Stacks Image 8376
01.08 Valdidentro - Chiesa di Premadio ore 21.00

“Dall’alba al tramonto”
Orchestra Sinfonica Rossini
Giuseppe Grazioli, direttore

Stacks Image 8380
02.08 Buglio in Monte - Chiesa Parrocchiale SS. Fedele e Gerolamo ore 21.00

“Dall’alba al tramonto”
Orchestra Sinfonica Rossini
Giuseppe Grazioli, direttore

Stacks Image 8384
03.08 Livigno - Chiesa di S. Maria Nascente ore 21.00

“The Golden Vanity”
Coro Celestino Eccher
Sara Webber, soprano
Roberto Garni, tenore
Mauro Brusaferri, pianoforte
Marcella Endrizzi, direttore

Stacks Image 8388
04.08 Bormio - Kuerc ore 18.30

“L’ altra faccia della luna”
Coro Celestino Eccher
Sara Webber, soprano
Roberto Garni, tenore
Mauro Brusaferri, pianoforte
Marcella Endrizzi, direttore

Stacks Image 8392
05.08 Parco Nazionale dello Stelvio - Rifugio Gavia ore 12.00

“Percus...suoni”
Ensemble di Percussioni del Conservatorio di Como Paolo Pasqualin, direttore

Stacks Image 8396
06.08 Grosio - Chiesa di S. Giorgio ore 21.00

“Ecologia e natura da Babilonia all’America”
Academy Winds Quintet

Stacks Image 8400
07.08 Valdisotto - Chiesa di S. Lucia ore 21.00

“Ecologia e natura da Babilonia all’America”
Academy Winds Quintet

Presentazione

 
Stacks Image 7672

"Le Ninfe sono partite. Dolce Tamigi scorri lievemente, finché dura il mio canto. Il fiume non porta bottiglie vuote, carte da salumaio, fazzoletti di seta, scatole di cartone, mozziconi di sigarette o altre testimonianze delle notti estive. Le Ninfe sono partite”.

Così Thomas S. Eliot giustappone la visione di una modernità superficiale, irresponsabile e consumistica alla nostalgica consapevolezza di una pristina armonia della natura irrimediabilmente perduta. Ne La terra desolata solo l’artista può sperare di ristabilire, ancorché per la breve durata del suo canto, il giusto, armonioso rapporto tra uomo e natura, evocandone il mortificato spirito e ponendo in empatica sincronia i ritmi delle sue creazioni con quelli del Creato. Facendosi in tal modo eco della natura, l’artista invita il suo pubblico ad ascoltare il canto della terra, indicandogli così una maniera più armonica ed empatica di porsi in relazione con essa e sensibilizzandolo al tema della sua salvaguardia. La “cura della casa comune”, come insegna con mirabile chiarezza Papa Francesco, vuol dire declinare la parola ecologia al plurale perché si devono contemplare ecologie della mente e dello spirito, sociali, mediche, economiche, industriali, architettoniche, educative e culturali. È in questo quadro di riferimento che l’edizione 2018 de LeAltreNote Valtellina Festival propone un programma ispirato al tema “Ecologie”, uno dei più scottanti con i quali le nostre e le future generazioni dovranno misurarsi. Nella rituale conferenza ad illustrazione dell’argomento, saremo molto onorati di annoverare quali nostri Virgilii il vicario foraneo e arciprete di Chiavenna Monsignor Andrea Caelli, il giornalista Marco Casa e il compositore Matteo Musumeci. L’apertura di questa edizione vede la prestigiosa presenza dell’Orchestra Rossini di Pesaro diretta da Giuseppe Grazioli. Questi Maestri propongono un’affascinante silloge di lavori di autori nordeuropei accomunati da un nostalgico sguardo al passato e a repertori folklorici e popolari le cui origini quasi si perdono negli albori del tempo. Il Coro Celestino Eccher diretto da Marcella Endrizzi e supportato al pianoforte da Mauro Brusaferri (musicisti applauditissimi nella passata edizione e reinvitati a grande richiesta) ci accompagnerà all’avventurosa cerca delle voces mundi, tra i boati di cannone della Golden Vanity di Britten e le armonie delle sfere che circondano il mondo migliore costruito da un gruppo di studenti in fuga dall’irreparabilmente malata Terra di cui ci parla Miaroma ne L’altra faccia della luna. L’Ensemble di Percussioni del Conservatorio di Como diretto da Paolo Pasqualin offrirà uno spettacolare programma, a forti tinte novecentesche e contemporanee, e saprà richiamare in noi i fondamentali ritmi archetipici della vita. Mentre l’Academy Winds Quintet evocherà le magiche atmosfere di numerosi e differenti contesti geografici e culturali (dai babilonesi del Nabucco all’America nera di Porgy and Bess), il pianista Michele Pentrella ed il sottoscritto esploreranno le composizioni per violino e pianoforte ispirate a quel momento apicale dei cicli della natura che è la primavera. Tra il giocoso rossiniano, il serioso beethoveniano, il folklorico di Grieg, il metafisico astratto bachiano e quello romantico schubertiano, i Solisti di Sofia e il Maestro Plamen Djurov si produrranno in memorabili performance nella loro storica prima presenza in Valtellina. Studiata per i tradizionali e gioiosi eventi all’Alpe Boron e allo Stelvio Livrio, la scelta di brani eseguiti dall’Ensemble di corni Giovanni Punto vuole essere una festosa acclamazione della natura in due degli angoli più belli che le Alpi possano offrire. Lo stupore panico davanti al sublime ed ai misteri dell’universo è uno degli aspetti più caratteristici della migliore produzione del Classicismo e del Romanticismo musicale e le composizioni in cartellone per quanto riguarda i concerti del Quartetto Viotti e dell’Umbria Ensemble ne sono una eloquente testimonianza. Nella loro varietà e diversità (dalla solo apparentemente faceta caricatura dei “sei musici paesani” di Ein musikalischer Spaß di Mozart ai sublimi Adagi di Mozart, Viotti e Mercadante) i lavori che ascolteremo ci faranno sentire, come per incanto, osservatori di magnifici scenari naturali come quelli ritratti da Caspar David Friedrich. La doppia partecipazione della Bellagio Festival Orchestra e del suo direttore stabile Alessandro Calcagnile è un altro importante tassello di questa edizione del Valtellina Festival. Il pubblico potrà prima apprezzare gli archi della compagine impegnati in una festosa e brillante selezione di classici popolari e, nel concerto conclusivo della manifestazione, gustare le raffinatezze timbriche delle quali i fiati dell’orchestra sapranno far sfoggio in pagine di Mozart e Gounod. Il 20 agosto la Valdidentro vedrà giungere da tutte le parti d’Italia e da molti angoli del globo giovani musicisti impegnati a seguire la Masterclass che si svolge parallelamente al Festival. Sarà questa l’occasione per ascoltare gli straordinari artisti che ne compongono lo staff docente: Omar Acosta (e l’Omar Acosta Trio), Marco Bettuzzi, Ivano Biscardi, Dario Bonuccelli, Nuria Cazorla, Giorgio Colombo Taccani, Gloria D’Atri, Anton Dressler, Bruno Giuffredi, Ann Lines, Stefano Parrino e Fabrice Pierre. In alcune occasioni li affiancheranno i migliori studenti dei corsi, tra i quali è un vero piacere citare i musicisti che, come vincitori del Premio LeAltreNote 2017, sono stati invitati a far parte del team artistico di questa rassegna: Davide Ambrosini, Manuela Pinto, l’Opale Accordion Quartet e Gabriele Sardo. Dulcis in fundo, l’atteso ritorno della cantante Akiko Kozato e del chitarrista Walter Lupi, due degli autentici mattatori dell’edizione 2016 del Festival, che proporranno un’altra seducente sortita nei repertori (popolari ma non solo) italiani e giapponesi. Corre l’obbligo di ringraziare tutte le Istituzioni, le organizzazioni e i privati che da oramai nove anni collaborano in varia veste con LeAltreNote e ne condividono il progetto. Il nostro impegno sarà sempre quello di mettersi in gioco, cercando di migliorare costantemente la proposta artistica e formativa al fine di dare un contributo significativo al progresso culturale della Valtellina e al potenziamento della sua immagine. Il senso della incessante apertura al rinnovamento nella continuità dei propositi e dei valori è stato magnificamente colto dal Maestro Nicolò Gaburro che ha creato per la copertina di questo programma una Ninfa Eco di raffinata, antica eppur moderna bellezza: forse le Ninfe non sono partite!

