildhall School of Music & Drama, Ann ha svolto il ruolo di primo violoncello con l’Orchestra Giovanile “Arturo Toscanini” di Parma. Da quando è ritornata a Londra, ha svolto una varia carriera da freelance, suonando nelle principali orchestre londinesi, sia sinfoniche che cameristiche che operistiche. Ha suonato in vari musical nel West End londinese e ha anche registrato con molti artisti popo- lari come i Colplay, Muse e Spandau Ballet. Oltre ad insegnare studenti di tutte le età, collabora regolarmente con l’Orchestra dell’English National Ballet e con l’Orchestra della BBC. È da alcuni anni che è molto ricercata come musicista camerista pronta a cimentarsi con un’ampia varietà di repertori. Ha recentemente suonato con l’Emmanuel String Quartet a Creta.

Stacks Image 8869

Valentina Lo Surdo voce recitante
Valentina Lo Surdo (Roma, 1976) è musicista, musicologo, conduttrice radiofonica e televisiva, presentatrice di concerti, organizzatrice di eventi culturali, talent scout, docente. Scrive per quotidiani e riviste specializzate, conduce varie trasmissioni per la Rai, presenta concerti in Italia e all’estero, cercando di raccontare la musica a un pubblico il più vasto possibile, tenendo conto dell'orecchio del nostro tempo. I suoi viaggi musicali rappresentano la fonte da cui attingere per ideare nuove prospettive per la musica classica dal vivo, per progettare percorsi alternativi per i professionisti musicali del futuro e per sostenere i giovani talenti attraverso un network in costante espansione.

Stacks Image 8872

Andrea Loss direttore
Nato a Rovereto nel 1977, intraprende giovanissimo lo studio del clarinetto con Massimo Zenatti e Paolo Beltramini, specializzandosi poi con Alessandro Carbonare (clarinetto) e Gianni Basso (sassofono). Ha studiato direzione con grandi maestri quali Jan Cober (Olanda), Ronald Johnson (Usa) ed attualmente svolge intensa attività concertisti- ca soprattutto come direttore invitato e docente. Ha diretto in Italia, Spagna, Portogallo, Francia, Austria, Germania, Olanda, Belgio, Slovenia e Malta. Dal 1997 è fondatore e direttore dell’Orchestra di fiati “Antonio Rosmini” di Rovereto, dal 2012 Direttore Artistico dell’Istituto Superiore Europeo Bandistico di Mezzocorona (Tn) e dal 2013 segretario dell’Associazione Mozart Italia.

Stacks Image 8875

Bruno Lucas-Perez oboe
Oboista spagnolo ha studiato in Spagna e Svizzera ottenendo il diploma di solista presso l’Hochschule der Künste di Berna. E’ risultato vincitore del premio AudiMozart 2014. Ha seguito corsi di perfezionamento con vari insigni docenti tra i quali Sergio Azzolini. Ha collaborato con numerose orchestre: Haydn di Bolzano, Kammerorchester des HKB di Berna, Arena di Verona, Berner Symphonie Orchester, Orchestra Sinfonica delle Baleari, Orchestra Sinfonica della Navarra, I Solisti di Perugia, Orchestra Nazionale Giovanile della Catalogna.

Stacks Image 8878

Alessia Luise arpa
Diplomata in Arpa con il massimo dei voti e in Musica Elettronica, si è perfezionata con Marie Claire Jamet, Fabrice Pierre e con Nicanor Zabaleta. Si dedica all’attività concertistica sia come solista che come camerista, ricoprendo inoltre il ruolo di prima arpa nelle più importanti orchestre italiane. Ha collaborato con Gidon Kremer e la Kremerata Baltica, con Giovanni Guglielmo e l’Accademia Musicale S. Giorgio, con Mario Brunello e l’Orchestra d’Archi Italiana, con l’Albatros Ensemble, con il “Nuovo Contrappunto Ensemble” e collabora con “I Solisti Veneti” di Claudio Scimone. Ha inciso per Stradivarius, Amadeus, Odusia. È docente di arpa presso il Conservatorio di Musica “Antonio Scontrino” di Trapani.

Enter the name for this tabbed section: M
Stacks Image 8883

Luigi Magistrelli clarinetto
Ha studiato con Primo Borali, Dieter Klocker e Karl Leister. Ha svolto attività cameristica, solistica e orchestrale in Italia, USA, Cina, Giappone, Africa, India, Russia, Messico, Francia, Belgio, Repubblica Ceca, ex Jugoslavia, Spagna, Germa- nia, Bulgaria, Austria, Svizzera, Corea del Sud, Israele, Lettonia, Malta. Ha tenuto masterclass in Italia, USA, Europa, Russia, Corea del Sud, Israele, Cina. Ha registrato 50 CD per etichette italiane, tedesche, americane e giapponesi. Ha suonato e registrato con Karl Leister, Dieter Kloecker, Anthony Pay, Gervaise De Peyer, Hans-Jörg Schellenberger. Insegna clarinetto al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano ed è presidente per l’Italia della International Clarinet Association.

Stacks Image 8886

Noemi Manzoni voce recitante
Noemi Manzoni fin da piccola ha mostrato inter- esse e doti per il teatro e la recitazione. Ha maturato esperienze teatrali sin da bambina ottenendo incoraggiamenti per le naturali capacità di rivestire ed immedesimarsi nei più differenti ruoli, sia drammatici che comici. Ha partecipato a numerose letture teatrali, dall'Ariosto a Gozzano, e ha recitato in diversi musical come "Aggiungi un posto a tavola" e spettacoli di prosa come "Vita e scorni di Falsastaffa cavaliere", commedia inedita ispirata al libretto di Boito, e "Maria Brasca" di Testori. Ha lavorato come editor presso diverse case editrici e attual- mente lavora nel settore discografico alla direzione di Urania, un’etichetta indipendente di musica classica distribuita a livello internazionale.

Stacks Image 8889

Alessandro Marangoni pianoforte
Studi pianistici con Maria Tipo alla Scuola di Musica di Fiesole e laurea in filosofia presso l’Università di Pavia (alunno dell’Almo Collegio Borromeo). Debutto nel 2007 al Teatro alla Scala di Milano insieme a Daniel Barenboim. Tiene regolarmente concerti come solista e camerista, collaborando con personalità come Aldo Ceccato, Valentina Cortese, Enrico Dindo, Quirino Principe e il Nuovo Quartetto Italiano. È il pianista del Trio Albatros Ensemble. Ha suonato all’Accademia di Santa Cecilia e Cappella Paolina a Roma, Teatro La Fenice, Teatro Verdi di Trieste, Rossini Opera Festival. E’ impegnato in vari progetti discografici per Naxos. Con Pierpaolo Venier ha ideato il Chromoconcerto®. Insegna pianoforte presso il Conservatorio “Egidio Romualdo Duni” di Matera.