Artisti

 
Enter the name for this tabbed section:

Academy Winds Quintet

Stacks Image 7793

Erica Rampin oboe
Nicolò Manachino flauto
Alessandro Lamperti clarinetto
Marco Taraddei fagotto
Matteo Leone corno

Nel 2014 nasce il quintetto ”Academy Winds”. Già tutte prime parti dell’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano, hanno deciso di mettere insieme le loro conoscenze in un progetto ambizioso e impegnativo, creare una compagine musicale di alto livello, in un panorama in cui forse la musica da camera sta perdendo il suo spazio. Lo scopo è quello di rivalutare il quintetto di fiati, ed esplorare tutto il suo repertorio dalle forme classiche, passando per i compositori contemporanei e gli arrangiamenti, soprattutto operistici, che la tradizione italiana ci tramanda. Il quintetto è stato invitato a partecipare agli eventi ed ai festival più importanti del panorama nazionale. Tutti i componenti collaborano con i più importanti enti lirici e sinfonici italiani e stranieri.

Enter the name for this tabbed section: Omar Acosta
Stacks Image 8256

Omar Acosta flauto
Flautista, compositore e arrangiatore, ha una carriera internazionale versatile e multidisciplinare che lo vede impegnato in concerti, recital e workshop, dagli stili musicali più diversi. Come solista si è esibito nei più importanti teatri del mondo con i suoi gruppi e con importanti istituzioni come il Balletto Nazionale di Spagna, Orchestra Sinfonica Simón Bolívar etc. Ha inoltre collaborato con il balletto di Antonio Najarro, Nuevo Ballet Español, Los Vivancos, “Pura Pasión” e Lola Greco. Nel 2016 è stato ospite di William Bennett al concerto di gala del British Flute Society Festival. Tra le sue composizioni più importanti ci sono due suite per flauto e orchestra d’archi. Questi pezzi ricreano due mondi: il Venezuela, il paese in cui è nato e la Spagna, la nazione in cui vive. Il suo lavoro “Solo de Pajarillo” è diventato uno dei brani musicali latinoamericani per flauto più conosciuti. Omar è artista Guo.

Enter the name for this tabbed section: Davide Ambrosini
Stacks Image 8282

Davide Ambrosini chitarra
Intraprende lo studio della chitarra con il M° Giovanni Campia presso la Civica Scuola di Musica della Provincia di Sondrio. Consegue la laurea di secondo livello in chitarra al Conservatorio di Darfo Boario Terme con il massimo dei voti e la lode sotto la guida dei Maestri Bruno Giuffredi e Luca Trabuc- chi. Ha partecipato a masterclass con: Andrea Dieci, Giuseppe Caner, Guido Fichtner, Georg Gulyas, Edoardo Catemario, Massimo Delle Cese. Si è esibito per diversi Festival chitarristici. Ha vinto il primo premio al “7° Musikrooms Intemational Guitar Competition” (Treviso); è risultato vincitore del “Premio Orchestra di Valle Camonica 2016/2017” grazie al quale si è esibito come solista con l’Orchestra “Vivaldi di Valle Camonica”. Attualmente si sta perfezionando presso l’Accademia “Giulio Regon- di” di Milano con i Maestri Andrea Dieci e Bruno Giuffredi. Insegna chitarra presso la Civica Scuola di Musica della Provincia di Sondrio

Enter the name for this tabbed section: Bellagio Festival Orchestra
Stacks Image 8338

Bellagio Festival Orchestra
La Bellagio Festival Orchestra nasce nel 2012 in seno al Festival di Bellagio e del Lago di Como. La formazione affianca al repertorio tradizionale, dal barocco ai nostri giorni, originali produzioni anche liriche e teatrali, dedicate ai grandi artisti che hanno soggiornato sul Lario (tra i quali Liszt, Stendhal, Rossini, Verdi), esibendosi regolarmente nelle più suggestive dimore e residenze storiche del territorio (Villa Serbelloni di Bellagio, Villa Monastero e Villa Cipressi di Varenna, Villa Lario di Mandello del Lario, Villa del Grumello di Como, ecc) ma anche presso diverse locations della provincia di Como e Lecco (Castello di Pomerio, Castello di Carimate, Villa Confalonieri di Merate, Auditorium della Camera di Commercio di Lecco). La direzione musicale della Bellagio Festival Orchestra è affidata al Maestro Alessandro Calcagnile.

Enter the name for this tabbed section: Marco Bettuzzi
Stacks Image 8260

Marco Bettuzzi pianoforte
Docente del Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova, si diploma in Pianoforte, Musica Corale e Direzione di Coro e Composizione. Nel 1996 consegue la Laurea con lode al DAMS di Bologna, con una tesi in Etnomusicologia - relatore Roberto Leydi. Collaborazioni: Teatro Comunale Opera di Genova, RAI, Orchestra Sinfonica di Sanremo. Ha suonato in varie formazioni di musica da camera (1° Premio a Stresa), e con musicisti di fama quali Astor Piazzolla. Ha collaborato a lungo con il Coro Polifonico Januensis diretto da Luigi Porro, suo maestro per la direzione di coro, e, in qualità di direttore musicale della Sezione Giovanile, ha ottenuto un 2° premio al Concorso nazionale di Vallecorsa e un 3° premio al Concorso internazionale di Stresa. Dirige l’ensemble madrigalistico Vox Antiqua - nato come attività laboratoriale del Conservatorio genovese nel 2001 - con cui ha all’attivo numerosi concerti, tra cui spicca un Dido and Aeneas, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Carrara, eseguito in varie città italiane.

Enter the name for this tabbed section: Maria Cecilia Berioli
Stacks Image 8294

Maria Cecilia Berioli violoncello
Diplomata con il massimo dei voti,si perfeziona con Grosgurin, DePeyer, De Rosa, Bonucci, e a lungo con Palm per la musica contemporanea. Premio speciale presso l’Accademia Nazionale di S.Cecilia. E’ stata -unica italiana- borsista presso la “Hindemith Foundation” in Svizzera. E’ stata primo violoncello di: Symphonia Perusina, Filarmonici Umbri, Gruppo di Roma, Orchestra Sinfonica di Perugia, Festival Sinfoniet- ta, Orchestra Filarmonica dell’Umbria e de“I Solisti di Perugia”. Dal 1995 al 2000 ha collaborato regolarmente con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino. Dal 1997 è stata Violoncello Concertino al Teatro Comunale di Bologna. Attualmente è direttore artistico e violoncellista di UmbriaEnsemble e del QuartettoViotti. Registra per BMG, Sony, Quadrivium, Dynamic, Tactus, Umbria- JazzRecord, La Maggiore, Camerata Tokyo, Brilliant Classics.

Enter the name for this tabbed section: Ivano Biscardi
Stacks Image 8258

Ivano Biscardi fisarmonica
Consegue brillantemente gli studi musicali in Fisarmonica presso il Conservatorio “Arcangelo Corelli” di Messina sotto la guida di Salvatore Crisafulli. Affianca allo studio della fisarmonica quello di composizione, organo, pianoforte e bandoneon. Collabora con varie formazioni orchestrali e da camera sia in Italia che all’estero. Ha inciso vari CD, uno dedicato ad Astor Piazzolla ed uno con composizioni proprie e classici del Tango Nuevo con il quartetto Sertango. Ha inciso inoltre delle sue composizioni per EMA Vinci. Ospite in trasmissioni televisive e radiofoniche tra le quali Rai Radio 3, Radio Tango Velours di Parigi e Radio Swiss Jazz. Negli ultimi anni si è dedicato in particolar modo, oltre che all’attività concertistica e all’insegnamento, alla trascrizione per fisarmonica della letteratura classica da tasto. Pubblica con editori quali: Physa, MAP ed EMA Vinci. Ha pubblicato un metodo per fisarmonica edito da MAP incentrato sull’armonia moderna e le tecniche d’improvvisazione. Insegna presso il Conservatorio “Arcangelo Corelli” di Messina.

Enter the name for this tabbed section: Dario Bonuccelli
Stacks Image 8262

Dario Bonuccelli pianoforte
Dario Bonuccelli, nato nel 1985, inizia lo studio del pianoforte all’età di quattro anni con Luciano Lanfranchi. Si diploma nel 2004 al Conservatorio di Genova col massimo dei voti, lode e menzione d’onore e si specializza con Franco Scala, Andrea Lucchesini, Pietro De Maria, Bruno Canino (per musica da camera) e Marco Vincenzi. Esordisce in pubblico nel 1998 e da allora si è esibito in più di 500 concerti in Europa e Giappone, come solista e in gruppi da camera. E’ anche compositore e molte sue opere sono state eseguite in importanti Festival.

Enter the name for this tabbed section: Mauro Brusaferri
Stacks Image 8320

Mauro Brusaferri pianoforte
Diplomato in “Organo e composizione organistica” e in “Strumenti a percussione”. Ha conseguito la maturità artistica, il compimento inferiore di canto lirico e l’abilitazione all’insegnamento delle percus- sioni. Come organista e percussionista ha partecipato a vari festival sia in Italia che all’estero. E’ pianista accompagnatore di molte realtà corali trentine con le quali tiene concerti e partecipa a incisioni discografiche. E’ pianista del trio “Camalor”. Ha partecipato a vari master con i maestri: L.H.Stevens (U.S.A) – Stefano Pisetta – Matteo Turella – Paolo Fresu – Roberto Cipelli ed altri. E’ tenore solista del Coro Filarmonico Trentino. Attualmente è docente di Strumenti a percussione presso il liceo Bertrand Russell di Cles (Tn) e di organo e pianoforte presso la Scuola di Musica Celestino Eccher di Cles (Tn).

Enter the name for this tabbed section: Andrea Caelli
Stacks Image 8292

Andrea Caelli teologo
Nato a Sondrio,prete della diocesi di Como: ordina- to nel 1986 si licenza presso la Pontificia Università Gregoriana in Teologia Spirituale. Dal 1988 al 2010 educatore e docente presso il seminario di Como nelle veci di vice-rettore, padre spirituale del seminario minore e dal 1999 al 2010 Rettore del Seminario maggiore. Ha pubblicato alcuni libri sulla vita e sul ministero presbiterale, collaborando anche con alcune riviste teologico-pastorali italiane. Per un decennio ha fatto parte della Commissione presbiterale italiana e per un quinquennio della Commissione presbiterale europea. Dal 2017 è parroco di Santa Maria a Chiavenna dove svolge il ministero pastorale.

Enter the name for this tabbed section: Alessandro Calcagnile
Stacks Image 8284

Alessandro Calcagnile direttore
Direttore d’orchestra e pianista, raffinato interprete della musica del Novecento, ha collaborato con alcuni dei più importanti compositori italiani viventi. Ha studiato presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano, Conservatorio “L. Marenzio” di Brescia, Hochschule für Musik Nürnberg. Dal 2015 al 2017 in qualità di Direttore Artistico del Centro Musica Contemporanea di Milano ha realizzato con il New MADE Ensem- ble un progetto di concerti monografici e opere da camera che ha visto protagonisti autori quali Giorgio Battistelli, Michele Dall’Ongaro, Ivan Fedele, Stefano Gervasoni, Luca Mosca. E’ Direttore Artistico del Centro Musica Contemporanea di Milano e, dall’estate 2014, Direttore Musicale dell’Orchestra Cantelli di Milano.

Enter the name for this tabbed section: Marco Casa
Stacks Image 8286

Marco Casa giornalista
Giornalista, da quattordici anni nella squadra di Radio Marconi, si occupa di cultura e spettacolo realizzando rubriche e programmi di libri, teatro, arte e musica per l’emittente dell’ Arcidiocesi Ambrosiana. In passato ha scritto storie per il cinema, il teatro e la carta stampata.

Enter the name for this tabbed section: Nuria Cazorla
Stacks Image 8264

Nuria Cazorla ballerina
Nata a Irun ha dedicato gran parte della sua vita allo studio e l'insegnamento di flamenco nella sua città. Fondatrice del Embrujo Andalúz gruppo flamenco di Irun, con il quale ha creato diretto e interpretato numerosi spettacoli nel corso degli anni (1994-2010); ha inoltre diretto numerosi spettacoli nei Paesi Baschi. Ha studiato danza flamenco con artisti affermati come Tati, Cristorbal Reyes, José Porcel, Il Guito, Olga Pericet, tra gli altri. Si è esibita come solista con la formazione musicale Querencia con la quale ha girato molte città spagnole ed europee. Attualmente collabora con l’Omar Acosta Trio che fonde la danza con musica diversa da lui creata per flauto, percussioni e danza.

Enter the name for this tabbed section: Giorgio Colombo Taccani
Stacks Image 8266

Giorgio Colombo Taccani compositore
Giorgio Colombo Taccani (1961) si laurea con una tesi in Storia della Musica sull’Hyperion di Bruno Maderna. Consegue inoltre i Diplomi in Pianoforte ed in Composizione a Milano con Pippo Molino e Azio Corghi, perfezionandosi quindi con Franco Donatoni, Azio Corghi, György Ligeti e presso l’IRCAM. Sue composizioni sono state premiate in numerosi concorsi, sono eseguite in tutto il mondo, trasmesse da varie emittenti radiofoniche e pubblicate dalle Edizioni Suvini Zerboni di Milano. Dal 1999 insegna Composizione presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino e dal 2005 collabora con il Conservatorio della Svizzera Italiana – Lugano

Enter the name for this tabbed section:

Coro Celestino Eccher

Stacks Image 8340

Coro Celestino Eccher
Il “Coro voci bianche Celestino Eccher Val di Sole” nasce nel 2012 all’interno delle classi di Disciplina Corale della Scuola di Musica Celestino Eccher e tiene la sua prima uscita ufficiale a segui- to del workshop con la professoressa Chiara Biondani. Nel 2013 si qualifica al 3° posto nella categoria repertorio profano al VII Concorso Nazionale Corale “Il Garda in coro” di Malcesine. Nel 2014 partecipa allo spettacolo di teatro musicale “La Buffa Fattoria” su musica di Joe Schittino in collabo- razione con l’Accademia Holy Saxophone di Taiwan. Nel 2015 partecipa all’VIII Concorso Nazionale Corale “Il Garda in coro” di Malcesine (VR) ottenendo: il 1° posto nella categoria profano, il “Gran Premio Il Garda in Coro”, il premio speciale “Dal lago al cielo”, il premio “Miglior coro classificato della Provincia di Trento”. Nel 2016 il coro esegue la Missa IV di Laurence Feininger nell’ambi- to del “Festival Internazionale Trento Musica Antica”.

Enter the name for this tabbed section: Plamen Djurov
Stacks Image 8288

Plamen Djurov direttore
Ha studiato composizione, direzione e pianoforte presso la State Music Academy con Marin Golemi- nov e Konstantin Iliev. Ha fatto il suo debutto come direttore d’orchestra con la Filarmonica di Pleven,ha diretto la Filarmonica del Messico, l’Avana Sympho- ny Orchestra e la Filarmonica di Leningrado. Dal 1988 Djurov è il direttore dei Solisti di Sofia e ha diretto centinaia di concerti con questa straordinaria orchestra. Ha composto una sinfonia, musiche per orchestra e musica da camera, ed ha fatto tour in tutto il mondo.