Enter the name for this tabbed section: N
Stacks Image 8894

NordSud Ensemble
Matteo Frisenna, Pietro Martinoli, Mauro Musarra, Michela Pisoni tromba
Matteo Giordani, Moreno Ravi Pinto trombone
Andrea Colombo, Emanuele Giunta corno
Alberto Introini, Ettore Maria Panebianco tuba
L’Ensemble NordSud è nato grazie allo straordinario impegno dei Conservatori di Musica “Giuseppe Verdi” di Como, “Arcangelo Corelli” di Messina e del Festival LeAltreNote. I giovani e straordinari artisti,che fanno parte di questa compagine, scelti tra i migliori allievi dei conservatori formano due quintetti di ottoni i cui repertori raffinati e divertenti vanno da Bernstein a Händel, da Holst a Bizet.

Enter the name for this tabbed section: O
Stacks Image 8899

Orchestra di Fiati “Antonio Rosmini”
L’Orchestra di Fiati “Antonio Rosmini”nasce nel 1997 per volontà di Maurizio Baroncini e del maestro Andrea Loss. Numerosi i concerti e le collaborazioni che l’orchestra ha tenuto in questi sedici anni di attività, la partecipazione a rassegne musicali, festival e concorsi in tutta Europa e sotto la guida di importanti direttori ospiti provenienti da tutto il Mondo, tra cui: Ronald Johnson, Roger Bobo, Bert Appermont e Miguel Etchegoncelay. Ha recentemente completato la registrazione dell’ultimo CD con Alessandro Fossi, docente di tuba e solista di fama internazionale.

Stacks Image 8902

Orchestra Sinfolario
Ha debuttato nel 2001 con la produzione dell'opera "Nabucco" di Giuseppe Verdi. Nel corso degli anni si è esibita in molti teatri di tradizione del Nord Italia. Ha in repertorio tutte le opere liriche tradizionali, è stata invitata ad eseguire Traviata per i Teatri di Basilea in Svizzera e Le Tourbie a Montecarlo, un grande concerto lirico-sinfonico a Friburgo in Germania con la presenza di ben 5 tenori, una tournèe in Francia con un prestigioso concerto a Parigi e l’opera Tosca a Lucerna . L’ultima tournee nel 2009 ha visto l’orchestra impegnata con successo nel Festival Italiano che si è svolto in Barhein negli Emirati Arabi .

Stacks Image 8905

Orchestra Sinfonica di Sanremo
La Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, una delle più antiche e prestigiose realtà musicali italiane con i suoi cento anni di vita festeggiati nel 2005, fa parte delle dodici Istituzioni Concertistico Orchestrali riconosciute dallo Stato (fin dalla fondazione delle prime 6 ICO, nel 1967), ed è Istituzione Culturale di Interesse Regionale della Regione Liguria. Dal 1° gennaio 2003 ha acquisito la natura giuridica di Fondazione. Sede principale dei suoi concerti, più di cento all’anno, è il Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo. Nella sua lunga storia ha visto alternarsi i più grandi direttori ed i maggiori solisti internazionali. Il Direttore Artistico è il M° Giancarlo De Lorenzo. Dal 2003, partecipa ininterrottamente al Festival della Canzone Italiana di Sanremo organizzato dalla RAI.

Enter the name for this tabbed section: P
Stacks Image 8910

Ginevra Paniati pianoforte

Nata a Genova nel 1995, ha iniziato gli studi pianistici sotto la guida di Angela Serapione. Partecipa alla Masterclass "LeAltreNote" dal 2010. Ha al suo attivo numerose collaborazioni con strumentisti, cantanti e orchestre, sia all'interno che all'esterno del Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova, dove studia pianoforte principale con Marco Vincenzi e musica da camera con Massimiliano Damerini ed è borsista accompagnatrice per l’a.a. 2014-15, distinguen- dosi per duttilità esecutiva e spiccata attitudine alla collaborazione cameristica. Nello scorso Novembre ha collaborato con il Teatro Vittorio Emanuele di Messina.

Stacks Image 8913

Giuseppe Parisi voce
Cantante-attore, studia canto con Mimmo Cam- panino e successivamente con Pia Ferrara. Nel 1994 approda a teatro come attore-cantante, partecipando allo spettacolo La Cantata dei Pastori regia di Peppe Barra musiche di Eugenio Bennato. Nel 1996 entra nella compagnia Media Aetas Teatro diretta da Roberto De Simone. Dal 2003 al 2005 è uno dei protagonisti dello spettacolo Suggestioni Sonore con la grande orchestra DIMI diretta da Peppe Vessicchio. Partecipa agli spettacoli: “El Diego concerto N.10”, “Requiem per Pier Paolo Pasolini” di Roberto De Simone. Nel 2013 è protagonista de “Nu Malato Immaginario” trascrizione in lingua napoletana del Malato Immaginario di Molière diretto da Franco Tutolo. Nel 2014 partecipa con Tony Cercola allo spettacolo Cantata Barocca regia Franco Cutolo. Ha registrato con: James Senese, Eugenio Bennato, Toni Esposito, Rino Zurzolo, I Pietrarsa, Gli Aedi, Vito Mercurio, Media Aetas Musica.

Stacks Image 8916

Francesco Parrino violino
Compie gli studi musicali e umanistici in prestigiose università e accademie inglesi, italiane e olandesi, perfezionandosi in violino con Yfrah Neaman e David Takeno. Ha fatto tour concertistici in Austria, Cile, Cina, Colombia, Croazia, Francia, Germania, Hong Kong, Italia, Perù, Regno Unito, Romania, Russia, Slovenia, Svizzera e Turchia, e ha suonato da solista con varie orchestre (Filarmonica di San Pietroburgo, Filarmonica diTorino, OrchestraSinfonicaSiciliana ecc.). Ha scritto vari articoli musicologici e tenuto conferen- ze presso le Università di Cambridge, Londra, Oxford e York nonché all’American Musicological Society. Suona su un violino Giuseppe & Antonio Gagliano (1790-1805 circa) prestatogli dalla famiglia del grande direttore Gino Marinuzzi. Incide per Stradivarius e insegna presso il Conservatorio “Nicolò Paganini”, Genova.