Enter the name for this tabbed section: Anton Dressler
Stacks Image 8268

Anton Dressler clarinetto
Anton Dressler viene descritto dalla critica come musicista “straordinario,..di una sensibilità quasi esasperata”, con “i fiati sempre dosati, intonazione superba, morbidezza e varietà nel fraseggio invidia- bili”. Ha suonato in tutta Europa, Israele, Usa e Taiwan, collaborando con Misha Maisky, Jean-Yves Thibaudet, Julian Rachlin, Boris Petrushansky, Itamar Golan, Bruno Canino, Pavel Vernikov, Moni Ovadia, Ingrid Fliter, ed ensemble come il Quartetto Szymanowsky, il Giovane Quartetto Italiano, il Quartetto di S.Pietroburgo, l’Orchestra da Camera di Mosca. E’ uno dei fondatori del gruppo da camera “Kaleido Ensemble“ e partecipa inoltre a progetti di musica “crossover” e klezmer. Ha inciso per “Atopos” (Italia),“Russian Seasons” (Russia), “Chryston” (Giappone) e “Quartz” (Inghilterra). Nel 2014 assieme al pianista Andrea Rebaudengo ha registrato il cd “Due all’Opera” per la Università Bocconi. E’ membro dell’Associazione Nazionale Critici Musicali.

Enter the name for this tabbed section: Gloria DAtri
Stacks Image 8270

Gloria DAtri pianoforte
Studia con sua madre, Riccardo Risaliti, Homero Francesch e Maria Tipo. Dal debutto a 12 anni in Sala Verdi è ospite delle più importanti istituzioni musicali nazionali ed internazionali. Solista con diverse orchestre (Orchestra della Svizzera Italiana, Kölner Kammerorchester, European Community Chamber Orchestra, Solisti Veneti, Pomeriggi Musicali, Orchestra Sinfonica di Milano della RAI, Orchestra Giovanile Italiana ecc.), ha collaborato con direttori quali Georghi Dimitrov, Howard Griffiths, Helmut Müller-Brühl, Angelo Campori, Jost Meier, Claudio Scimone, Angelo Faja, Eivind Aadland, Peter Kuhn, Daniele Callegari e con musicisti quali Dimitri Ashkenazy, Julia Fischer e Homero Francesch. Ha fondato un duo con la violoncellista Cecilia Radic. Conta CD per varie etichette discografiche e registrazioni per le più importanti emittenti radiofoniche e televisive italiane ed estere. Invitata regolarmente a tenere Masterclass e in giurie di Concorsi Nazionali e Internazionali, è titolare di cattedra di Pianoforte Principale al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze.

Enter the name for this tabbed section: Marcella Endrizzi
Stacks Image 8290

Marcella Endrizzi direttore
Dopo gli studi in organo e pianoforte, consegue il diploma di Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio Francesco Antonio Bonporti di Trento. Dal 1991 è docente presso la Scuola di Musica Celestino Eccher di Cles. Dal 2012 è direttore del “Coro Voci Bianche Celestino Eccher Val di Sole” alla guida del quale nel 2013 consegue alVII Concorso Nazionale “Il Garda in Coro”, come direttore, una menzione speciale della giuria. Dal 2014 dirige la sezione giovanile del coro. Nel 2014 collabora con l’”Accademia Holy Saxophone” di Taiwan come preparatore del coro di voci bianche per l’allestimento dello spettacolo di teatro musicale “La Buffa Fattoria” su musica di Joe Schittino. Nel 2015, nell’ambito dell’ “VIII Concorso Corale Nazionale Il Garda in Coro”, vince il premio come miglior direttore.

Enter the name for this tabbed section:

Ensemble di Percussioni del Conservatorio di Como

Stacks Image 8336

Ensemble di Percussioni del Conservatorio di Como
Lorenzo Orsenigo, Viola Fai,
Samuele Marelli, Ginevra Palo

L’ Ensemble di Percussioni del Conservatorio di Como, formato da alcuni tra gli studenti della classe propone da anni un panorama musicale molto ampio e di ricerca che comprende, nella maggior parte delle composizioni, autori che hanno dedicato particolare attenzione a questo mondo strumentale e alle sue infinite possibilità esecutive senza dimenticare però il particolare impatto suggestivo ed emozionale che questi strumenti, dai tamburi alle marimbe, regalano. Ha al suo attivo diversi concerti in prestigiose sedi tra cui Roma presso la Radio Vaticana e i Concerti del MIUR, il Teatro Sociale di Como, La Fiera della Musica di Erba, il Como Next Festival, La Musica in Testa del V C O. Ha collaborato con artisti del calibro di Vincenzo Zitello, I Tetraktis, Pier Francesco Forlenza, Maurizio Grandinetti, Marco Rainelli.

Enter the name for this tabbed section:

Ensemble di Corni Giovanni Punto

Stacks Image 8334

Ensemble di Corni Giovanni Punto
Marco Venturi, Giovanni DAprile
Marco Malaigia, Claudia Quondam Angelo, Mattia Venturi

L’ Ensemble di Corni Giovanni Punto nasce per volontà di un gruppo di Amici che suonano stabilmente o collaborano con le istituzioni più importanti d’Italia (Teatro alla Scala di Milano, Rai di Torino, Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro S. Carlo di Napoli, Teatro Comunale di Firenze, Teatro Comunale di Bologna etc.) con lo scopo di divulgare la conoscenza dello strumento e del suo repertorio.

Enter the name for this tabbed section: Carlos Franco
Stacks Image 8318

Carlos Franco percussioni
Nato a Caracas, Venezuela, ha iniziato a suonare all'età di 20 anni, studiando il bongo con Ramón Mayora Ha studiato teoria musicale al Conservato- rio Vicente Emilio Sojo e percussioni sinfoniche al Conservatorio Jacinto Lara in Barquisimeto Venezuela, con Antelio Alejus, Pablo Gutiérrez, Iván García e Edgar Saume Caracas. Nel 1998 entra a far parte dell'Orchestra Giovanile di Lara, poi passa le fila della Orchestra Sinfonica di Stato, esibendosi in Brasile, Spagna, Francia, Messico e Curacao. Attualmente vive a Madrid, dal 1998 è professore di percussioni latine e tecnica Orrf presso la Scuola di Musica e Danza di Las Rosas.

Enter the name for this tabbed section: Bruno Giuffredi
Stacks Image 8316

Bruno Giuffredi chitarra
Diplomato con il massimo dei voti e lode, successivamente ha studiato con David Russell, al quale deve gli spunti per la propria preparazione tecnica. Ha registrato numerosi CD, sia come solista che in formazioni cameristiche, per Agorà, Sinfonica, Sei corde. Per il 150° anniversario della Repubblica italiana ha registrato un CD accluso alla composizione di Livio Torresan: Variazioni e fuga sull'inno d'Italia. Nel 2013 ha pubblicato un DVD dedicato alla figura del liutaio Pietro Gallinotti. In collaborazione con il liutaio Fabio Zontini ha registrato un DVD e un cortometraggio diretto da Luigi Coppola dal titolo “A misura d’uomo”. È consulente editoriale per le edizioni musicali SINFONICA, ha curato la pubblicazione di cinque Antologie di musica contemporanea per chitarra e la revisione critica di opere didattiche ottocentesche. È autore del fortunato metodo, ”A scuola con la chitarra”. È docente presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara e ai corsi annuali dell’Accademia Chitarristica “Giulio Regondi” di Milano.