Stacks Image 8919

Stefano Parrino flauto
Pluridiplomato nelle più importanti scuole musi- cali europee, con docenti come Peter-Lukas Graf, Maxence Larrieu, Patrick Gallois, William Bennett, Stefano si dedica all’attività concertisti- ca sia come solista che come camerista. Si è esibito in Europa, Nord e Sud America e ha suonato da solista con molte orchestre (Filarmonica di San Pietroburgo, Toscanini di Parma, Orchestra Sinfonica Siciliana ecc.). Affianca all’attività concertistica quella di docente. Ha tenuto masterclass in tutta Europa, Sud e Nord America sia di flauto che di respirazione continua, tecnica della quale Stefano è ricercatore e divulgatore internazionalmente riconosciuto. Insegna presso il conservatorio “Arcangelo Corelli” di Messina. Registra per Stradivarius.

Stacks Image 8922

Alessio Porcello sassofono
Nato a Chiavari (GE) nel 1991, comincia a studiare il sax nel 2003 presso la banda musicale di Pace del mela. Nel 2008 viene ammesso al conservatorio “Arcangello Corelli” di Messina, sotto la guida di Franco Celona, diplomandosi con il massimo dei voti. Si perfeziona con Jean-Marie Londeix, Orazio Maugeri, Mario Marzi, Jerry Bergonzi, Stefano di Battista, Jean-Yves Fourmeau, e attualmente studia con David Brutti. Fa parte dell’Omnia Sax Quartet con il quale ha suonato per Radio Vaticana, “Uno mattina in famiglia”, e nel 2014 incidono il primo CD dal titolo “ANEMOS”. Ha collaborato con svariate formazioni spaziando dalla musica classica, contemporanea, jazz, etnica e popolare.

Enter the name for this tabbed section: Q
Stacks Image 8927

Quartetto DuePiùDue
Stefano Parrino flauto
Francesco Parrino
violino
Claudio Andriani
viola
Alessandro Andriani
violoncello

L’ensemble è nato dal fortunato incontro di due coppie di fratelli con carriere musicali solistiche e cameristiche internazionali. L’ensemble è coinvolto nel revival di lavori sette-ottocenteschi ingiustamente dimenticati di compositori come Mercadante, Rolla e Cambini oltre che nella divulgazione della musica contemporanea. Il gruppo è stato definito “semplicemente sublime per l’esecuzione impeccabile e per la scelta delle composizioni rare e delicate”. E’ stato elogiato inoltre per la chiarezza delle sue esecuzioni e per il controllo di un’ampia paletta timbrica. Il quartetto DuePiùDue ha registrato l’integrale dei quartetti di Cambini, in prima assoluta, per l’etichetta discografica Brilliant Classics.

Enter the name for this tabbed section: R
Stacks Image 8932

Andrea Raffanini direttore
E’ direttore principale dell’Orchestra Sinfonica “Città di Magenta” e uno dei direttori principali dell’Orchestra Sinfonica “Città di Vigevano”; dal 2008, è direttore dell’Ensemble Totem, che ha sede presso il Teatro Lirico di Magenta, inoltre dal 2010 dirige l’Orchestra Giovanile Dedalo di Novara, inserita dal 2012 nel Sistema Nazionale di Orchestre e Cori Giovanili in Italia, progetto ispirato al sistema Abreu. ha diretto numerose orchestre, tra cui la Cleveland Citymusic Orchestra, la Opera Circle Orchestra, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra Cantelli, il Divertimento Ensemble, l’Orchestra Sinfonica di Oradea e l’Orchestra Sinfonica di Satumare ecc. Attualmente è docente di Esercitazioni orchestrali presso il Conservatorio “Luigi Canepa” di Sassari e insegna Linguaggio musicale e Ear training presso l’Istituto “Gaetano Donizetti” di Bergamo. Ha inciso per la Stradivarius nella collana “Musiche del Novecento italiano”.

Stacks Image 8935

Maud Renier pianoforte
Ha studiato pianoforte all’École Normale de Musique de Paris e presso l’Institut Supérieur de Musique et de Pédagogie de Namur (Belgio) con Roberto Giordano. Vincitrice di vari premi e concorsi (primo premio al Concours de l’Institut Musical Européen de Besançon e premio per la migliore interpretazione al Concours International d’Ile de France), Maud ha al suo attivo numerosi concerti come solista e camerista, esibendosi in Belgio, Francia, Italia, Paesi Bassi e Svizzera. È anche una impegnata didatta presso le accademie di Waremme e Uccle e all’Institut Supérieur de Musique et de Pédagogie di Namur dove è assistente di Roberto Giordano.

Stacks Image 8938

Gabriele Roccella pianoforte
Classe 1989, ha studiato Pianoforte con Roberto Giordano e Carmela Grillo, diplomandosi al Conservatorio di Palermo nel 2011 con Renato Giarrizzo, successivamente affiancando quest’ulti- mo come tirocinante, per due anni, nell’insegna- mento in Conservatorio. Vincitore del 3° premio al Concorso Internazionale “Benedetto Albanese” di Caccamo 2012 e di varie borse di studio, ha conseguito inoltre la laurea triennale in Lettere Classiche e quella magistrale in Filologia, Letteratura e Tradizione Classica, col massimo dei voti. Ha studiato, fra gli altri, con Alessandro Marangoni e Ramin Bahrami, approfondendo lo studio di J. S. Bach. Ha recentemente intrapreso lo studio del Clavicembalo con Davide Pozzi.

Enter the name for this tabbed section: S
Stacks Image 8943

Filippo Staiano flauto

Diplomato presso il Conservatorio “San Pietro a Maiella” di Napoli, sotto la guida del padre Ferdi- nando, si è laureato in Lettere e Filosofia all’Uni- versità di Bologna. Ha eseguito in prima assoluta brani flautistici a lui dedicati da diversi composi- tori contemporanei. Ha pubblicato opere didattiche per la Bèrben e diversi lavori musicologici su varie riviste specializzate, in particolare, Falaut. Ha partecipato a programmi radiofonici ed effettuato diverse registrazioni per la Rai. In questi ultimi anni ha rivolto la sua attenzione di ricercatore ed interprete al campo della produzione popolare antica, in particolare allo studio delle Villanelle alla napolitana, fondando il gruppo gli AEDI specializzato in musica antica e raffinate rivisi- tazioni di musica popolare. Ha collaborato per la realizzazione di varie incisioni con diversi gruppi cameristici e orchestrali. E’ docente di Flauto presso il Conservatorio “San Pietro a Maiella” di Napoli.

Stacks Image 8946

Ivana Štimac pianoforte
Si è diplomata presso il Conservatorio “Josip Hatze” di Spalato. Nel 2003 si è laureata presso l’Accademia di Musica a Zagabria sotto la guida di Ante Milic. Come solista si è esibita con l’Orchestra da camera dell’Accademia di Musica di Zagabria e ha tenuto numerosi recital in Croazia e all’estero. Ivana suona anche in formazioni cameristiche. Ha vinto premi in concorsi nazionali ed internazionali, sia come solista che come membro di un duo pianistico. Nel 2009 ha conseguito la laurea Master presso l’Università per le Arti Musicali di Skopie (Macedonia) nella classe di Stela Sleanska. Ivana insegna pianoforte al Conservatorio di Trogir.

Stacks Image 8949

Tamara Šutonja flauto
Ha studiato presso l'università “Johannes Guten- berg” a Mainz, alla Hochschule für Musik ed al Mozarteum, dove ha studiato con Dejan Gavric, Marianne Henkel, Irena Grafenauer e Bernhard Krabatsch. Ha frequentato corsi di specializzazione con Yves Artaud, Barbara Gisler-Haase, Dieter Flury, Paolo Taballione. Tamara ha vinto i concorsi Savarez-Corelli e AudiMozart 2014. Ha collaborato con la Philharmonie, Mozarteumorchester di Salisburgo. Come musi- cista da camera ha suonata con diversi gruppi e collaborato con il Trio Divertimento Mainz. Nel 2014 ha vinto il concorso per primo flauto nell’orchestra dell’Opera di Belgrado e dal gennaio 2015 è flauto solista nella Filarmonica di Bad Reichenhall.

Enter the name for this tabbed section: 10.08
Chiesa Valmalenco 10.08
Santuario Madonna degli Alpini ore 21.00


Svegliati Europa!


Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)
Sonata in sol minore BWV 1020
Allegro - Adagio - Allegro

Gaetano Donizetti (1797 - 1848)
Sonata per flauto e arpa
Larghetto - Allegro
Jean-Michel Damase (1928 - 2013)
Pavane cinq temps
Allegro moderato dalla Sonate puor flute et harpe

Michael Amorosi (1918 - 2001)
Two Medieval Dances
Molto Adagio - Allegro deciso

Nino Rota (1911 - 1979)
Sonata per flauto e arpa
Allegro molto moderato - Andante sostenuto - Allegro festoso, I tempo con vivacità

Gioachino Rossini (1792 - 1868)
Sonata per flauto e arpa
Andante con Variazioni - Adagio - Andante e variazioni
Maurice Ravel (1875 - 1937)
Pice en forme de Habanera

Noemi Manzoni
voce recitante
Stefano Parrino
flauto
Alessia Luise
arpa

Enter the name for this tabbed section: 12.08
Teglio 12.08
Chiesa di Santa Eufemia ore 11.00


Ensemble NordSud

Gustav Holst (1874 - 1934)
The Planets”
Jupiter - Mars

John Newton (1725 - 1807)
Amazing Grace

Georg Friedrich Händel (1685 - 1759)
Hallelujah

Leonard Bernstein (1892 - 2002)
WestSide Story Suite
Maria- America - Somewhere - I feel pretty - Somewhere

Marcello Favoino (1981)
Stardust

Massimo Fiorella (1986)
Ramblas

George Bizet (1838 - 1875)
Carmen Suite
Aragonaise - Habanera - Seguedille - Les Dragones de Alcal - Toreador

Mauro Ottolini - Stefano Caniato
Buster Keaton Blues

Anonimo
Just a closer walk with thee

Nino Rota (1911 - 1979)
Otto e mezzo

Zequina Abreu (1836 -1886)
Tico Tico

NordSud Ensemble
Matteo Frisenna, Pietro Martinoli, Mauro Musarra, Michela Pisoni
trombe
Matteo Giordani, Moreno Ravi Pinto
tromboni
Andrea Colombo, Emanuele Giunta
corni
Alberto Introini, Ettore Maria Panebianco
tuba
Andrea Raffanini
direttore

Enter the name for this tabbed section: 13.08
Valdidentro 13.08
Alpe Boron dalle ore 12.00


Armonie in alta quota

L’Ensemble NordSud, compagine formata da alcuni tra i migliori elementi dei conservatori “Giuseppe Verdi” di Como e “Arcangelo Corelli” di Messina sotto la sapiente direzione di Andrea Raffanini, docente del Conservatorio “Luigi Canepa” di Sassari, ci presenta un intinerario musicale che percorre, come in una passeggiata, epoche e stili differenti, una vera e propria promenade con musiche di Newton, Haendel, Bizet, Abreu.


NordSud Ensemble
Matteo Frisenna, Pietro Martinoli, Mauro Musarra, Michela Pisoni
trombe
Matteo Giordani, Moreno Ravi Pinto
tromboni
Andrea Colombo, Emanuele Giunta
corni
Alberto Introini, Ettore Maria Panebianco
tuba
Andrea Raffanini
direttore

Enter the name for this tabbed section: 14.08
StelvioLivrio 14.08
Terrazza ore 12.00


Drei Sprachen Stimme

Gustav Holst
(1874 - 1934)
The Planets”
Jupiter - Mars

John Newton (1725 - 1807)
Amazing Grace

Georg Friedrich Händel (1685 - 1759)
Hallelujah

Leonard Bernstein (1892 - 2002)
WestSide Story Suite
Maria, America, Somewhere, I feel pretty, Somewhere

Marcello Favoino (1981)
Stardust

Massimo Fiorella (1986)
Ramblas

George Bizet (1838 - 1875)
Carmen Suite
Aragonaise, Habanera, Seguedille, Les Dragones de Alcal, Toreador

Mauro Ottolini - Stefano Caniato
Buster Keaton Blues

Anonimo
Just a closer walk with thee

Nino Rota (1911 - 1979)
Otto e mezzo

Zequina Abreu (1836 -1886)
Tico Tico

NordSud Ensemble
Matteo Frisenna, Pietro Martinoli, Mauro Musarra, Michela Pisoni
trombe
Matteo Giordani, Moreno Ravi Pinto
tromboni
Andrea Colombo, Emanuele Giunta
corni
Alberto Introini, Ettore Maria Panebianco
tuba
Andrea Raffanini
direttore

Enter the name for this tabbed section: 15.08
Poschiavo 15.08 Casa Console ore 20.30 Ingresso: CHF 15 / € 14 - CHF 10 / € 9 (soci Pgi, studenti e apprendisti)


Melodie (s)confinate
Mozart e i suoi contemporanei


Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)
Quartetto in Do Maggiore K285b
Allegro - Tema e Variazioni

Giuseppe Maria Cambini (1746 - 1821)
Quartetto op 24 n°3 in do maggiore
Allegro Affettuoso - Presto fuga

Giovanni Paisiello (1740 - 1816)
Quartetto op 23 n°3 in sol maggiore
Allegro spiritoso - Minuetto