Enter the name for this tabbed section: Giuseppe Grazioli
Stacks Image 8322

Giuseppe Grazioli direttore
Si é diplomato in pianoforte con Paolo Bordoni, in composizione con Niccolò Castiglioni ed ha studia- to direzione d’orchestra con Gianluigi Gelmetti, Leopold Hager, Franco Ferrara, Peter Maag e Leon- ard Bernstein. Ha diretto le principali orchestre italiane e svolge una intensa attività in Canada, negli Stati Uniti e in Francia, dove ha diretto più di 60 produzioni operistiche. Fra gli impegni futuri: Il Barbiere di Siviglia a Firenze, L’Italiana in Algeri a Nancy, Carmen a Québec City e numerosi concerti sinfonici con l’Orchestra del Teatro Petruzzelli, l’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano e l’Orchestre National de France. Sostenitore da sempre della musica del ‘900 italiano, nel 2011 ha iniziato a registrare l’integrale delle opere sinfoniche di Rota per DECCA.

Enter the name for this tabbed section: Akiko Kozato
Stacks Image 8314

Akiko Kozato mezzosoprano
Ha cominciato gli studi di Canto all’età di quindici anni, entrando quindi alla Tokyo National University of Fine Arts and Music, dove si è laureata nel 1992. Dal 1994 si è stabilita in Italia, diplomandosi nel 2002 e proseguendo gli studi di perfezionamento con Bianca Maria Casoni. Nello stesso anno ha frequentato e superato il corso di perfezionamento per artisti del Coro lirico - sinfonico del Teatro alla Scala. Dedicatasi in particolare al repertorio moderno e contemporaneo, in ambito cameristico ha tenuto concerti sia con ensemble sia interamente per voce sola in numerose sedi, fra le quali il Festival “5 Giornate per la Nuova Musica”, “Spazio- musica”, “Risuonanze”, “Festival di Bellagio e del lago di Como”, “Festi- val di musica contemporanea di Acqui Terme”, “Nanko Sunset Hall”. Hanno scritto per lei Carlo Boccadoro, Gilberto Bosco, Giorgio Colombo Taccani, Carlo Galante, Federico Gardella, Stefano Gervaso- ni, Paolo Longo, Mauro Montalbetti, Gabriele Manca, Andrea Padova, Alessandro Solbiati, Gabrio Tagletti e Peter Koeszeghy.

Enter the name for this tabbed section: Ann Lines
Stacks Image 8272

Ann Lines violoncello
Dopo aver completato un corso di esecuzione musicale di quattro anni alla Guildhall School of Music & Drama, Ann ha svolto il ruolo di primo violoncello con l’Orchestra Giovanile “Toscanini” di Parma. Da quando è ritornata a Londra, ha svolto una varia carriera da freelance, suonando nelle principali orchestre londinesi, sia sinfoniche che cameristiche che operistiche. Ha suonato in vari musical nel West End londinese e ha anche registrato con molti artisti popolari come i Colplay, Muse e Spandau Ballet. Oltre ad insegnare studenti di tutte le età, collabora regolarmente con l’Orchestra dell’English National Ballet e con l’Orchestra della BBC. È da alcuni anni che è molto ricercata come musicista camerista pronta a cimentarsi con un’ampia varietà di repertori. Ha recentemente suonato con l’Emmanuel String Quartet a Creta.

Enter the name for this tabbed section: Walter Lupi
Stacks Image 8312

Walter Lupi chitarra
Raffinato chitarrista di provenienza classica da sempre apprezzato in Italia e all’estero, Walter Lupi, assiduo ricercatore di un proprio linguaggio stilistico e musicale, si distingue nell’ambito del Fingerstyle per la forte impronta lirica, un’abilità esecutiva e scenica accattivanti e una tecnica pulita e rigorosa sempre al servizio delle sue composizioni. Ha pubblicato a suo nome nove dischi e due metodi didattici sulla tecnica da lui battezzata “Flatfinger”. Noto nel panorama Fingerstyle internazionale, il suo nome compare in programmi di festival e rassegne assieme a quelli di artisti e capi scuola della sei corde quali: John Rembourn, Alex De Grassi, Tim Sparks, Roland Dyens, Birèli Lagrène, Dominic Miller, Stanley Giordan, Tommy Emmanuel e molti altri.

Enter the name for this tabbed section: Sergio Menem
Stacks Image 8324

Sergio Menem chitarra
Studia chitarra, presso il Conservatorio di Musica di Cordoba Félix T. Garzon, e al Conservatori del Liceu di Barcellona, composizione presso l’ Univer- sità Nazionale di Córdoba e violoncello alla Carneg- ie Mellon University, Pittsburgh, Stati Uniti d'America, Stabilitosi a partire dal 2002 in Spagna, si produce sia con la chitarra, (anche chitarra portoghese), violoncello e come compositore/arrangiatore in vari progetti, collabora con Els Comediants (teatro, musica curda), Antonio Najarro (flamenco e classica spagnola), Maria Pages (flamenco), Olga Roman (cantautrice), Laureana Geraldes e Patricia Colaco (fado), Romina Balestrino (tango), Balletto nazionale di Spagna (flamenco spagnolo e classica).

Enter the name for this tabbed section: Matteo Musumeci
Stacks Image 8310

Matteo Musumeci compositore
Figlio d’arte, Matteo Musumeci è una figura di spicco del panorama compositivo internazionale. Autore di musiche di scena, per il cinema, sinfoniche e operistiche. Sue composizioni hanno vinto importanti premi sia nazionali che internazionali e le sue opere sono state eseguite in molti teatri nazionali e all’estero.

Enter the name for this tabbed section:

Opale Accordion Quartet

Stacks Image 8342

Opale Accordion Quartet
Francesco Antonuccio, Paolo Corda, Salvatore Fazzari, Agostino Pronestì

Nonostante la recente formazione, l’Opale Accordion Quartet vanta già una serie di concerti all’interno di importanti stagioni concertistiche; partecipazioni a concorsi nazionali ed internazionali; collaborazioni con personaggi del mondo dello spettacolo; recensioni su quotidiani di stampo regionale e menzioni dei Concerti sul sito ufficiali di importanti compositori. Inoltre, si è esibito come ospite in importanti manifestazioni, rassegne ed eventi culturali-musicali. Attualmente, i componenti del quartetto frequentano il Biennio di II° livello presso il Conservatorio di Musica “A. Corelli” di Messina sotto la guida del M° Ivano Biscardi che rappresenta un importante punto di riferimento per la realizzazione di tale progetto e in questa occasione suonerà con il quartetto.

Enter the name for this tabbed section:

Orchestra I Solisti di Sofia

Stacks Image 8330

Orchestra I Solisti di Sofia
L’Orchestra da camera è stata costituita nel 1962 da un gruppo di giovani musicisti provenienti dall’ Opera di Sofia. Da 45 anni, senza interruzioni, sono ospiti delle principali istituzioni in tutta Europa, Sud e Nord America, Cina, Giappone e Corea. Agli oltre 3000 concerti in tutto il mondo, I Solisti di Sofia aggiungono innumerevoli registrazioni per tutti i principali enti radio-televisivi internazionali. La celebre compagine orchestrale, oltre ad aver presentato in prima esecuzione assoluta oltre 100 lavori dei più importanti compositori bulgari, gran parte dei quali dedicati al gruppo, ha collaborato con artisti di fama internazionale. Il repertorio dell’orchestra spazia dal barocco alla musica contemporanea ed è rilevante l’attività discografica con oltre 60 fra LP e cd prodotti da grandi etichette come Bmg, Denon, Decca, Harmonia Mundi, Columbia, SABA, Victor, Gega New.