Giovan Battista Viotti (1755-1824)
Quartetto op 22 n°3 in do minore
Moderato - Andante - Il pastorello, andante in tempo di pastorale - Allegro

Quartetto DuePiùDue Stefano Parrino
flauto
Francesco Parrino
violino
Claudio Andriani
viola
Alessandro Andriani
violoncello


Enter the name for this tabbed section: 16.08
Valdisotto 16.08
Piazza Scleva ore 21.00



Orient et Occident


Paul Dukas (1865 - 1935)
Fanfare pour précéder “La Péri”

Camille Saint-Saëns (1835 - 1921)
Orient et Occident

George Bizet (1838 - 1875)
Carmen Symphony in 12 scenes
Prelude
The Cavalry Habanera
Seguidilla
Fugato
Interlude I
Toreador
Interlude II
Andante Cantabile Interlude III
The wedding
Gypsy Dance


Orchestra di fiati “Antonio Rosmini” di Rovereto

Andrea Loss
direttore

Enter the name for this tabbed section: 17.08
Valfurva 17.08 Casa del Parco Nazionale dello Stelvio ore 21.00



Sfide, amore e fantasia


Franz Joseph Haydn (1732 - 1809)
Sonata in re maggiore n. 4, Hob. 6 : G1
Allegro - Tempo di minuetto

Béla Bartók (1881 - 1945)
8 duo dai 44 duetti per due violini
Teasing song - Limping dance - Sorrow - Dance from the Marmaros Ruthenian Kolomejka - Prelude and canon - Scherzo - Arabian song

Georg Philipp Telemann (1681- 1767)
"Gulliver Suite” in Re maggiore
Sprituoso - Lilliputsche Chaconne - Brobdingnagische Gigue Reverie der Lilliputaner, nebst ihren Aufweckern Loure der gesitteten Houyhnhnms - Furie der unartigen Yahoos

Giovan Battista Viotti (1755 - 1824)
Serenade in mi maggiore op. 23
Marcia: Risoluto - Con moto - Menuetto - Andante - Canone: Allegretto ma non Presto - Allegretto - Andantino - Allegro

Louis Spohr (1784 - 1859)
Duo concertante in re maggiore op. 67 n.2
Allegro - Larghetto - Rondò vivace


Patrizia Conti
musicologa

Anna-Liisa Bezrodny
Francesco Parrino
violino

Enter the name for this tabbed section: 18.08
Livigno 18.08 Chiesa di S. Maria Nascente ore 21.00


Sfide, amore e fantasia

Franz Joseph Haydn
(1732 - 1809)
Sonata in re maggiore n. 4, Hob. 6 : G1
Allegro - Tempo di minuetto

Béla Bartók (1881 - 1945)
8 duo dai 44 duetti per due violini
Teasing song - Limping dance - Sorrow - Dance from the Marmaros Ruthenian Kolomejka - Prelude and canon - Scherzo - Arabian song

Georg Philipp Telemann (1681- 1767)
"Gulliver Suite” in Re maggiore
Sprituoso - Lilliputsche Chaconne - Brobdingnagische Gigue Reverie der Lilliputaner, nebst ihren Aufweckern Loure der gesitteten Houyhnhnms - Furie der unartigen Yahoos

Giovan Battista Viotti (1755 - 1824)
Serenade in mi maggiore op. 23
Marcia: Risoluto - Con moto - Menuetto - Andante - Canone: Allegretto ma non Presto - Allegretto - Andantino - Allegro

Louis Spohr (1784 - 1859)
Duo concertante in re maggiore op. 67 n.2
Allegro - Larghetto - Rondò vivace


Patrizia Conti
musicologa

Anna-Liisa Bezrodny
Francesco Parrino
violino

Enter the name for this tabbed section: 19.08
Bormio 19.08 Chiesa del Santo Crocefisso ore 21.00


Sfide, amore e fantasia


Franz Joseph Haydn
(1732 - 1809)
Sonata in re maggiore n. 4, Hob. 6 : G1
Allegro - Tempo di minuetto

Béla Bartók (1881 - 1945)
8 duo dai 44 duetti per due violini
Teasing song - Limping dance - Sorrow - Dance from the Marmaros Ruthenian Kolomejka - Prelude and canon - Scherzo - Arabian song

Georg Philipp Telemann (1681- 1767)
"Gulliver Suite” in Re maggiore
Sprituoso - Lilliputsche Chaconne - Brobdingnagische Gigue Reverie der Lilliputaner, nebst ihren Aufweckern Loure der gesitteten Houyhnhnms - Furie der unartigen Yahoos

Giovan Battista Viotti (1755 - 1824)
Serenade in mi maggiore op. 23
Marcia: Risoluto - Con moto - Menuetto - Andante - Canone: Allegretto ma non Presto - Allegretto - Andantino - Allegro

Louis Spohr (1784 - 1859)
Duo concertante in re maggiore op. 67 n.2
Allegro - Larghetto - Rondò vivace


Patrizia Conti
musicologa

Anna-Liisa Bezrodny
Francesco Parrino
violino

Enter the name for this tabbed section: 20.08
Valdisotto 20.08
Forte Vanini - Oga ore 17.00


Svegliati Europa!

Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)
Sonata in sol minore BWV 1020
Allegro - Adagio - Allegro

Gaetano Donizetti (1797 - 1848)
Sonata per flauto e arpa
Larghetto - Allegro
Jean-Michel Damase (1928 - 2013)
Pavane cinq temps
Allegro moderato dalla Sonate puor flute et harpe

Michael Amorosi (1918 - 2001)
Two Medieval Dances
Molto Adagio - Allegro deciso

Nino Rota (1911 - 1979)
Sonata per flauto e arpa
Allegro molto moderato - Andante sostenuto - Allegro festoso, I tempo con vivacità

Gioachino Rossini (1792 - 1868)
Sonata per flauto e arpa
Andante con Variazioni - Adagio - Andante e variazioni
Maurice Ravel (1875 - 1937)
Pice en forme de Habanera

Noemi Manzoni
voce recitante
Stefano Parrino
flauto
Alessia Luise
arpa

Enter the name for this tabbed section: 21.08
Valfurva 21.08
Auditorium ore 21.00


La classe dei primi

György Ligeti (1923-2006)
Sei Bagatelle

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Duo KV 487 N°1-4
per flauto e corno

Francis Poulenc (1899-1963)
Sonata
per clarinetto e fagotto

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Duo KV 487 N° 5-8
per oboe e corno

Alexander von Zemlinsky (1871-1942)
Humoreske

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Fantasia KV 608

Heitor Villa-Lobos (1887-1959)
Chôros N°2
per flauto e clarinetto

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Duo KV 487 N° 9-12
per oboe e fagotto

Paul Hindemith (1895-1963)
Kleine Kammermusik


Ensemble AudiMozart
Tamara Šutonja
flauto

Bruno Lucas-Perez
oboe
Laura Costa

fagotto

Jukka Harju
corno
Con la partecipazione straordinaria di
Dimitri Ashkenazi
clarinetto

Enter the name for this tabbed section: 22.08
Bormio 22.08
Kuerc ore 21.00



La classe dei primi

György Ligeti (1923-2006)
Sei Bagatelle

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Duo KV 487 N°1-4
per flauto e corno

Francis Poulenc (1899-1963)
Sonata
per clarinetto e fagotto

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Duo KV 487 N° 5-8
per oboe e corno

Alexander von Zemlinsky (1871-1942)
Humoreske

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Fantasia KV 608

Heitor Villa-Lobos (1887-1959)
Chôros N°2 per flauto e clarinetto

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Duo KV 487 N° 9-12
per oboe e fagotto

Paul Hindemith (1895-1963)
Kleine Kammermusik


Ensemble AudiMozart
Tamara Šutonja
flauto

Bruno Lucas-Perez
oboe
Laura Costa

fagotto

Jukka Harju
corno
Con la partecipazione straordinaria di
Dimitri Ashkenazi
clarinetto

Enter the name for this tabbed section: 23.08
Valdidentro 23.08
Chiesa dei SS. Martino e Urbano - Pedenosso
ore 21.00


La classe dei primi


György Ligeti (1923-2006)
Sei Bagatelle

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Duo KV 487 N°1-4
per flauto e corno

Francis Poulenc (1899-1963)
Sonata
per clarinetto e fagotto

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Duo KV 487 N° 5-8
per oboe e corno

Alexander von Zemlinsky (1871-1942)
Humoreske

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Fantasia KV 608

Heitor Villa-Lobos (1887-1959)
Chôros N°2 per flauto e clarinetto

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Duo KV 487 N° 9-12
per oboe e fagotto

Paul Hindemith (1895-1963)
Kleine Kammermusik


Ensemble AudiMozart
Tamara Šutonja
flauto

Bruno Lucas-Perez
oboe
Laura Costa

fagotto

Jukka Harju
corno
Con la partecipazione straordinaria di
Dimitri Ashkenazi
clarinetto

Enter the name for this tabbed section: 24.08
Valfurva 24.08
Casa del Parco Nazionale dello Stelvio ore 20.15


Il Volo di Simorgh

Roberta Cervi presenta il suo libro Il Volo di Simorgh, una commovente storia di viaggi, esperienze, sentimenti , e umanità.

Valfurva 24.08
Casa del Parco Nazionale dello Stelvio ore 21.00

O surdato ‘nnammurato

Anonimo
Jesce sole

Anonimo
Tarantella del ‘600

Anonimo

Moresca mia

Di Giacomo-Costa
Era de maggio

Di Giacomo-Tosti
Marechiaro

Mancuso
Si dimane je muresse

S. Rosa
Michelemmà

Russo-Di Capua
I' te Vvurria vasà

Califano-Cannio
O surdato 'nnammurato

Ricci
Tarantella di ricci

R. De Simone
Nascette mmiezo ’o mare

R. De Simone
La ciorta ca ‘ngrata
Anonimo
Lu guarracino

R. De Simone
Moresca

R. Viviani
‘A rumba dé scugnizzi

E.A. Mario-Nicolardi
Tammuriata nera


Marina Bruno - Giuseppe Parisi
voci
Filippo Staiano
flauto
Giuseppe Di Capua
pianoforte

Enter the name for this tabbed section: 25.08
Valdidentro 25.08
Centro polifunzionale Rasin - Isolaccia ore 21.00

O surdato ‘nnammurato

Anonimo
Jesce sole

Anonimo
Tarantella del ‘600

Anonimo

Moresca mia

Di Giacomo-Costa
Era de maggio

Di Giacomo-Tosti
Marechiaro

Mancuso
Si dimane je muresse

S. Rosa
Michelemmà

Russo-Di Capua
I' te Vvurria vasà

Califano-Cannio
O surdato 'nnammurato

Ricci
Tarantella di ricci

R. De Simone
Nascette mmiezo ’o mare

R. De Simone
La ciorta ca ‘ngrata
Anonimo
Lu guarracino

R. De Simone
Moresca

R. Viviani
‘A rumba dé scugnizzi

E.A. Mario-Nicolardi
Tammuriata nera


Marina Bruno - Giuseppe Parisi
voci
Filippo Staiano
flauto
Giuseppe Di Capua
pianoforte

Enter the name for this tabbed section: 26.08
Lovero 26.08
Chiesa di Sant’ Alessandro ore 21.00



Un bel di vedremo...

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Sinfonia da Le nozze di Figaro

Giacomo Puccini (1858 - 1875)
“O mio babbino caro”

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Sinfonia dal Don Giovanni

Giuseppe Verdi (1813- 1901)
Preludio della Traviata

Giacomo Puccini (1858 - 1875)
“Tu che di gel sei cinta”

George Bizet (1838 - 1875)
Preludio da Carmen

Gaetano Donizetti (1797 - 1924)
Sinfonia della Norma

Giacomo Puccini (1858 - 1875)
“Un bel di vedremo”

Giuseppe Verdi (1813- 1901)
Sinfonia da Nabucco

Giuseppe Verdi (1813- 1901)
“E' strano”


Sooyeon Kim
soprano
Orchestra Sinfolario

Roberto Gianola
direttore

Enter the name for this tabbed section: 27.08
Valdidentro 27.08
Sala Consiliare del Comune ore 21.00


I suoni di Gerusalemme

conversazione con Paola Caridi e Monsignor Andrea Caelli

Gerusalemme è pietra. Nell'immaginario di ciascuno, Gerusalemme è la pietra su cui pregare, piangere, costruire, sperare. Nulla di etereo. Al contrario, quanto di più pesante e non modellabile ci possa essere. Eppure, Gerusalemme è anche altro. Suono, per esempio. Suono di fede, suono di guerra, suono di dolore.
Per descrivere l'anima di Gerusalemme, e soprattutto la sua realtà, occorre coniugare pietra e suono. E per farlo, occorre ridare spessore e senso alle parole.