Enter the name for this tabbed section:

Orchestra Sinfonica Rossini

Stacks Image 8332

Orchestra Sinfonica Rossini
L’Orchestra Sinfonica G. Rossini (OSR) ha doppia sede a Pesaro e a Fano, è riconosciuta dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dalla Regione Marche. E’ ideatrice, organizzatrice ed interprete di Sinfonica 3.0, stagione sinfonica di spicco a livello nazionale. L’OSR porge molta attenzione alla formazione. Organizza progetti come La Scuola va a Teatro, Festival Giovani per la Musica e il concorso Giovani in Crescendo, per cui ha ottenuto il riconoscimento di eccellenza culturale dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Ha realizzato tournée in Giappone, Cina, Corea del Sud, Malta, Turchia, Austria, Francia, Germania e Svezia. Ha partecipato a festival e stagioni concertistiche di grande prestigio quali Ravello Festival, Festival delle Nazioni, Sagra Musicale Malatestiana, Stagione Fondazione Donizetti, Stagione Fondazione Teatro Coccia, Festival Pergolesi Spontini.

Enter the name for this tabbed section: Francesco Parrino
Stacks Image 8274

Francesco Parrino violino
Compie diversi corsi di laurea, master e dottorato in prestigiose università e accademie inglesi, italiane e olandesi, perfezionandosi in violino con Yfrah Neaman e David Takeno. Conta tour concertistici in Europa, Cina, Russia, America Latina e Turchia, suonando come solista con varie orchestre (Filarmonica di San Pietroburgo, Filarmonica di Torino, Orchestra Sinfonica di Sanremo, Orchestra Sinfonica Siciliana ecc.) e in diverse formazioni cameristiche. Come ricercatore ha scritto vari articoli musicologici e tenuto conferenze presso le Università di Cambridge, Londra, Oxford, Strasburgo e York nonché ad Indianapolis per l’American Musicological Society e al Festival della Scienza di Genova. Collabora come critico discografico con la rivista Musica. Suona su un violino Giuseppe & Antonio Gagliano (1790-1805 circa) prestatogli dalla famiglia del grande direttore d’orchestra Gino Marinuzzi, è un apprezzato recording artist per Brilliant Classics e Stradivarius ed insegna violino presso il Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova.

Enter the name for this tabbed section: Stefano Parrino
Stacks Image 8276

Stefano Parrino flauto
Pluridiplomato nelle più importanti scuole musicali europee, con docenti come Peter-Lukas Graf, Maxence Larrieu, Patrick Gallois, William Bennett, Stefano si dedica all’attività concertistica sia come solista che come camerista. Si è esibito in Europa, Nord e Sud America e ha suonato da solista con molte orchestre (Filarmonica di San Pietroburgo, Toscanini di Parma, Orchestra Sinfonica Siciliana ecc.). Affianca all’attività concertistica quella di docente. Ha tenuto masterclass in tutta Europa, Sud e Nord America sia di flauto che di respirazione continua, tecnica della quale Stefano è ricercatore e divulgatore internazionalmente riconosciuto. Insegna flauto presso il conservatorio “Arcangelo Corelli” di Messina. Registra per Stradivarius, Urania e Brilliant, è membro dei Caballeros del traverso e artista Altus-Azumi.

Enter the name for this tabbed section: Paolo Pasqualin
Stacks Image 8308

Paolo Pasqualin direttore
Dopo essersi diplomato al Conservatorio”G. Verdi” di Milano sotto la guida di Maurizio Ben Omar si perfeziona in timpani con David Searcy alla scuola Civica di Milano. Segue master tenuti da David Friedman, Michael Rosen, Mike Quinn, Jonatahn Scully, Roberto “Mamey” Evangelisti, Alex Acuna, proseguendo parallelamente gli studi di batteria con Enrico Lucchini, Carlo Sola, Beppe Sciuto, Everett Sangoma. Collabora grazie alla sua doppia veste di batterista e percussonista con Luciano Berio, Chick Corea, Steve Reich, Luciano Pavarotti, Ennio Morricone, l’Orchestra Filarmonica e del Teatro alla Scala, NOA, l’Orchestra RAI etc. Dal 1992 è docente della classe di Strumenti a Percussione presso il Conservatorio “G.Verdi” di Como, nel quale, dal 2005 al 2011, e’ stato anche titolare del corso di batteria Jazz .

Enter the name for this tabbed section: Michele Pentrella
Stacks Image 8306

Michele Pentrella pianoforte
Si diploma al Conservatorio “Nicolò Piccinni” di Bari sotto la guida del M° Maria Lucrezia Pedote con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore. Nello stesso Conservatorio consegue il Diploma di II Livello con 110 e lode. Si perfeziona nella Classe del M° Sergio Perticaroli presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. La sua attività concertistica lo vede protagonista nelle Sale più prestigiose in Italia e all’estero. Incide due cd per la casa discog- rafica EMA Records (il primo con musiche di Chopin ed il secondo con brani di sua composizione). Nel 2012 viene pubblicato con la rivista “Suonare news” il suo terzo CD dal titolo “Intensamente Io”, contenente brani di sua composizione. E’ docente della cattedra di Pianoforte Principale presso il Conservatorio “Antonio Scontrino” di Trapani.

Enter the name for this tabbed section: Fabrice Pierre
Stacks Image 8278

Fabrice Pierre arpa
L’arpista e direttore d’orchestra Fabrice Pierre ha studiato con Pierre Jamet arpa, Paul Ethuin e Franco Ferrara direzione d’orchestra. Nel 1980 Pierre Boulez gli ha offerto il posto di assistente direttore all’Ensemble Intercontemporain, e nel 1984 ha vinto il primo premio all’unanimità al Concorso Internazionale di Arpa Maria Antonietta Cazala a Gargilesse. Nominato nello stesso anno professore di arpa al Conservatorio Nazionale Superiore di Musica di Lione, dal 1997 ricopre la carica di direttore artistico dell’Atelier Conosci du XXème Siècle. Fabrice Pierre persegue una carriera internazionale come arpista e direttore d’orchestra, dando concerti e masterclass in importanti festival, tra cui Kuhmo, Gubbio, Prades, Kitakyushu, Musicades di Lione, Musica Oggi a Tokyo, e promuove opere di compositori contemporanei. Come musicista da camera suona regolarmente con i suoi amici Patrick Gallois, Pierre-Henri Xuereb, Annick Roussin e Shauna Rolston e ha registrato opere di Caplet, Debussy, Doppler, Fauré, Louvier, Mozart, Ravel e Takemitsu per 3D, Calliope, DGG, EMI, Forlane e Naxos.

Enter the name for this tabbed section: Manuela Pinto
Stacks Image 8304

Manuela Pinto clarinetto
Studia Clarinetto al Conservatorio “G. Verdi” di Milano sotto la guida del Prof. Sergio Delmastro e sta approfondendo la sua preparazione artistica con l’inestimabile contributo musicale e umano di Dimitri Ashkenazy e Giuseppe Corpina. E’ stata semifinalista all’Internationaler Musikwettbewerb für die Jugend di Oldenburg (Germania, 2017) ed ha ricevuto da Shirley Brill il 2° premio al Concorso per duo di clarinetti “Visalli” (Milano, 2018). Come DuoZRAK, insieme a Irene Ruiz Larios, ha suonato nella stagione “Riflessuoni 2017” ed ha rappresentanto il Conservatorio “A.Corelli” di Messina al “Premio Nazionale delle Arti 2017”. E’ ospite del Festival internazionale “LeAltreNote 2018” dopo aver vinto il “Premio LeAltreNote 2018”

Enter the name for this tabbed section: Marco Venturi
Stacks Image 8302

Marco Venturi corno
Si diploma all’età di 15 anni all’Istituto Musicale G. Briccialdi di Terni. Segue corsi di perfeziona- mento tenuti da H. Baumann, B. Tukwell e H.Klinko con il quale si perfeziona al conservatorio di Winthertur in corno Moderno, Barocco e Classico. In Italia collabora con le più importanti istituzioni tra le quali l’ Accademia Nazionale di S. Cecilia, Teatro dell’Opera di Roma e il Comunale di Firenze. E’ membro del PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensem- ble e collabora nella musica contemporanea con i più noti compositori, suonando e incidendo brani a lui dedicati. Cultore degli strumenti antichi collabora con il C.I.M.A., l’orchestra Concerto Romano, Accademia Barocca Amsterdam, la Real Compania Opera de Càmara di Barcellona, Orchestra Barocca In canto e con l’accademia Barocca W. Hermans e L’ensemble Barocco dell’ Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma.