Enter the name for this tabbed section: 28.08
Bormio 28.08 Bar Rezia ore 12.00 ingresso con obbligo di consumazione



Aperitivo tra le note

Felix Mendelssohn (1809 - 1847)
Konzertstuck op. 113
per due clarinetti e pianoforte

Gioacchino Rossini (1792 - 1868) - Franz Liszt (1811 - 1886)
La Danza
per pianoforte solo

Fryderyk Chopin (1890 - 1959)
Mazzurca n°4 op. 17
per pianoforte solo

Charles Koechlin (1867 - 1950)
Etudes

per sassofono e pianoforte

Camille Saint-Saëns (1835- 1921)
Tarantelle op.6

per flauto, clarinetto e pianoforte

I solisti de LeAltreNote

Beatriz Arnuncio
flauto
Lorenzo Dainelli Niccolò Dainelli
clarinetto
Ginevra Paniati
pianoforte
Alessio Porcello

Valdidentro 28.08
Chiesa di S. Abbondio - Semogo ore 21.00


Bach e Arpeggi


Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)
Fuga BWV 1000
per chitarra sola

Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)
Sinfonia dalla cantata n. 29 “Wir danken dir, Gott, wir danken dir”
per organo solo

Manuel de Falla (1876 - 1946)
Suite popular española
El paño moruno - Nana - Canción - Polo - Asturiana - Jota
per violino e arpa

Eugene Gigout (1844-1925)
Toccata
per organo solo
Jacques Ibert (1792 - 1868)
Deux interludes
per flauto, violino e arpa

Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)
Fuga BWV 997 per chitarra sola

Pietro Alessandro Yon (1886-1943)
American Rhapsody Dai dodici divertimenti
per organo solo


Emanuele Cardi
organo

Corrado Giuffredi
chitarra

Sophie Hallynck
arpa

Stefano Parrino
flauto

Francesco Parrino
violino

Enter the name for this tabbed section: 29.08
Bormio 29.08
Hotel Cima Bianca ore 17.00
ingresso con obbligo di consumazione



Pomeriggio in musica



Francis Poulenc (1899-1963)
Sonata per due clarinetti

G.Ph Telemann (1681 - 1767)
Fantasia in la minore per flauto solo

Niccolò Paganini (1782 - 1840)
Capriccio n° 24 per sassofono solo

Carl Philipp Emanuel Bach (1714 - 1788)
Sonata per flauto solo

Eugene Bozza (1905 - 1991)
Caprice en forme de waltz
per sassofono solo

Igor' Fëdorovič Stravinskij (1882 - 1971)
Tre pezzi per clarinetto solo

Astor Piazzolla (1821 - 1992)
Tango etude 3 per sassofono solo

Leo Orenstein (1919-2009)
Prelude in stile antico
per flauto e clarinetto


Beatriz Arnuncio
flauto

Lorenzo Dainelli
Niccolò Dainelli

clarinetto

Alessio Porcello
sassofono



Enter the name for this tabbed section: 30.08
Bormio 30.08
Hotel Miramonti ore 17.30
ingresso con obbligo di consumazione

A perdifiato...



Anton Stadler (1753-1812)
Duo
per due clarinetti

Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Allegro e Minuetto
per due flauti

Paul Hindemith (1899-1963)
Konzertstück
per due sassofoni

Giuseppe Donizetti (1788-1856)
Sonata
per due clarinetti

Francis Poulenc (1899-1963)
Sonata
per due sassofoni

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
arie da: Don Giovanni, Le nozze di Figaro, Zaubertflöte

per due flauti


Beatriz Arnuncio

Borja Feal Calvo

flauto

Lorenzo Dainelli
Niccolò Dainelli

clarinetto

David Brutti
Alessio Porcello
sassofono

Enter the name for this tabbed section: 31.08
Valdidentro 31.08
Centro polifunzionale Rasin - Isolaccia ore 21.00


La flûte sans frontières

Franz Doppler (1821 - 1883)
Fantaisie pastorale hongroise


Carl Reinecke
(1824 - 1910)
Sonata 'Undine' Op.167
Allegro, Intermezzo - Allegretto vivace, Andante tranquillo Finale - Allegro molto agitato ed appassionato, quasi Presto


Jacques Desbriere (1925)
5 pièces étranges
Andante moderato, Andante, Assez vif, Quasi adagio, Allegretto


Francis Poulenc (1899-1963)
Sonata
Allegro malinconico, Cantilena, Presto giocoso


François Borne (1840 -1920)
Fantaisie brillante sur Carmen Sur l’opéra de George Bizet


Patrick Gallois
flauto
Maud Renier
pianoforte

Enter the name for this tabbed section: 01.09
Bormio 01.09
Via della Vittoria, 43 ore 17.00

“Le Haydine”: i Trii Londinesi


Franz Joseph Haydn (1732 - 1809)


Trio I in do maggiore
Allegro moderato, Andante, Vivace

per due flauti e violoncello


Trio III in do minore
Allegro, Adagio, Minuetto

per clarinetto, violino e violoncello


Trio II in sol maggiore
Andante con Variazioni, Allegro

per due flauti e violoncello


Divertimento in Re maggiore op. 100
Adagio cantabile, Allegro, Tempo di Menuetto

per flauto, violino e violoncello


Trio III in Sol maggiore
Spiritoso, Andante, Allegro

per due flauti e violoncello

Valdidentro 01.09
Centro polifunzionale Rasin - Isolaccia ore 21.00

Le variazioni del tempo

Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)
Sonata in sol minore Bwv 1020
Allegro - Adagio - Allegro
per flauto e pianoforte


Ludwig van Beethoven (1770 - 1827)
7 Variazioni in mi bemolle maggiore WoO 46
sul tema "Bei Männern, welche Liebe fühlen" dell'opera "Die Zauberflote"
di Wolfgang Amadeus Mozart
per violoncello e pianoforte


Ludwig van Beethoven (1770 - 1827)
Trio n. 4 in si bemolle maggiore, op. 11
Allegro con brio - Adagio - Allegretto con variazioni
per clarinetto, violoncello e pianoforte


Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)
Suite inglese in sol minore BWV 808
Preludio - Allemanda - Courante - Sarabanda
les agréments de la même Sarabande - Gavotta I - Gavotta II - Giga

per pianoforte solo


Beatriz Arnuncio
flauto

Luigi Magistrelli
clarinetto

Ann Lines
violoncello

Alessandro Marangoni
pianoforte

Gabriele Roccella
pianoforte

Ivana Štimac
pianoforte

Enter the name for this tabbed section: 02.09
Valdidentro 02.09
Centro polifunzionale Rasin - Isolaccia ore 21.00



Le sorprese della fantasia

Un concerto unico, con repertori inusuali, scelti e proposti dai docenti della masterclass come anche da i Solisti de LeAltreNote, che cooperando creano delle nuances sorpendenti. Un evento imperdibile!