Enter the name for this tabbed section:

Quartetto Viotti

Stacks Image 8328

Quartetto Viotti
Stefano Parrino flauto
Francesco Parrino violino
Luca Ranieri viola
Maria Cecilia Berioli violoncello

Con il nome di Giovanni Battista Viotti il Quartetto vuole rendere omaggio ad un grande artista italiano capace di dare un contributo importante allo sviluppo della cultura europea. Rispetto delle tradizioni e sguardo innovativo, temi fonda- mentali nell’opera di Viotti, rappresentano vie maestre per i quattro strumentisti per cui al loro particolare interesse per la riscoperta di pagine ingiustamente neglette della letteratura cameristica si affiancano letture originali ed innovative del repertorio canonico nonché la commissione di lavori di autori contemporanei. L’ensemble ha registrato l’integrale dei Quartetti con flauto di Viotti per la casa discografica Brilliant Classics.

Enter the name for this tabbed section: Claudia Quondam Angelo
Stacks Image 8300

Claudia Quondam Angelo corno
si diploma brillantemente al conservatorio di Musica B.Marcello di Venezia sotto la guida del maestro Marco Venturi. Nel 2006 ottiene con votazione 110 e lode il diploma Accademico di II livello in Corno presso il conservatorio Licino Refice di Frosinone. Collabora con molte orchestre tra le quali: Solisti Aquilani, Sinfonica Marchigiana, l’Orchestra ‘800 di Milano, l’orchestra dell’accademia Barocca W. Hermans, Roma sinfonietta, I solisti di Perugia, l’Orchestra sinfonica dell’Umbria e di Perugia. l’Orchestra “Real Compana Opera de Camara di Barcellona , l’Orchestra “Accademia degli Astrusi di Bologna e con il complesso Barocco dell’Accademis Nazionale di Santa Cecilia di Roma. Incide come solista il Concerto di C.P. Teleman per due Corni e Orchestra con l’Accademia W. Hermans per la Bottega discantica di Milano, e per “Harmonia Mundi “ L’Opera di Terradellas “Artaserse” con La Real Compania Opera de Càmara di Barcellona. E’ docente di Corno presso il Liceo Musicale di Terni.

Enter the name for this tabbed section: Luca Ranieri
Stacks Image 8326

Luca Ranieri viola
Diplomato in violino, viola e canto con il massi- mo dei voti, come solista si è esibito in prestigiose sale. Ha inciso per Tactus, BMG, Bongiovanni, Quadrivium, Dinamic, e registrazioni live per RAIuno, RAIdue, RAItre e Radiodue. Ha inciso i concerti per viola di Rolla, Hoffmeister, Telemann, Haydn (doppio) e Vivaldi per Camerata Tokyo. Con la stessa etichetta ha inciso l’integrale delle SeiSuites di Bach. Ha registrato gli Intermezzi di Casavola vincendo il Premio “IMAIE2006” quale miglior CD dell’anno. E’ presidente e membro fondatore di UmbriaEnsemble. Dal 2014 è violista e membro fondatore del “QuartettoViotti” con il quale è impegnato nella registrazione per “BrilliantClassics” dell’integrale dei Quartetti di Viotti. Per la stessa etichetta ha inoltre registrato l’integrale delle Sonate per viola sola di Hindemith. Già docente di viola presso la Kusatsu International Summer Academy and Festival, in Giappone. E’ titolare di una cattedra di violino presso il Conservatorio Statale di Musica di Perugia.

Enter the name for this tabbed section:

Cecilia Rossi

Stacks Image 8298

Cecilia Rossi violino

Si è laureata in violino col massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio Morlacchi di Perugia sotto la guida del M° Luca Ranieri. Ha partecipato a corsi e masterclass tenuti dal M° Franco Mezzena, perfezionando sia il repertorio solistico che quello da camera. Svolge attività concertistica in duo con il pianoforte (Duo Rossi-Sellitri) ed in formazioni cameristiche ed orchestrali, collaborando con associazioni musicali italiane ed estere. Dal 2015 è secondo violino del quartetto di UmbriaEnsemble, all’interno del quale si è esibita in importanti manifestazioni in Italia, tra cui il Festival dei Due Mondi di Spoleto, Umbria Jazz e l’Emilia Romagna Festival, tournée all’estero in Canada ed Ecuador, ed ha partecipato all’incisione dell’integrale dei Quartetti per archi di Giovanni Battista Viotti per l’etichetta Brilliant Classics

Enter the name for this tabbed section:

Gabriele Sardo

Stacks Image 8296

Gabriele Sardo chitarra
Nato a Milano nel 1995, ha studiato chitarra con Patrizia Rebizzi presso la Scuola Civica di Peschiera Borromeo vincendo per tre anni di fila la borsa di studio “Gianpiero Prina”, mentre attualmente sta completando gli studi con Bruno Giuffredi e Andrea Dieci presso l’Accademia Regondi di Milano. Gabriele ha suonato sia in veste di solista che in insieme, attualmente suona con la chitarrista Valentina Valente nella formazione Abraca Duo e come prima chitarra nell’ensemble chitarristico Guitar Landscape il quale ha tenuto numerosi concerti nel sud est milanese e nel territo- rio brianzolo. In veste di solista, nel 2017 ha partecipato a “LeAltreNote” ed è stato selezionato come artista per l’ edizione 2018 del Valtellina Festival.

Enter the name for this tabbed section: UmbriaEnsemble
Stacks Image 8280

UmbriaEnsemble
Solisti di chiara fama e cameristi di alto spessore artistico che possono vantare esperienze e riconoscimenti considerevoli in ambiti linguistici classici ed innovativi: UmbriaEnsemble si presenta come un ensemble di alta qualità artistica e costante ricerca musicale, definito dalla critica come “punta di diamante” della attuale produzione cameristica italiana, modulare e agile nell’organico – dal Trio all’Ottetto, fino alla compagine orchestrale con l’Orchestra da Camera “i Solisti dell’ Umbria” – che rende l’Ensemble polifunzionale e sempre competitivo in ogni situazione. L’approccio di repertorio di UmbriaEnsemble è caratterizzato da un vitale dinamismo aperto al confronto ed alla sinergia anche con le altre Arti.

Enter the name for this tabbed section: UmbriaEnsemble

Programmi

 
Enter the name for this tabbed section:

01.08

01.08 Valdidentro Chiesa di Premadio ore 21.00 “Dall’alba al tramonto” Orchestra Sinfonica Rossini - Giuseppe Grazioli, direttore Musiche di Elgar, Britten, Holst, Grieg