David Brutti
sassofono

Bruno Giuffredi

chitarra

Ann Lines
violoncello

Luigi Magistrelli
clarinetto

Alessandro Marangoni
pianoforte

Ginevra Paniati
pianoforte

Stefano Parrino
flauto

Gabriele Roccella
pianoforte

Maud Renier
pianoforte

Ivana Štimac
pianoforte

Enter the name for this tabbed section: 03.09
Valfurva 03.09
Casa del Parco Nazionale dello Stelvio ore 21.00


X Amore

Un progetto originale di e con

Delilah Gutman

X Amore è un progetto per voci, voce narrante, linguaggio dei segni e ensemble strumentale - con la partecipazione di un artista visivo e performer – che esplora un campo dove Scienza e Religione si confrontano, prima o poi, nello Spazio e nel Tempo, con quel denominatore comune che Dante Alighieri intravede prima di concludere il suo viaggio nella Divina Commedia, L'amor che move il sole e l'altre stelle... (Paradiso XXXIII,145).
L’Amore è il principio di ogni Creazione ed è il principio attraverso il quale sorgono i limiti, necessari perché una qualsiasi forma di relazione abbia luogo, come la stessa Musica. Il canto stesso, vocale e strumentale, sarà conduttore di quella forza in grado di evocare il numero e l’espressione religiosa, i principi della dinamica e il moto degli affetti, la relatività della Materia e dello Spirito.
X è il segno matematico di moltiplicazione, la preposizione semplice o l’indicazione dell’ignoto...la parola che in ognuno di noi definisce Amore.
Le parole che conducono l’ascoltatore attraverso X Amore sono tratte da Il “per” dell’amore, testo che Manrico Murzi ha scritto per il progetto e che verrà letto in prima assoluta mondiale.


con la partecipazione di

Valentina Lo Surdo
voce recitante


Fathi Hassan
pittore


Ensemble LeAltreNote

Enter the name for this tabbed section: 04.09
Valdidentro 04.09
Centro polifunzionale Rasin - Isolaccia ore 21.00



X Amore

Un progetto originale di e con

Delilah Gutman

X Amore è un progetto per voci, voce narrante, linguaggio dei segni e ensemble strumentale - con la partecipazione di un artista visivo e performer – che esplora un campo dove Scienza e Religione si confrontano, prima o poi, nello Spazio e nel Tempo, con quel denominatore comune che Dante Alighieri intravede prima di concludere il suo viaggio nella Divina Commedia, L'amor che move il sole e l'altre stelle... (Paradiso XXXIII,145).
L’Amore è il principio di ogni Creazione ed è il principio attraverso il quale sorgono i limiti, necessari perché una qualsiasi forma di relazione abbia luogo, come la stessa Musica. Il canto stesso, vocale e strumentale, sarà conduttore di quella forza in grado di evocare il numero e l’espressione religiosa, i principi della dinamica e il moto degli affetti, la relatività della Materia e dello Spirito.
X è il segno matematico di moltiplicazione, la preposizione semplice o l’indicazione dell’ignoto...la parola che in ognuno di noi definisce Amore.
Le parole che conducono l’ascoltatore attraverso X Amore sono tratte da Il “per” dell’amore, testo che Manrico Murzi ha scritto per il progetto e che verrà letto in prima assoluta mondiale.


con la partecipazione di

Valentina Lo Surdo
voce recitante


Fathi Hassan
pittore


Ensemble LeAltreNote

Enter the name for this tabbed section: 11.09
Sondrio 11.09
Auditorium Torelli ore 21.00
Ingesso: € 15

Suonare la natura


Samuel Barber (1910-1981)

Adagio


Antonio Vivaldi (1678 -1741)
Concerto in sol minore RV 517

per flauto, violino e archi
Allegro - Andante - Allegro


Giorgio Federico Ghedini (1892-1965)
Concerto detto “L’Alderina”

per flauto, violino e orchestra
Vivace e leggero - Pavana dell’Alderina- Allegro moderato con spirito - Andante


Gustav Holst (1874 - 1934)
St. Paul Suite

Jig, Vivace - Ostinato, Presto - Intermezzo, Andante con moto Finale, Allegro


Peter Warlock (1894 - 1920)
Capriol Suite

Basse-Danse, Allegro moderato - Pavane, Allegretto, ma un poco lento, Tordion, Con moto - Bransles, Presto Pieds-en-l'air, Andante tranquillo - Mattachins


Bela Bartok (1881-1945)
Danze Rumene
Jocul cu bâta - Brâul - Pe Loc - Buciumeana - Poarga Româneasc - Mrunel


Francesco Parrino
violino

Stefano Parrino
flauto

Orchestra Sinfonica di Sanremo


Roberto Gianola
direttore

Enter the name for this tabbed section: 12.09
Chiavenna 12.09
Palazzo Salis ore 21.00


Suonare la natura


Samuel Barber (1910-1981)

Adagio


Antonio Vivaldi (1678 -1741)
Concerto in sol minore RV 517

per flauto, violino e archi
Allegro - Andante - Allegro


Giorgio Federico Ghedini (1892-1965)
Concerto detto “L’Alderina”

per flauto, violino e orchestra
Vivace e leggero - Pavana dell’Alderina- Allegro moderato con spirito - Andante


Gustav Holst (1874 - 1934)
St. Paul Suite

Jig, Vivace - Ostinato, Presto - Intermezzo, Andante con moto Finale, Allegro


Peter Warlock (1894 - 1920)
Capriol Suite

Basse-Danse, Allegro moderato - Pavane, Allegretto, ma un poco lento, Tordion, Con moto - Bransles, Presto Pieds-en-l'air, Andante tranquillo - Mattachins


Bela Bartok (1881-1945)
Danze Rumene
Jocul cu bâta - Brâul - Pe Loc - Buciumeana - Poarga Româneasc - Mrunel


Francesco Parrino
violino

Stefano Parrino
flauto

Orchestra Sinfonica di Sanremo


Roberto Gianola
direttore

Enter the name for this tabbed section: il Festival dei giovani
Valdidentro
02.09 - 03.09 - 04.09

Una serie di appuntamenti con i giovani artisti che hanno seguito la masterclass LeAltreNote 2015; un modo semplice per supportare ed ascoltare gli artisti del futuro.


Gli appuntamenti:

02.09 ore 17.00 Centro polifunzionale Rasin - Isolaccia

03.09 ore 12.00 Centro polifunzionale Rasin - Isolaccia

03.
09 ore 17.00 Chiesa di S. Abbondio - Semogo

04.09 ore 12.00 Centro polifunzionale Rasin - Isolaccia