Enter the name for this tabbed section: 02.08
02.08 Buglio in Monte Chiesa Parrocchiale SS. Fedele e Gerolamo ore 21.00 “Dall’alba al tramonto” Orchestra Sinfonica Rossini - Giuseppe Grazioli, direttore Musiche di Elgar, Britten, Holst, Grieg
Enter the name for this tabbed section: 03.08
03.08 Livigno Chiesa di S. Maria Nascente ore 21.00 “The Golden Vanity” Coro Celestino Eccher SaraWebber,soprano RobertoGarni,tenore Mauro Brusaferri, pianoforte Marcella Endrizzi, direttore Musiche di Britten, Miaroma.
Enter the name for this tabbed section: 04.08
04.08 Bormio Kuerc ore 18.30 “L’ altra faccia della luna” Coro Celestino Eccher SaraWebber,soprano RobertoGarni,tenore Mauro Brusaferri, pianoforte Marcella Endrizzi, direttore Musiche di Miaroma.
Enter the name for this tabbed section: 05.08
05.08 Parco Nazionale dello Stelvio Rifugio Gavia ore 12.00 “Percus...suoni” Ensemble di Percussioni del Conservatorio di Como Paolo Pasqualin, direttore
Musiche di Argenziano, Condon, Gomez, Glennie, Reich.
Enter the name for this tabbed section: 06.08
06.08 Grosio
Chiesa di S. Giorgio ore 21.00
“Ecologia e natura da Babilonia all’America”
Academy Winds Quintet
Musiche di Arnold, Gershwin, Ibert, Rossini, Verdi.
Enter the name for this tabbed section: 07.08
07.08 Valdisotto Chiesa di S. Lucia ore 21.00 “Ecologia e natura da Babilonia all’America” Academy Winds Quintet Musiche di Arnold, Gershwin, Ibert, Rossini, Verdi.
Enter the name for this tabbed section: 08.08
08.08 Valdidentro Ferriere Corneliani ore 21.00 “Primavere” FrancescoParrino,violino- MichelePentrella,pianoforte Musiche di Beethoven, Boulanger, Milhaud, Gedike.
Enter the name for this tabbed section: 09.08
09.08 Teglio Chiesa di S. Eufemia ore 21.00 “Primavere” Francesco Parrino, violino - Michele Pentrella, pianoforte Musiche di Beethoven, Boulanger, Milhaud, Gedike.
Enter the name for this tabbed section: 10.08
10.08 Valfurva Chiesa di S. Nicolò ore 21.00 “Serioso... ma non troppo” Orchestra I Solisti di Sofia - Plamen Djurov, direttore Musiche di Beethoven, Grieg, Rossini.
Enter the name for this tabbed section: 11.08
11.08 Chiesa Valmalenco TeatroBernina ore21.00 “Serioso... ma non troppo” Orchestra I Solisti di Sofia - Plamen Djurov, direttore Musiche di Beethoven, Grieg, Rossini.
Enter the name for this tabbed section: 12.08
12.08 Tirano Basilica della Madonna ore 21.00 “Il ciclo della vita: morte e resurrezione” Orchestra I Solisti di Sofia - Plamen Djurov, direttore Musiche di Bach, Beethoven, Schubert.
Enter the name for this tabbed section: 13.08
13.08 Valdidentro Alpe Boron ore 12.00 “Lassù sulle montagne” Ensemble di Corni Giovanni Punto Musiche di Bach, Beethoven, Mozart, Rochard.
Enter the name for this tabbed section: 14.08
14.08 Stelvio Livrio Terrazza ore 12.00 “Lassù sulle montagne” Ensemble di Corni Giovanni Punto Musiche di Bach, Beethoven, Mozart, Rochard.


14.
08 Bormio
Sala Congressi di BormioTerme ore 21.00 “Fin ch’han del vino” Quartetto Viotti Musiche di Mercadante, Mozart, Viotti.
Enter the name for this tabbed section:

16.08

16.08 Tresivio Santuario della Santa Casa Lauretana ore21.00
“Divertimenti” Umbria Ensemble Musiche di Mozart.


Enter the name for this tabbed section: 17.08
17.08 Livigno Chiesa di S. Rocco ore 21.00
“Ein musikalischer Spaß” Umbria Ensemble Musiche di Mozart.
Enter the name for this tabbed section: 18.08
18.08 Poschiavo Museo Casa Console ore 20.00
“Ein musikalischer Spaß” Umbria Ensemble Musiche di Mozart.


Enter the name for this tabbed section: 19.08
19.08 Bormio Chiesa del Santo Crocifisso ore 21.00 “Una piccola musica notturna” BellagioFestivalOrchestra - AlessandroCalcagnile,direttore Musiche di Schubert, Pachelbel, Vivaldi, Grieg.
Enter the name for this tabbed section: 20.08
20.08 Castione Andevenno Auditorium Leone Trabucchi ore 21.00 “Atardecer” OmarAcostaTrio - NuriaCazorlaGuerrero,ballerina Musiche di Acosta, Gardel, Lecuona, Piazzolla.
Enter the name for this tabbed section:

21.08

21.08 Valfurva Casa del Parco Nazionale dello Stelvio ore 21.00 “Atardecer” OmarAcostaTrio - NuriaCazorlaGuerrero,ballerina Musiche di Acosta, Gardel, Lecuona, Piazzolla.
Enter the name for this tabbed section:

22.08

22.08 Chiavenna Chiesa di S. Maria ore 21.00 “La quiete dopo la tempesta” LeAltreNote Ensemble Musiche di Mozart, Beethoven.
Enter the name for this tabbed section: 23.08
23.08 Sernio Palazzo Omodei ore 21.00 “Tinsagu” Akiko Kozato, mezzosoprano - Walter Lupi, chitarra Musiche popolari dal mondo.
Enter the name for this tabbed section: 24.08
24.08 Bianzone Santuario della Madonna del Piano ore 21.00
“La quiete dopo la tempesta” LeAltreNote Ensemble Musiche di Mozart, Beethoven.
Enter the name for this tabbed section: 25.08
25.08 Bormio Meublè Cima Bianca ore 17.00 “Il vento tra le corde” I solisti de LeAltreNote Musiche di Bach, Debussy, Dowland, Neumann.

25.08 Bormio Saletta PNS Via De Simoni, 42 ore 21.00 “Welcome home” I solisti de LeAltreNote Musiche di Bach, Sor, Albéniz, Granados.
Enter the name for this tabbed section: 26.08
26.08 Valfurva Chiesa di S. Caterina ore 21.00 “Fuga y misterio” Opale Accordion Quartet Musiche di Bartók, Mozart, Saint-Säens, Piazzolla.
Enter the name for this tabbed section: 27.08
27.08 Bormio HoltelMiramontiore17.00 “Fuga y misterio” Opale Accordion Quartet Musiche di Bartók, Mozart, Saint-Säens, Piazzolla.
Enter the name for this tabbed section: 28.08
27.08 Valdisotto Auditorium ore 21.00 “Echi d’occidente” I solisti de LeAltreNote Musiche di Brahms, Debussy, Berg, Tomasi.
Enter the name for this tabbed section: 28.08
28.08 Valdidentro Centro Polifunzionale Rasin ore 21.00 “Laudato sì” Don Andrea Caelli - Marco Casa - LeAltreNote Ensemble Musiche di Musumeci.
Enter the name for this tabbed section: 29.08
29.08 Valdidentro Centro Polifunzionale Rasin ore 21.00 “Smiles” LeAltreNote Ensemble Musiche di Debussy, Gershwin, Piazzolla.
Enter the name for this tabbed section: 30.08
30.08 Valdidentro Centro Polifunzionale Rasin ore 21.00 “Sorprese” LeAltreNote Ensemble Musiche di Beethoven, Bach, Mozart.
Enter the name for this tabbed section:

31.08

31.08 Bormio Via della Vittoria, 43 ore 16.30 “I suoni nella corte” I solisti de LeAltreNote Musichedi Bach,Sor,Albéniz,Granados.

31.
08 Valdidentro Centro Polifunzionale Rasin ore 21.00 “Gala e premiazione LeAltreNote 2018”
Enter the name for this tabbed section:

08.09

08.09 Tresivio SantuariodellaSantaCasaLauretana ore21.00 “Petite Symphonie” BellagioFestivalOrchestra - AlessandroCalcagnile, direttore Musiche di Mozart, Gounod.
Il festival dei giovani
Valdidentro 29-30-31.08 Centro Polifunzionale Rasin ore 12.00
Enter the name for this tabbed section: Il festival dei giovani
Valdidentro 29-30-31.08 Centro Polifunzionale Rasin ore 12.00
Stacks Image 7446


"Le Ninfe sono partite. Dolce Tamigi scorri lievemente, finché dura il mio canto. Il fiume non porta bottiglie vuote, carte da salumaio, fazzoletti di seta, scatole di cartone, mozziconi di sigarette o altre testimonianze delle notti estive. Le Ninfe sono partite
”.

Stacks Image 7450







Stacks Image 7498
Stacks Image 7500
Stacks Image 7502